Ultime notizie

vaclav havel

  • 30 maggio 2021
    La fatica dell’ascolto e il pluralismo dell’errore

    Commenti

    La fatica dell’ascolto e il pluralismo dell’errore

    L’accettazione della fallibilità a livello personale, organizzativo, politico e sociale, può rappresentare l'antidoto migliore all'autoreferenzialità e a molte forme minori e maggiori di totalitarismo

  • 11 gennaio 2020
    Havel a quarant’anni da “Il potere dei senza potere”

    Cultura

    Havel a quarant’anni da “Il potere dei senza potere”

    A Torino mostra sull'attualità del suo pensiero. Tra i temi “il ruolo politico della verità, il protagonismo della società, la forza dell'individuo”

  • 10 novembre 2019
    Berlino, la caduta del Muro e l’illusione di Gorbaciov

    Mondo

    Berlino, la caduta del Muro e l’illusione di Gorbaciov

    Guardata e toccata finalmente da vicino a distanza di tempo la Porta si era rivelata per quello che è: niente affatto minacciosa. E questo per me era la dimostrazione della relatività dei muri: anche quelli scritti con la maiuscola sono indistruttibili fino a che lo vogliamo noi

  • 18 giugno 2019
    Vaclav Havel, la politica della responsabilità

    Cultura

    Vaclav Havel, la politica della responsabilità

    Parlare con Michael Zantovsky significa essere trasportati in un pezzo della nostra storia recente. “Nostra” perché la Rivoluzione di Velluto nella Praga del 1989 ci riguarda tutti, così come Vaclav Havel è uno statista la cui azione e il cui esempio non si esauriscono nei confini cechi.

  • 16 gennaio 2019
    Jan Palach,  un corpo per svelare la «fragilità» del totalitarismo

    Cultura

    Jan Palach, un corpo per svelare la «fragilità» del totalitarismo

    Nel tardo pomeriggio del 16 gennaio 1969 Jan Palach (21 anni, era nato nell’agosto 1948) si reca in Piazza San Venceslao, al centro di Praga, si ferma ai piedi della scalinata del Museo Nazionale, si cosparge il corpo di benzina e si appicca il fuoco con un accendino. Rimane lucido per tre giorni