Persone

Umberto Eco

Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria, è deceduto il 19 febbraio del 2016 a Milano ed è stato un semiologo, filosofo e scrittore italiano.

E' stato il massimo esponente della cultura del libro, quello tradizionale, cartaceo, ma è anche stato il primo curatore, già negli anni Ottanta, di una delle prime Enciclopedie multimediali.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo "Giovanni Plana" di Alessandria, si è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università di Torino, dove si è laureato nel 1954 con una tesi sull'estetica di San Tommaso d'Aquino. La tesi è stata poi approfondita e trasformata nel 1956 in un libro dal titolo "Il problema estetico in San Tommaso".

Molto cattolico in età giovanile ed attivo nell'Azione Cattolica, dopo gli studi universitari ha smesso di credere in Dio ed ha deciso di lasciare definitivamente la Chiesa cattolica.

Assunto in Rai nel 1954, vi ha lavorato fino alla fine degli anni '50, per poi assumere dal 1959 al 1975 la carica di condirettore editoriale della casa editrice Bompiani.

Nel 1961 ha intrapreso la carriera universitaria, che lo ha portato a diventare nel 1975 professore ordinario di Semiotica presso l'ateneo di Bologna.

Ha insegnato in qualità di Visiting Professor in molte università del mondo quali la New York University, Northwestern University, Columbia University, Yale University, Harvard University, University of California-San Diego, Cambridge University, Oxford University, Università di São Paulo e Rio de Janeiro, La Plata e Buenos Aires, Collège de France e l' Ecole Normale Supérieure (Parigi).

Direttore dell'Istituto di Comunicazione e spettacolo del DAMS dell'Università di Bologna, è poi divenuto Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche.

Ha collaborato a numerose riviste settimanali e giornali quotidiani quali, "L'espresso" , " Il Giorno", "La Stampa", "Corriere della Sera", "la Repubblica"," il manifesto" ecc.

Il suo esordio letterario è avvenuto nel 1980 col best seller "Il nome della rosa", vincitore del prestigioso Premio Strega (ed. 1981) tradotto in 47 lingue, venduto in trenta milioni di copie e celebrato dalla televisione col film omonimo, interpretato da un impareggiabile Sean Connery.

Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, che rivisita in chiave satirica i fatti veri o leggendari della storia e le cosidette teorie del complotto.

Umberto Eco è stato tributato di numerose onorificienze nazionali ed internazionali, riconoscimenti e premi letterari.

Tra le sue opere letterarie più recenti si ricordano, "Baudolino" (2000), "La misteriosa fiamma della regina Loana" (2004), "Il cimitero di Praga" (2010), "Numero zero" (2015) e da ultimo "Pape Satan Aleppe", che verrà pubblicata il prossimo 27 febbraio.

È stato sposato fin dal settembre 1962 con la tedesca Renate Ramge, insegnante d'arte ed aveva due figli, Stefano e Carlotta.

Ultimo aggiornamento 25 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Umberto Eco | Bompiani | Università di Yale | Università di Oxford | Harvard | Sean Connery | Azione Cattolica | Northwestern University | San Tommaso | Diego California-San | Università degli studi di Bologna | Giovanni Plana | Chiesa cattolica | RAI | Alessandria | Renate Ramge |

Ultime notizie su Umberto Eco

    Nuovi strumenti per organizzazioni solide in una società sempre più liquida

    Umberto Eco, nella «Bustina di Minerva» del 28 maggio 2015, recensendo il libro «Stato di Crisi» scritto a quattro mani da Z. Bauman e C. Bordoni, si chiedeva: «C'è un modo per sopravvivere alla liquidità?». ... La risposta di Eco alla domanda che ci e si pone è chiara: «Un modo c'è per sopravvivere alla liquidità, ed è rendersi appunto conto che si vive in una società liquida che richiede, per essere capita e forse superata, nuovi strumenti». ...del fenomeno, Eco invoca...

    – di Andrea Beretta *

    DINO BATTAGLIA A CITTÀ DI CASTELLO di Vittoria Ceriani

    Vittoria Ceriani ha scritto questo articolato, esaustivo pezzo su Dino Battaglia in concomitanza con la mostra ancora in corso, fino al 4 novembre, a Città di Castello. Le sue note sono comunque eterne, valgono anche a mostra chiusa, come pure il bel catalogo, curato da Piero Alligo, massimo collezionista italiano (e globale) delle opere del Maestro Battaglia. L'articolo di Vittoria, destinato alla bellissima rivista che esce a Città di Castello, diffusa in tutto il mondo in abbonamento (dati...

    – Luca Boschi

    Le luminose donne dell'oscuro Medioevo

    Da Rosvita di Gandersheim a Ildegarda di Bingen, passando per Teodolinda e arrivando fino a Matilde di Canossa. Sono loro, le donne, le protagoniste della quinta edizione del Festival del Medioevo in programma a Gubbio dal 25 al 29 settembre 2019. "Donne. L'altro volto della Storia" (questo il

    – di Francesca Milano

    Carmi e l'utopia siderurgica di Cornigliano

    L'artista genovese, ex chimico, aveva provato, con una serie di geniali codici di colore e pittogrammi a modificare, a beneficio degli operai, il grigiore che attribuiamo alla fabbrica. Il monumento a Guido Rossa

    – di Giuseppe Lupo

    E' morto Andrea Camilleri, il dono di incarnare la letteratura

    Lo scrittore è morto stamani all'ospedale Santo Spirito di Roma dove era da tempo ricoverato. Il papà del commissario Montalbano aveva 93 anni. «Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali - si legge nel bollettino dell'ospedale - Per volontà del maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio».

    – di Stefano Salis

    Dallo Strega al Campiello al via la stagione dei Premi, ma servono veramente?

    Si parte a luglio con il Premio Strega, poi a settembre il Campiello: è questa la stagione più attesa in Italia dagli scrittori, la stagione dei Premi che possono far decollare o consacrare una carriera. Ma i premi letterari davvero agiscono come moltiplicatori del successo di un libro?

    – di Serena Uccello

    Grandi firme della cultura industriale

    In una foto in bianco e nero, pubblicata nel 1960 sulla rivista «Pirelli», si vede una ragazza che mangia il cono gelato seduta sulla cucchiaia di una ruspa. La foto correda l'articolo di Giovanni Giudici, Gente alla Fiera, e può essere indicativa di un certo gusto visivo che l'house organ

    – di Giuseppe Lupo

    La Milanesiana compie 20 anni, nel programma anche l'economia

    La Milanesiana compie vent'anni e festeggia con un programma ricco, nel solco di una tradizione ormai consolidata, esplorando i vari temi della vita culturale nazionale e internazionale, cui si aggiunge quello economico a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa. La rassegna, presentata al Piccolo

    – di E.D.C.

1-10 di 416 risultati