Persone

Umberto Eco

Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria, è deceduto il 19 febbraio del 2016 a Milano ed è stato un semiologo, filosofo e scrittore italiano.

E' stato il massimo esponente della cultura del libro, quello tradizionale, cartaceo, ma è anche stato il primo curatore, già negli anni Ottanta, di una delle prime Enciclopedie multimediali.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo "Giovanni Plana" di Alessandria, si è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università di Torino, dove si è laureato nel 1954 con una tesi sull'estetica di San Tommaso d'Aquino. La tesi è stata poi approfondita e trasformata nel 1956 in un libro dal titolo "Il problema estetico in San Tommaso".

Molto cattolico in età giovanile ed attivo nell'Azione Cattolica, dopo gli studi universitari ha smesso di credere in Dio ed ha deciso di lasciare definitivamente la Chiesa cattolica.

Assunto in Rai nel 1954, vi ha lavorato fino alla fine degli anni '50, per poi assumere dal 1959 al 1975 la carica di condirettore editoriale della casa editrice Bompiani.

Nel 1961 ha intrapreso la carriera universitaria, che lo ha portato a diventare nel 1975 professore ordinario di Semiotica presso l'ateneo di Bologna.

Ha insegnato in qualità di Visiting Professor in molte università del mondo quali la New York University, Northwestern University, Columbia University, Yale University, Harvard University, University of California-San Diego, Cambridge University, Oxford University, Università di São Paulo e Rio de Janeiro, La Plata e Buenos Aires, Collège de France e l' Ecole Normale Supérieure (Parigi).

Direttore dell'Istituto di Comunicazione e spettacolo del DAMS dell'Università di Bologna, è poi divenuto Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche.

Ha collaborato a numerose riviste settimanali e giornali quotidiani quali, "L'espresso" , " Il Giorno", "La Stampa", "Corriere della Sera", "la Repubblica"," il manifesto" ecc.

Il suo esordio letterario è avvenuto nel 1980 col best seller "Il nome della rosa", vincitore del prestigioso Premio Strega (ed. 1981) tradotto in 47 lingue, venduto in trenta milioni di copie e celebrato dalla televisione col film omonimo, interpretato da un impareggiabile Sean Connery.

Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, che rivisita in chiave satirica i fatti veri o leggendari della storia e le cosidette teorie del complotto.

Umberto Eco è stato tributato di numerose onorificienze nazionali ed internazionali, riconoscimenti e premi letterari.

Tra le sue opere letterarie più recenti si ricordano, "Baudolino" (2000), "La misteriosa fiamma della regina Loana" (2004), "Il cimitero di Praga" (2010), "Numero zero" (2015) e da ultimo "Pape Satan Aleppe", che verrà pubblicata il prossimo 27 febbraio.

È stato sposato fin dal settembre 1962 con la tedesca Renate Ramge, insegnante d'arte ed aveva due figli, Stefano e Carlotta.

Ultimo aggiornamento 25 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Umberto Eco | Bompiani | Università di Yale | Università di Oxford | Harvard | Sean Connery | Azione Cattolica | Northwestern University | San Tommaso | Diego California-San | Università degli studi di Bologna | Giovanni Plana | Chiesa cattolica | RAI | Alessandria | Renate Ramge |

Ultime notizie su Umberto Eco

    Gramsci, l'umanità di un politico integrale

    Le «Lettere dal carcere», riproposte nei Millenni Einaudi con dodici testi inediti, sono una testimonianza di dignità dell'uomo «che ha in se stesso la sorgente delle proprie forze morali»

    – di Emilio Gentile

    Se il libro è un divenire. Una conversazione sul futuro del libro con Paolo Del Brocco, Luca Formenton, Cristina Marconi, Francesco Morace e Carlo Rodomonti.

    "Nel regno digitale immateriale", scrive Kevin Kelly, "dove nulla è statico o fisso, tutto è in divenire, anche, evolvendo da cartaceo a digitale, confrontandosi con altri sistemi di comunicazione e apprendimento". Se il libro diventa un librare: questo il titolo/quesito/ipotesi che ci guida in un viaggio su cosa è stato, cos'è oggi e cosa sarà domani il libro, attraverso dieci conversazioni metadisciplinari con scrittori, editori, agenti, esperti. Come guida per orientarci in questo cammino abb...

    – Marco Minghetti

    La bellezza di essere FMR

    Franco Maria Ricci (1937-2020). Editore, collezionista, bibliofilo, designer, costruttore di labirinti: al centro della sua ricerca della perfezione è stata però la forma del libro

    – di Stefano Salis

    a Praga con Kafka

    Che fosse già in bilico sulla propria esistenza, il giovane Kafka, quando scrive ai suoi, nel luglio del 1914 appare già dalle prime righe riportate dal libro A Praga con Kafka di Giuseppe Lupo (Giulio Perrone editore, ? 15,00): "Mi figuro dunque che il mio progetto possa essere eseguito in questo modo: possiedo cinquemila corone. Con questo posso vivere due anni, se occorre senza dover guadagnare, in qualche luogo della Germania, a Berlino o a Monaco. Questi due anni mi permettono di dedicarmi...

    – Mauro Garofalo

    Da Firenze a Taranto Chiara Ferragni rianima i musei, via crucis per Osanna?

    Effetto Chiara Ferragni sui musei. A Firenze con gli Uffizi in difficoltà post Covid ha fatto il botto. Un successone che ha messo a tacere i maldipancia di molti. Web impazzito. Social annichiliti dalla potenza mediatica della Ferragni che vale molto di più di tante griffe che non hanno una testimonial vivente. Dopo Firenze è la volta di taranto sulla strada per Lecce. A Taranto il Museo Archeologico ha fatto il botto al pari di Firenze. E' bastato l'annuncio della Ferragni per scatenare il del...

    – Vincenzo Chierchia

1-10 di 437 risultati