Ultime notizie:

Kurdistan

    Petrolio, dall'Opec Plus via libera a tagli più severi

    L'Iraq – che a un mese dall'incarico del nuovo premier ha appena nominato ministro del Petrolio Ihsan Abdul Jabbar Ismail, ceo della Basra Oil Company – ha giustificato le inadempienze passate con le «difficoltà economiche, finanziarie e tecniche», gli impegni contrattuali con le compagnie internazionali e il «rinvio del dialogo con il governo regionale del Kurdistan»: problemi che promette di affrontare, in modo da raggiungere gli obiettivi imposti...

    – di Sissi Bellomo

    Behrouz Boochani: «Sei anni prigioniero dell'Australia»

    Una tempesta li investe e nelle onde altissime che travolgono il barcone si trova l'unica descrizione dell'oppressione del Kurdistan: le onde sono montagne su montagne, che si susseguono all'infinito come nel suo Paese natale, sempre più minacciose, finché compaiono «file di carri armati, ed elicotteri, armi e corpi morti.

    – di Lara Ricci

    Usa-Iran, venti di guerra sulle rotte dell'energia

    Il bersaglio più facile, quello dove meno forte è lo strapotere militare americano, è il mercato petrolifero, che dipende per un terzo del suo volume di scambi internazionali dai flussi via stretto di Hormuz

    – di Davide Tabarelli

    Petrolio, l'America Saudita potrebbe strangolare l'Asia non l'Europa

    L'ultimo World Energy Outlook diffuso dall'IEA è un'ottima occasione per provare a indovinare come le vicissitudini del mercato energetico, come sempre complesse e decisamente sistemiche, siano capaci di modificare la fisionomia del mondo come lo conosciamo. Si può tentare, ad esempio, di immaginare come sarà il mondo di domani - quello che vedremo fra un decennio - con l'America sempre più impegnata nell'interpretare un ruolo estremamente significativo: quello di primo paese produttore di petro...

    – Maurizio Sgroi

    Petrolio, da Opec e Russia tagli record. Purché nessuno sgarri

    Il vertice Opec Plus soprende il mercato e fa volare il prezzo del petrolio: da gennaio tagli fino a 2,1 milioni di barili al giorno grazie a un contributo extra da parte dei sauditi. Ma Riad ha vincolato il sacrificio al rispetto assoluto delle quote da parte di tutti gli alleati. La storia insegna che bisognerebbe considerarlo un'utopia

    – di Sissi Bellomo

    Perché l'Iraq sta precipitando nel caos

    Paralizzato da proteste senza precedenti, il vuoto di potere e la corruzione stanno creando un terreno fertile per le cellule dell'Isis

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 559 risultati