Ultime notizie:

Corrado Stajano

    L'esempio di Silvio Novembre, una vita per la cultura del rispetto delle regole

    Siccome la memoria è l'arma dei deboli contro i forti, è un dovere civico oggi ricordare Silvio Novembre, scomparso l'altra notte a Milano. Maresciallo della Guardia di finanza, fu tra i principali collaboratori di Giorgio Ambrosoli durante la liquidazione della Banca Privata Italiana del banchiere-bancarottiere Michele Sindona, mandante dell'omicidio di colui che è stato definito da Corrado Stajano "Un eroe borghese". Nel corso delle ricerche storiche sulla figura di Paolo Baffi, ogni qualvolt...

    – Beniamino Piccone

    Giorgio Ambrosoli, il senso dello Stato

    Come ebbe a spiegare nel 2010 Giulio Andreotti in uno dei suoi rari empiti di sincerità, l'avvocato Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore delle banche di Michele Sindona, era uno che «se l'andava cercando». Fosse stato più prudente, non si sarebbe opposto in modo così inflessibile ai

    – di Raffaele Liucci

    Anna Lorenza Gorla: «In Mario Draghi riconosco gli stessi valori di mio marito»

    «Quarant'anni dopo, è andata come scriveva suo marito? Direi proprio di sì». In una mattinata di riflessioni e ricordi, un'unica volta le lacrime bagnano il ciglio di Anna Lorenza Gorla in Ambrosoli, per tutti Annalori. Quando rievoca quella lettera, presagio di morte e testamento di vita, con cui

    – di Raffaella Calandra

    «Fare, disobbedire, votare»: l'eredità del maestro Ermanno Olmi

    Ermanno Olmi è mancato proprio alla viglia del festival di Cannes, che nel 1978 gli tributò la Palma d'oro per L'albero degli zoccoli, consacrandolo come uno dei migliori registi italiani e internazionali. Quel film gli diede l'abbrivio per molte altre affermazioni importanti - il Leone d'oro nel

    – di Cristina Battocletti

    La bella estate di un Figlio della Lupa

    «Ha un senso ricordare più di settant'anni dopo una guerra vista e vissuta da un bambino?», si chiede Corrado Stajano nel suo nuovo libro. Si rischia la sindrome di Pinocchio: «Com'ero buffo, quando ero un burattino!». All'epoca, infatti, Stajano viveva a Como ed era un Figlio della Lupa.

    – di Raffaele Liucci

    Sommerso dalla zona grigia

    Brandelli di un diario scritto soltanto ora. Conobbi Falcone un pomeriggio d'autunno del 1979 in una stanzina che gli faceva da ufficio al pianterreno del Palazzo di Giustizia di Palermo, intimidente e avvelenato da sempre. Sostituto procuratore per 15 anni a Trapani, era arrivato alla fine

    – di Corrado Stajano

1-10 di 55 risultati