Persone

Xi Jinping

Xi Jinping è nato il 15 giugno del 1953 a Fuping (Cina) ed è un politico cinese.

E' Segretario Generale del Partito Comunista Cinese dal 15 novembre del 2012 e Presidente della Repubblica popolare cinese dal 14 marzo del 2013.

Originario dello Shaanxi, è stato nominato segretario al termine del XVIII Congresso del partito comunista del 2012, occasione durante la quale è stato anche eletto capo della Commissione militare centrale del Partito Comunista Cinese, l'organo che controlla le Forze armate. Tale investitura è uno dei passi rituali verso la futura nomina a presidente della Repubblica popolare cinese, nomina effettivamente concretatasi per Xi nel 2013, quando è succeduto ad Hu Jintao, costretto alle dimissioni per limiti di età (68 anni).

Fin da giovane Xi Jinping è stato un attivista politico, entrando nel 1971 nella Lega della gioventù comunista cinese e nel 1974 nel Partito comunista.

Dal 1975 al 1979 ha studiato ingegneria chimica all'Università Tsinghua di Pechino e successivamente ha lavorato come segretario di Geng Biao, vice primo ministro e segretario generale della Commissione militare centrale.

Xi ha avuto incarichi dirigenziali nelle province di Shaanxi, Hebei, Fujian e Zhejiang.

Nel 2002 al XVI Congresso nazionale del Partito comunista, è stato eletto membro del Comitato centrale, di cui reggeva la supplenza dal 1997.

Nel 2007 è stato chiamato a sostituire Chen Liangyu, in qualità di segretario del partito a Shanghai.

Nell'ottobre del 2007, in occasione del XVII Congresso nazionale del Partito, è stato nominato primo segretario della Segreteria del Comitato centrale.

Nel 2008 è stato eletto dall'Assemblea popolare nazionale, vicepresidente della Repubblica, incarico che lo ha proiettato verso la presidenza della Repubblica cinese.

Xi Jinping è sposato dal 1987, in seconde nozze, con Peng Liyuan, famosa cantante d'opera nonché membro dell'Esercito popolare di liberazione e deputata al Comitato nazionale della Conferenza politica consultiva del popolo.

La coppia ha una figlia Xi Mingze.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Nomine nelle società | Partito Comunista | Xi Jinping | Segretario | Xi Mingze | Università Tsinghua | Forze Armate | Comitato centrale | Chen Liangyu | Hu Jintao | Geng Biao | Cina | Stati Membri | Lega |

Ultime notizie su Xi Jinping

    Cina-Usa tra Lady Huawei e la nuova via della seta digitale

    Dietro la mano tesa del presidente Donald Trump delle ultime ore, che si è detto disponibile a intervenire per sbloccare la situazione di Lady Huawei se il presidente cinese Xi Jinping glielo chiederà, pur di non mettere a rischio la tregua commerciale con la Cina, c'è probabilmente la nuova moneta di scambio americana per riuscire a ottenere di più dalla Cina nei prossimi negoziati di 90 giorni.

    – di Riccardo Barlaam

    La Cina riduce i dazi sull'import delle auto Usa

    Lunedì 10 dicembre, con una telefonata, il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin, il Rappresentante al commercio Robert Lighthizer e il vice primo ministro cinese Liu He hanno dato il via ai negoziati di 90 giorni per tentare di dirimere le questioni ancora aperte nella guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti, dopo la tregua siglata nella cena tra Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping al G 20 di Buenos Aires.

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    La non quotata tiene in scacco l'hi-tech mondiale e spinge il dollaro

    Sul fronte valutario, il biglietto verde si è rafforzato (+0,2% rispetto a un paniere di sei principali valute, dopo il calo dello 0,4% di questa settimana), complici i dubbi sul fatto che la fragile tregua nella guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, concordata nei giorni scorsi presidente americano Donald Trump e dal suo omologo cinese Xi Jinping, riesca a resistere a questo nuovo colpo.

    – di Stefania Arcudi

    Il caso Huawei scuote le Borse. Piazza Affari a -3,5%, spread sfiora i 300 punti

    Il caso Huawei scombussola la giornata dei mercati finanziari europei, accompagnato da un'ulteriore correzione del petrolio nel primo giorno del meeting Opec, porta a perdite tra il 3% e il 4% per i principali indici continentali. Piazza Affari ha terminato le contrattazioni con una flessione del

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    Huawei aprirà un nuovo centro per il design a Milano

    Insomma un manager d’esportazione “made in Huawei”, azienda che sempre più nel dibattito e nell’immaginario sta assumendo il ruolo di simbolo di quell’hi-tech cinese su cui si stanno moltiplicando gli allarmi in tema sicurezza o che, a buon diritto, può essere considerato uno dei detonatori, se non il principale, dello scontro commerciale, ora in stand by, fra gli Usa di Trump e la Cina di Xi Jinping.

    – di Andrea Biondi

    Tassi Usa e dubbi sulla pace Usa-Cina affondano Wall Street

    Wall Street ha chiuso in picchiata, per i dubbi legati alla tregua sui dazi tra Usa e Cina e più in generale per i timori legati alla crescita dell'economia. Il Dow Jones ha perso il 3,08% a 25031,41 punti, il Nasdaq il 3,80% a 7158,43 punti. Tonfo anche per l'indice S&P500: - 3,23% a 2.700,37

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

1-10 di 979 risultati