Le nostre Firme

Vincenzo Galasso

 @vingalasso |  LinkedIn |

Vincenzo Galasso è professore ordinario di Economia Politica presso l'Università Bocconi di Milano, Research Fellow presso il Center for Economic Policy Research di London, presso il CES-Ifo di Monaco e presso il Center for Economic and Political Research on Aging dell'Università della Svizzera Italiana. E' direttore del Bachelor in International Politics and Government presso l'Università Bocconi, editore dell'European Journal of Political Economy e membro della redazione editoriale del Journal of Pension Economics and Finance. Nato a Napoli il 4 aprile 1967, è laureato in Economia presso l'Università Bocconi e nel 1996 ha conseguito un Ph.D in Economia presso la University of California – Los Angeles. E' stato professore presso l'Universidad Carlos III de Madrid dal 1996 al 2000, prima di trasferirsi a Milano come Research Fellow dell'IGIER e poi come professore presso l'Università Bocconi. Dal 2011 al 2013 è stato professore ordinario presso l'Università della Svizzera Italiana. Nella sua attività di ricerca si occupa di sistemi pensionistici, welfare, riforme strutturali e political economics. Ha pubblicato nelle maggiori riviste accademiche internazionali ed è autore di diversi libri: “The Political Future of Social Security in Aging Societies, 2006, The MIT Press”, “Contro i Giovani”, 2007, Mondadori, Political Economics, Bocconi University Press, 2017. Ha collaborato con l'OCSE e con la Banca Mondiale su progetti di riforme strutturali e di riforme previdenziali.

Luogo di lavoro: Milano Competenze: sistemi previdenziali, welfare, economia e politica. Profilo LinkedIn: vincenzo galasso Profilo Twitter: @vingalasso Lingue parlate: Italiano, Inglese, Spagnolo

  • Luogo: Milano
  • Lingue parlate: italiano, inglese, spagnolo
  • Argomenti: sistemi previdenziali, welfare, economia e politica

Ultimo aggiornamento 11 ottobre 2018

Ultimi articoli di Vincenzo Galasso

    Perché la staffetta generazionale non ha mai funzionato

    Anche le politiche del cambiamento possono avere un sapore antico. E' il caso di Quota 100, la misura forse più controversa del Def, che dovrebbe consentire il superamento della legge Fornero. Nel difenderla, il ministro Salvini ha fatto spesso riferimento alla staffetta generazionale: Quota 100

    – di Vincenzo Galasso

    Pensioni, se l'unica guida è il consenso elettorale

    Il dibattito sulle pensioni è costellato di slogan e tecnicismi: no-alla-riforma-Fornero, quota 100, pensioni d'oro. Difficile formarsi un'opinione informata. Più semplice seguire le grida dei politici preferiti.

    – di Vincenzo Galasso

    Pensioni, perché la controriforma del governo penalizza le fasce più deboli

    Eliminare la riforma Fornero è diventato uno degli slogan più popolari degli ultimi anni. Evocato in campagna elettorale, aveva il suono sinistro del "liberi tutti". Ovvero, tutti in pensione prima, senza riduzione dei benefici previdenziali. Ma soprattutto eliminazione dell'odioso meccanismo che

    – di Vincenzo Galasso

    Mercati e politica, una nuova narrazione

    Il conflitto tra politica ed economia è all'apice. Per i seguaci della supremazia della politica, le scelte di policy spettano ai rappresentanti eletti dal popolo. Nessuna ingerenza dei mercati è tollerabile. Impossibile non essere d'accordo sul primo punto. Sulla politica fiscale, imposte e spesa

    – di Vincenzo Galasso

    Pensioni e Ape volontario, una soluzione salva-conti

    Viviamo più a lungo e ci viene chiesto di lavorare più a lungo. Se razionalità economica e conti pubblici sembrano rendere questa equazione ineludibile, non mancano le (buone) ragioni per chiedere maggior flessibilità in uscita dal mercato del lavoro per i lavoratori anziani. La domandano alcune

    – di Vincenzo Galasso

    Pensioni, perché abolire la legge Fornero sarebbe un delitto contro i giovani

    Cosa sanno gli italiani della legge Fornero del 2011? Ecco un bigino. Le misure principali sono tre. Primo, l'equiparazione dell'età di pensionamento di vecchiaia delle lavoratrici dipendenti private e pubbliche. Secondo, la modifica dell'età effettiva per l'accesso alle pensioni di anzianità

    – di Vincenzo Galasso