Ultime notizie

Andrea Carobene

  • 19 giugno 2019
    La Libra di Facebook guarda a Galileo (ma il nome è sbagliato)

    Tecnologie

    La Libra di Facebook guarda a Galileo (ma il nome è sbagliato)

    Finalmente Facebook ha svelato il suo progetto di criptomoneta, chiamata Libra, ma il progetto parte con un nome sbagliato. L’obiettivo, così come dichiarato nel White Paper di presentazione, è quello di creare una moneta «costruita su una blockchain open source stabile e sicura, garantita da una

  • 29 marzo 2018
    Un algoritmo svela lo   schema Ponzi in Bitcoin

    Tecnologie

    Un algoritmo svela lo schema Ponzi in Bitcoin

    Un insieme di tecniche per andare a caccia di chi usa i bitcoin per compiere transazioni illegali. Sono quelle sviluppate all’Università di Perugia dal team di Stefano Bistarelli, Direttore del Nodo UniPG CINI Cyber Security National Lab.

  • 13 marzo 2018
    Come stanare terroristi e criminali con l’aiuto dell’intelligenza artificiale

    Tecnologie

    Come stanare terroristi e criminali con l’aiuto dell’intelligenza artificiale

    Il terrorismo non si sconfigge solamente con le armi, ma anche servendosi dei bit. L’intelligenza artificiale costituisce infatti un nuovo strumento per la lotta al crimine organizzato e ai network del terrore. L’analisi automatica dei big data, la capacità di prevedere i comportamenti di gruppi di

  • 10 marzo 2018
    Da Mandela a Homer Simpson, i segreti nascosti nella blockchain

    Tecnologie

    Da Mandela a Homer Simpson, i segreti nascosti nella blockchain

    Il pezzo è un estratto dell’ebook “Bitcoin Generation. La rivoluzione delle criptovalute”di Nòva24, scaricabile gratuitamente per gli abbonati, a 2,69 euro per gli altri.

  • 04 ottobre 2016
    Piatta ed esotica, la materia  «senza altezza» vince il Nobel

    Commenti e Idee

    Piatta ed esotica, la materia «senza altezza» vince il Nobel

    Un Nobel a Flatlandia, il mondo a due dimensioni descritto nel 1884 da Edwin A. Abbott nell’omonimo romanzo. Il Nobel della fisica 2016 è stato assegnato a tre studiosi britannici che hanno dedicato la loro vita a capire cosa accade nel mondo dell’estremamente piccolo, in stati della materia così