Ultime notizie:

William Faulkner

    Dallo Strega al Campiello al via la stagione dei Premi, ma servono veramente?

    Si parte a luglio con il Premio Strega, poi a settembre il Campiello: è questa la stagione più attesa in Italia dagli scrittori, la stagione dei Premi che possono far decollare o consacrare una carriera. Ma i premi letterari davvero agiscono come moltiplicatori del successo di un libro?

    – di Serena Uccello

    Il business dei titoli che diventano liberi

    Lo hanno chiamato «Public Domain Day» e il motivo è presto detto. Ogni anno, a far data dal 1° gennaio, i diritti di molte opere perdono lo status di protezione - e, va ribadito, che, per quanto lo si possa aggiornare e rivedere, il diritto d'autore è il caposaldo della nostra cultura - entrando

    – di Stefano Salis

    BUON ANNO E BUONI COPYRIGHT (sopravviventi)

    Una notizia interessante per tutti noi che lavoriamo nel settore della letteratura, disegnata o meno, ci proviene dall'ANSA, alla quale Cartoonist Globale rende omaggio. Alessandra Baldini pubblica oggi un commento su una normativa che farà tremare o alcuni e renderà felici altri fra un travaso di bile e l'altro (si sa, le leggi sono sempre divisive, si veda cosa sta accadendo in questo stesso giorno in Italia a proposito delle cosiddetta "manovra", così chiamata in omaggio a quella del camio...

    – Luca Boschi

    Smitizzare il selvaggio West

    Si fa presto a dire western, ma le storie sono millanta che tutta notte canta. Sul West e sul Far West. Ci sono - c'erano - i cowboy e gli indiani che, nei film politicamente scorretti d'una volta, si chiamavano selvaggi. E prima, nella seconda metà dell'800, i romanzi un tanto al chilo che avevano

    – di Luigi Sampietro

    L'intelligenza dei depressi

    Che cosa hanno in comune personalità tanto famose quanto diverse come Hans Christian Andersen, Isaac Asimov, Ingmar Bergman, Winston Churchill, Joseph Conrad, Charles Darwin, Johnny Depp, Charles Dickens, Bob Dylan, Eminem, William Faulkner, Harrison Ford, Friedrich von Hayek, Stephen King, Hugh

    – Gilberto Corbellini

    Boccia: per poter parlare davvero di ripresa servono ancora altre riforme

    E' stato Vincenzo Boccia a chiudere l'assemblea di Assocalzaturifici. Accanto al presidente di Confindustria, il sottosegretario allo Sviluppo economico e presidente del Comitato moda Ivan Scalfarotto e Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici, che rappresenta un settore da quasi 5mila

    – Giulia Crivelli

    L'America e il suo demone

    Il canone americano è il titolo dell'ultimo volume di Harold Bloom, appena uscito da Rizzoli e accompagnato - da noi, così come in America e Gran Bretagna - da uno sciame di commenti e interviste di gente che, salvo qualche eccezione, deve aver pensato bastasse scorrere l'indice e poche pagine per

    – Luigi Sampietro

    Magnetico autodidatta

    Saul Bellow (1915-2005) è stato lo scrittore più attraente della sua generazione: il suo ingresso nella società letteraria è stato così registrato da Ann Birst Kazin, la moglie di Alfred: «Uno splendore, la perfetta incarnazione del bel giovane ebreo intellettuale». Occhi a mandorla, sguardo

    – Mario Andreose

    Il Grande Romanzo Americano in 24 volumi

    Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta (1850). Dopo una serie di racconti emblematici (A come allegoria), uno scrittore di mezza età (A come autore) esordisce nel romanzo con una storia sulla relazione tra una donna sposata e un uomo di chiesa (A come adulterio), con tanto di figliola. Analisi

    – Marco Rossari

    Quando la lettura è la migliore compagna di viaggio

    Agosto rappresenta il mese nel quale, la maggior parte delle persone, sceglie di iniziare una vacanza. Tuttavia, il cammino verso la propria destinazione non sarebbe significativo se spoglio di libri. Il libro costituisce, infatti, un elemento necessario in grado di scandire e nutrire

    – Orazio Labbate

1-10 di 29 risultati