Aziende

Unesco

Creata sotto l’egida della neonata Onu il 16 novembre del 1945, l’Unesco (sigla che è l’acronimo della definizione inglese di United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) è l’organizzazione internazionale che ha lo scopo di incoraggiare la collaborazione tra le nazioni nelle aree di istruzione, scienza, cultura e comunicazione. Altra missione per la quale è nata l’Unesco è quella di mantenere e contribuire alla preservazione di una lista di cosiddetti “patrimoni dell’umanità”: si tratta di siti di importanza culturale mondiale (definiti World Heritage Sites), distribuiti in tutte le parti del globo, che sono stati scelti per la loro importanza dal punto di vista artistico, culturale o naturalistico e la cui conservazione e sicurezza è ritenuta importante per la comunità mondiale. Attualmente sono membri dell’Unesco 193 paesi del mondo, mentre il quartier generale dell’organizzazione internazionale è situato a Parigi e il suo Direttore Generale è la bulgara Irina Bokova. Gli uffici di rappresentanza dell’Unesco nel mondo sono sessanta e il personale che vi lavora è responsabile della gestione di programmi di scambio educativo, scientifico e culturale tra le nazioni, di programmi scientifici internazionali, di programmi di alfabetizzazione, tecnici e di formazione degli insegnanti, di progetti regionali e di storia culturale e di cooperazioni internazionali per conservare il patrimonio culturale e naturale del pianeta e per preservare i diritti umani.

La nascita dell’Unesco ha inizio prima della fine della seconda guerra mondiale, quando i ministri della cultura e dell’educazione dei paesi alleati a combattere contro la Germazia nazista hanno deciso di creare il Came, sigla per Conference of Allied Ministers of Education. Con la fine delle ostilità questa si è trasformata nell’organizzazione patrocinata dall’Onu e si è allargata a un numero sempre maggiore di nazioni.

Ultimo aggiornamento 28 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Beni culturali | Organizzazione delle nazioni unite per l'educazione, la scienza e la cultura | Cultural Organization | Irina Bokova |

Ultime notizie su Unesco

    A Nazca, Perù, scoperta antica incisione di un gatto di 37 metri

    Un'antica incisione di un gatto lungo 37 metri scoperta dagli archeologi peruviani nel celebre sito di Nazca, tutelato dall'Unesco, che ospita le "linee", cioè centinaia di giganteschi geoglifi risalenti a più di 2mila anni fa. ... Le Linee di Nazca sono state dichiarate Patrimonio culturale dell'umanità dell'Unesco nel 1994 e si trovano su un altopiano arido che si estende per una ottantina di chilometri tra le città di Nazca e di Palpa, nel Perù meridionale.

    – Guido Minciotti

    Andar per boschi: ecco dove fare scorta dei colori e del calore del foliage

    Tra Pescasseroli e il borgo medievale di Scanno, è la faggeta di Coppo del Morto, insieme a quella della Val Cervara, di Moricentro, di Coppo del Principe e Cacciagrande entrata, come la Riserva di Sasso Fratino delle Foreste Casentinesi, nel sito Unesco "Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d'Europa" ad attrarre i cercatori di foglie.

    – di Mariateresa Montaruli

    Convenzione Unidroit, a 25 anni il futuro è pieno di sfide

    La conferenza internazionale intercetta rinnovati bisogni: interesse pubblico dello Stato alla preservazione e tutela dei beni culturali, privatistico del proprietario e diritto umano di accesso alla cultura

    – di Giuditta Giardini

    Da Salisburgo a Grado, l'Alpe Adria a due ruote

    Salisburgo, Mozartplatz: qui, nel centro della "città del sale" che ha dato i natali a uno dei più grandi geni musicali di tutti i tempi, parte la ciclovia Alpe-Adria, itinerario cicloturistico pluripremiato che in 410 chilometri di pedalata dolce scende verso Sud, in Italia, attraversando le Alpi

    – di Manlio Pisu

    Biodiversità, cinque obiettivi da raggiungere entro il 2024

    C'è anche Etica Sgr (unica italiana) tra le 26 istituzioni finanziarie che hanno siglato il Finance for Biodiversity Pledge. Fra i firmatari c'è Robeco che ha scoperto 81 miliardi di euro di prestiti forniti da istituzioni finanziarie olandesi a settori ad alta emissione di azoto

    – di Daniela Russo

1-10 di 2429 risultati