Ultime notizie

Klaus Schwab

  • 15 gennaio 2020
    Tra Trump e Greta: Davos 2020 alla prova del capitalismo responsabile

    24Plus

    24+ Tra Trump e Greta: Davos 2020 alla prova del capitalismo responsabile

    Il Forum sulle nevi svizzere vuole sancire il definitivo superamento della prevalenza dell’interesse degli azionisti su quelli più generali. Ma gli ambientalisti chiedono molto di più

  • 26 gennaio 2019
    Davos 2019, i protagonisti / Jair Bolsonaro

    Mondo

    Davos 2019, i protagonisti / Jair Bolsonaro

    Discorso breve, team efficaceIl neopresidente del Brasile Jair Bolsonaro – soprannominato da alcuni il “Trump dei Tropici” ed eletto su una piattaforma nazionalpopulista conservatrice unita a liberismo economico - era in predicato di diventare una star di questa edizione del WEF, date le assenze di

    Davos 2019, i protagonisti / Klaus Schwab

    Mondo

    Davos 2019, i protagonisti / Klaus Schwab

    Verso il Cinquantenario di DavosL'anno prossimo festeggera' il mezzo secolo della sua creatura, che - a dispetto delle critiche ricorrenti - resta un appuntamento irrinunciabile per tanti Ceo e politici del mondo intero e che appare riduttivo definire come un “summit delle elite globaliste”. Klaus

  • 23 gennaio 2019
    Davos, Abe presenta il prossimo G20: in agenda la riforma Wto

    Mondo

    Davos, Abe presenta il prossimo G20: in agenda la riforma Wto

    Davos – Tre capi di governo del G7 intervengono oggi al World Economic Forum di Davos: l’italiano Giuseppe Conte, la tedesca Angela Merkel e il giapponese Shinzo Abe, quest’anno “Chair” del G20 che si terrà a Osaka il 28-29 giugno.

  • 20 gennaio 2019
    Sondaggio Wef: «Il mondo chiede multilateralismo»

    Mondo

    Sondaggio Wef: «Il mondo chiede multilateralismo»

    Il mondo è più gentile di quanto appaia, almeno a livello di una opinione pubblica globale che appare mediamente aperta alla cooperazione multilaterale e ai fenomeni migratori. È la conclusione non scontata di un nuovo sondaggio mondiale pubblicato oggi dal World Economic Forum, che sarà valutato