Le nostre Firme

Giovanna Mancini

Redattore ordinario |  @mancinica |

Giovanna Mancini è, dal maggio 2008, redattore ordinario del Sole 24 Ore. Nata a Venezia l’8 maggio 1978, si è laureata in Lettere e Filosofia (indirizzo Linguistica) all’Università degli studi di Padova. Ha iniziato la sua carriera giornalistica negli anni dell’università, collaborando con il Gazzettino di Venezia, dove è diventata giornalista pubblicista nel 2002. Lo stesso anno, dopo la Laurea, è entrata nella Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia, dove ha iniziato il praticantato giornalistico.

Assunta per la prima volta al Sole 24 Ore nel 2003, nella redazione dei Dorsi Regionali, si è occupata qui soprattutto di economia e cultura locale. Nel 2005 e 2006 è stata assunta nella redazione di Fashion Magazine, dove si è occupata di industria della moda per la rivista mensile e per il sito. Tornata al Sole 24 Ore nel 2007, ha lavorato in molte redazioni del gruppo, seguendo diversi temi, in particolare immobiliare, cultura (teatro, danza, musica), arredo e design. Attualmente si occupa di economia italiana, cronaca milanese, consumi, commercio e grande distribuzione.

Ha vissuto a Venezia, Berlino, Perugia, Torino e Milano. Vorrebbe vivere a Shanghai. Parla italiano e inglese. Ha studiato anche tedesco, francese e, con risultati discutibili, cinese.

  • Luogo: Milano
  • Lingue parlate: Italiano, inglese, tedesco
  • Argomenti: Industria del design e arredo, made in Italy, cronaca di Milano, consumi, industria del commercio, e-commerce

Ultimo aggiornamento 02 maggio 2019

Ultimi articoli di Giovanna Mancini

    Nell'ultimo miglio la fantasia (4.0) al potere

    Massima precisione, flessibilità e semplificazione dei servizi di consegna delle merci a casa e ritiro di eventuali resi. Ma anche diffusione di «locker» e «pick-up points» all'interno delle città, collocati in luoghi ad alta frequenza di passaggio, come stazioni o supermercati, facilmente

    – di Giovanna Mancini

    Cina e Austria, corsa al legno delle Dolomiti

    E pensare che fino a qualche giorno prima erano loro - gli abitanti/proprietari della Magnifica Comunità di Fiemme - a comperare dagli sloveni (e non solo) il legname da trattare. «Prima», appunto. Prima che il ciclone Vaia lo scorso ottobre si abbattesse sulla valle, come su tutto il Trentino e le

    – di Giovanna Mancini

    Scala: Mayer nuovo sovrintendente, Pereira resta fino a metà 2021

    Alla fine ha vinto la linea dell'«atterraggio morbido» voluta dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala: il cda del teatro ha nominato il francese Dominique Meyer - attualmente direttore della Staatsoper di Vienna - nuovo sovrintendente della Scala dalla metà del prossimo anno, mentre Alexander Pereira, attualmente alla guida del Piermarini, resterà nel suo incarico fino a metà del 2021

    – di Giovanna Mancini

    Interior design, le pareti diventano trasparenti e «flessibili»

    La vita di tutti noi è sempre più nomade, imprevedibile, soggetta a repentini e inaspettati mutamenti che ci portano a cambiare casa più spesso di una volta, o a viverla in modo differente a seconda dei periodi dell'esistenza e delle fasi della giornata. I contratti di lavoro sempre più di

    – di Giovanna Mancini

    I gemelli diversi giocano la sfida della leadership

    Il mondo della distribuzione moderna organizzata in Italia ha caratteristiche uniche: un sistema chiuso (nessun gruppo italiano ha una vera attività di export) e player dalle dimensioni ridotte rispetto ai big internazionali. Nella classifica delle principali catene mondiali, bisogna scendere oltre

    – di Giovanna Mancini

    Scala di Milano verso la fine dell'era Pereira. Nel 2020 arriva Meyer

    Alla Scala di Milano finisce l'epoca Pereira. La decisione è presa, anche se l'ufficializzazione arriverà solo alla prossima riunione del cda, il prossimo 28 giugno, con il nome del futuro sovrintendente, quando dovrebbero essere definiti anche i tempi e i modi della successione. Il nome con tutta

    – di Giovanna Mancini

    Tra cultura e cibo la spesa fuori casa cresce e cambia obiettivo

    Quando si parla di consumi «fuori casa» (spesso ricorrendo all'espressione inglese «Out of Home») ci si riferisce generalmente ai consumi alimentari fuori casa, ovvero tutto quello che mangiamo o beviamo nei ristoranti, nei bar, nelle mense o attraverso servizi di catering.

    – di Giovanna Mancini

    La carta delle alleanze per crescere sui mercati globali

    Di fronte ai competitor tedeschi o francesi - giganti con ricavi attorno o sopra il mezzo miliardo di euro e alle spalle istituzioni pubbliche che investono sulle strutture e gli immobili, consentendo loro di concentrarsi su contenuti e servizi - le fiere italiane sembrano dei nanetti da giardino

    – di Giovanna Mancini

    La distribuzione corre una gara a ostacoli

    E' l'ultimo anello della catena che dal campo porta un prodotto alla tavola, ma gioca un ruolo di influencer fondamentale per orientare le scelte dei consumatori e del mercato. La distribuzione moderna e organizzata (Dmo) rappresenta il 61% delle vendite nei negozi italiani, con un fatturato di

    – di Giovanna Mancini

1-10 di 1076 risultati