Persone

Umberto Eco

Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria, è deceduto il 19 febbraio del 2016 a Milano ed è stato un semiologo, filosofo e scrittore italiano.

E' stato il massimo esponente della cultura del libro, quello tradizionale, cartaceo, ma è anche stato il primo curatore, già negli anni Ottanta, di una delle prime Enciclopedie multimediali.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo "Giovanni Plana" di Alessandria, si è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università di Torino, dove si è laureato nel 1954 con una tesi sull'estetica di San Tommaso d'Aquino. La tesi è stata poi approfondita e trasformata nel 1956 in un libro dal titolo "Il problema estetico in San Tommaso".

Molto cattolico in età giovanile ed attivo nell'Azione Cattolica, dopo gli studi universitari ha smesso di credere in Dio ed ha deciso di lasciare definitivamente la Chiesa cattolica.

Assunto in Rai nel 1954, vi ha lavorato fino alla fine degli anni '50, per poi assumere dal 1959 al 1975 la carica di condirettore editoriale della casa editrice Bompiani.

Nel 1961 ha intrapreso la carriera universitaria, che lo ha portato a diventare nel 1975 professore ordinario di Semiotica presso l'ateneo di Bologna.

Ha insegnato in qualità di Visiting Professor in molte università del mondo quali la New York University, Northwestern University, Columbia University, Yale University, Harvard University, University of California-San Diego, Cambridge University, Oxford University, Università di São Paulo e Rio de Janeiro, La Plata e Buenos Aires, Collège de France e l' Ecole Normale Supérieure (Parigi).

Direttore dell'Istituto di Comunicazione e spettacolo del DAMS dell'Università di Bologna, è poi divenuto Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche.

Ha collaborato a numerose riviste settimanali e giornali quotidiani quali, "L'espresso" , " Il Giorno", "La Stampa", "Corriere della Sera", "la Repubblica"," il manifesto" ecc.

Il suo esordio letterario è avvenuto nel 1980 col best seller "Il nome della rosa", vincitore del prestigioso Premio Strega (ed. 1981) tradotto in 47 lingue, venduto in trenta milioni di copie e celebrato dalla televisione col film omonimo, interpretato da un impareggiabile Sean Connery.

Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, che rivisita in chiave satirica i fatti veri o leggendari della storia e le cosidette teorie del complotto.

Umberto Eco è stato tributato di numerose onorificienze nazionali ed internazionali, riconoscimenti e premi letterari.

Tra le sue opere letterarie più recenti si ricordano, "Baudolino" (2000), "La misteriosa fiamma della regina Loana" (2004), "Il cimitero di Praga" (2010), "Numero zero" (2015) e da ultimo "Pape Satan Aleppe", che verrà pubblicata il prossimo 27 febbraio.

È stato sposato fin dal settembre 1962 con la tedesca Renate Ramge, insegnante d'arte ed aveva due figli, Stefano e Carlotta.

Ultimo aggiornamento 25 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Umberto Eco | Bompiani | Università di Yale | Università di Oxford | Harvard | Sean Connery | Azione Cattolica | Northwestern University | San Tommaso | Diego California-San | Università degli studi di Bologna | Giovanni Plana | Chiesa cattolica | RAI | Alessandria | Renate Ramge |

Ultime notizie su Umberto Eco

    Il futuro che abbiamo immaginato, il futuro che immagineremo

    La fantascienza che diventa cronaca, la cronaca che ci costringe a ipotizzare nuove soluzioni, inedite prospettive. E non c'è più alternativa: dobbiamo imparare a guardare un nuovo orizzonte che sia comune

    – di Serena Uccello

    Quarantenite acuta

    Dicesi quarantenite acuta la sindrome nevrosica con spunti ossessivi indotta da: cacofonia televisiva, melassa di notizie una uguale all'altra e segregazione domestica, meglio in uno spazio ridotto, ove si scatenino più facilmente insopportabilità, egoismi, egocentrismi. Logica conseguenza, dopo

    L'affascinante storia di «pi greco»

    «Madama... veramente... in questo mondo/ conciòssiacosaquandofosseché.../il quadro non è tondo...», balbetta Leporello prima di squadernare a Donna Elvira, in una delle più celebri arie di Mozart, il "catalogo" delle "imprese donnesche" di Don Giovanni. Che un quadrato non sia rotondo è dunque una

    – di Umberto Bottazzini

    Irpef e Iva: il piatto piange alla Regione Sicilia, i cittadini interrogano il MEF

    In alcuni comuni della Sicilia, ogni anno, si registrano 40-50 decessi a fronte di 10-20 nascite. Il caso del comune di Gangi è addirittura peggiore: 80 decessi, 30 nascite. Ciò implica che il sostantivo spopolamento, usato per designare l'abbandono per lo più da parte dei giovani e ormai piuttosto in voga, sia da sostituire cinicamente con un altro sostantivo: 'estinzione'. Sì, è vero, sulle prime, "estinzione" ci fa pensare alla scomparsa d'una qualche specie animale, almeno per abitudine ling...

    – Francesco Mercadante

    In ricordo di Guido Roberto Vitale, finanziere alieno e italiano anomalo

    Quando l'Italia del maestro Manzi leggeva la Gazzetta dello Sport per familiarizzare con la lingua italiana, Guido Roberto Vitale leggeva il Financial Times. Laureato brillantemente in economia - senza lode perché il barone di turno scoprì di non essere citato nella tesi sulle operazioni di mercato aperto della Federal Reserve - all'Università di Torino, Vitale partì per Londra e New York (specializzato alla Columbia University), per poi lavorare a Mediobanca. Possiamo dire che abbia portato il ...

    – Beniamino Piccone

1-10 di 430 risultati