Le nostre Firme

Michael Boskin

Michael Boskin è professore di Economia all’Università di Stanford.

Nato nel 1945, si è laureato in Economia a Berkeley nel 1967 e ha ottenuto il Ph.D. nel 1971.

Tra il 1989 e il 1993 Michael Boskin ha presieduto il Council of Economic Advisers, un importante organo di consulenza del Presidente degli Stati Uniti in materia economica, il cui vertice è stato anche occupato tra gli altri da Ben Bernanke, Joseph Stiglitz e Alan Greenspan.

Tra il 1995 e il 1996 ha anche avuto l'incarico di presiedere la commissione sullo studio dell'indice dei prezzi (Advisory Commission to Study the Consumer Price Index) la quale ha avuto un'importanza determinante nel riformulare il metodo di calcolo dell'inflazione negli Stati Uniti; questo organismo è diventato noto come Commissione Boskin, proprio dal nome del suo Presidente.

Michael Boskin si è specializzato nello studio della teoria della finanza pubblica, della macroeconomia applicata e la politica monetaria, della microeconomia applicata e della econometria applicata.

Ricopre incarichi nei board di Vodafone, Exxon Mobil e Oracle.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Michael Boskin | Alan Greenspan | Ben Bernanke | Vodafone | Joseph Stiglitz | Oracle | Stati Uniti d'America | Council of Economic Advisers | Exxon Mobil |

Ultimi articoli di Michael Boskin

    I rischi delle spinte al decentramento

    Diversi anni fa avevo previsto che nel mondo si sarebbe verificato un movimento tettonico verso il decentramento, la secessione e l'indipendenza dovuto all'incapacità da parte delle istituzioni politiche di gestire le differenze economiche, culturali, etniche e religiose.

    – di Michael J. Boskin

    Programmi economici divergenti ma una sola certezza: il deficit salirà

    Mancano poco più di due mesi alle elezioni presidenziali Usa, e nei sondaggi Hillary Clinton è in testa di cinque punti rispetto a Donald Trump, a livello nazionale e in parecchi dei cosiddetti importanti "stati in bilico". Nulla è già deciso, tuttavia, soprattutto se si tiene conto del rimpasto

    – di Michael J. Boskin

    Come far ripartire il mondo

    La crescita globale è stata anemica per tutto l'anno passato e le previsioni per il 2016 sono migliori soltanto di poco. E' indispensabile dunque fare qualcosa per dare slancio alle entrate ed espandere le opportunità di chiunque e ovunque. Ecco alcuni buoni propositi economici che potrebbero

    – Michael J. Boskin

    Come far ripartire il mondo

    La crescita globale è stata anemica per tutto l'anno passato e le previsioni per il 2016 sono migliori soltanto di poco. E' indispensabile dunque fare qualcosa

    – di Michael J. Boskin

    I benefici del trattato TPP (secondo l'America)

    STANFORD - Raggiunto l'accordo sulla Trans-Pacific Partnership (TPP) da parte dei 12 paesi dell'area del Pacifico, ora si intensificano i dibattiti sui costi e i benefici del commercio. I primi leader della campagna presidenziale degli Stati Uniti, sia il repubblicano Donald Trump che la

    – Michael J. Boskin

    Unificazione e Disgregazione

    STANFORD - In tutto il mondo milioni di persone hanno seguito i successi sportivi delle Olimpiadi di Sochi e le grandiose rappresentazioni della storia e della

    – di Michael J. Boskin

    Policy Crimes

    STANFORD - When the Berlin Wall fell a quarter-century ago this November, pundits led by Francis Fukuyama proclaimed - the triumph of democratic capitalism

    – by Michael J. Boskin

    I crimini della politica

    STANFORD - Quando, nel novembre di venticinque anni fa, il Muro di Berlino cadde, i politologi, primo fra tutti Francis Fukuyama, proclamarono ed il trionfo

    – di Michael J. Boskin

    Tre opzioni sulla strada di una ripresa stabile

    LE SCELTE POSSIBILI - Mantenere lo status quo, operare riforme strutturali serie e concertate, ripensare l'Unione dall'euro alle sue istituzioni fondamentali

    – di Michael J. Boskin

    Le opzioni dell'Europa

    STANFORD - Molti europei sono ormai convinti di essersi lasciati la tempesta economica e finanziaria alle spalle. Negli ultimi due anni, d'altronde, deficit e

    – di Michael J. Boskin

1-10 di 53 risultati