Persone

Xi Jinping

Xi Jinping è nato il 15 giugno del 1953 a Fuping (Cina) ed è un politico cinese.

E' Segretario Generale del Partito Comunista Cinese dal 15 novembre del 2012 e Presidente della Repubblica popolare cinese dal 14 marzo del 2013.

Originario dello Shaanxi, è stato nominato segretario al termine del XVIII Congresso del partito comunista del 2012, occasione durante la quale è stato anche eletto capo della Commissione militare centrale del Partito Comunista Cinese, l'organo che controlla le Forze armate. Tale investitura è uno dei passi rituali verso la futura nomina a presidente della Repubblica popolare cinese, nomina effettivamente concretatasi per Xi nel 2013, quando è succeduto ad Hu Jintao, costretto alle dimissioni per limiti di età (68 anni).

Fin da giovane Xi Jinping è stato un attivista politico, entrando nel 1971 nella Lega della gioventù comunista cinese e nel 1974 nel Partito comunista.

Dal 1975 al 1979 ha studiato ingegneria chimica all'Università Tsinghua di Pechino e successivamente ha lavorato come segretario di Geng Biao, vice primo ministro e segretario generale della Commissione militare centrale.

Xi ha avuto incarichi dirigenziali nelle province di Shaanxi, Hebei, Fujian e Zhejiang.

Nel 2002 al XVI Congresso nazionale del Partito comunista, è stato eletto membro del Comitato centrale, di cui reggeva la supplenza dal 1997.

Nel 2007 è stato chiamato a sostituire Chen Liangyu, in qualità di segretario del partito a Shanghai.

Nell'ottobre del 2007, in occasione del XVII Congresso nazionale del Partito, è stato nominato primo segretario della Segreteria del Comitato centrale.

Nel 2008 è stato eletto dall'Assemblea popolare nazionale, vicepresidente della Repubblica, incarico che lo ha proiettato verso la presidenza della Repubblica cinese.

Xi Jinping è sposato dal 1987, in seconde nozze, con Peng Liyuan, famosa cantante d'opera nonché membro dell'Esercito popolare di liberazione e deputata al Comitato nazionale della Conferenza politica consultiva del popolo.

La coppia ha una figlia Xi Mingze.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Nomine nelle società | Partito Comunista | Xi Jinping | Segretario | Xi Mingze | Università Tsinghua | Forze Armate | Comitato centrale | Chen Liangyu | Hu Jintao | Geng Biao | Cina | Stati Membri | Lega |

Ultime notizie su Xi Jinping

    Guerra dei dazi, i dubbi Usa frenano i negoziati con la Cina

    Rischia di arenarsi, di nuovo, il negoziato tra Stati Uniti e Cina sul commercio. Il principale nodo da sciogliere si conferma quello delle tecnologie, addirittura più complesso rispetto alla questione del deficit commerciale Usa (323 miliardi dollari l'anno scorso nel saldo del solo scambio di

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Lo zoo della finanza/Rinoceronte grigio

    A differenza del "cigno nero" (caratterizzata dall'imprevedibilità) la metafora del "rinoceronte grigio", come peraltro evoca l'andatura compassata dell'animale, viene utilizzata – l'ultimo a farlo è stato il presidente della Cina Xi Jinping il 21 gennaio dopo la pubblicazione del Pil che nel quarto trimestre del 2018 ha segnato la crescita più bassa dal 1980 – per descrivere un evento critico molto probabile e, nonostante ciò, ignorato.

    Lo status di paese in via di sviluppo della Cina nella Wto nel mirino Usa a Davos

    A Washington non è proprio piaciuta l'edizione del 2017 del Wef a Davos tra le nevi dei Grigioni quando il presidente Trump stava per giurare alla Casa Bianca e il presidente cinese Xi Jinping si fece paladino del libero scambio, mentre... Una ferita che ancora fa male nonostante l'anno successivo Trump prese il palconoscenico ma non riuscì a far dimenticare l'ottima performance di Xi Jinping agli occhi del ghota finanziario e industriale mondiale.

    – Vittorio Da Rold

    La pressione sulla Bce e i due errori da evitare

    L'incertezza potrà essere alimentata da diversi potenziali focolai: le politiche del Presidente Usa Donald Trump, le scelte del Presidente cinese Xi Jinping per fronteggiare il rallentamento economico, la scenario della Ue elezioni, Brexit e Italia, le incognite che più di una economia emergente può nascondere, solo per ricordare le sorgenti di incertezza più citate.

    – di Donato Masciandaro

    Il presidente sudcoreano Moon: imminente un secondo summit Kim-Trump

    Kim ha rinnovato la sua volontà di incontrare nuovamente Trump durante il suo incontro con il presidente cinese Xi Jinping a Pechino questa settimana. ... L'agenzia di stampa statale nordcoreana Kcna ha detto che giovedì Kim e Xi hanno tenuto «discussioni approfondite e franche» sulla penisola coreana e sulle questioni nucleari durante il soggiorno di Kim a Pechino, il suo quarto dal marzo 2018. ... Xi - ricostruisce Xinhua - spera che la Corea del Nord e gli Stati Uniti possano incontrarsi...

    Negoziato Usa-Cina, le concessioni di Pechino potrebbero dividere la Casa Bianca

    Ma la presenza all'apertura dei lavori del vice premier Liu He, il capo negoziatore cinese e uomo di fiducia del presidente Xi Jinping - presenza non prevista inizialmente dalle delegazioni tecniche - testimonia l'importanza che per... . Primo faccia a faccia tra le due delegazioni dopo la cena in Argentina tra Trump e Xi, il primo dicembre scorso, in cui fu decisa la tregua di novanta giorni sulla war trade.

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Guerra dei dazi: Pechino e Washington tornano a trattare per evitare l'escalation

    A fine marzo scade infatti la tregua raggiunta dai presidenti Donald Trump e Xi Jinping il 1° dicembre, che ha congelato per 90 giorni gli extra-dazi minacciati dagli Usa su 200 miliardi di dollari di prodotti made in China e che erano in programma... La Casa Bianca si è spinta fino a chiedere al presidente Xi di rinunciare alle proprie ambizioni, formulate nel piano Made in China 2025, lanciato nel 2015 per portare l'industria cinese all'avanguardia nei settori strategici più...

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Cina, quanto è forte la frenata del Pil? La soglia del 6% che spaventa i mercati

    Non giova poi la sensazione che il governo cinese questa volta appaia incerto sul da farsi: una riunione-chiave degli organismi decisionali a dicembre si è conclusa con un rinvio, peraltro ampiamento giustificato dall'esigenza di attendere l'arrivo o meno di una schiarita nelle tensioni commerciali con gli States, dopo il «cessate il fuoco» per 90 giorni a partire dal primo dicembre concordato al G20 in Argentina tra Trump e il presidente Xi Jinping.

    – di Stefano Carrer

1-10 di 997 risultati