Ultime notizie

Simona Polverino

  • 25 maggio 2022
    Perché contro la coppia Putin-Xi dobbiamo lottare per preservare la nostra civiltà

    24Plus

    24+ Perché contro la coppia Putin-Xi dobbiamo lottare per preservare la nostra civiltà

    L'invasione dell'Ucraina non è nata dal nulla. Il mondo è stato sempre più coinvolto negli ultimi cinque anni o poco più in una lotta tra due sistemi di governo diametralmente opposti: società aperta e società chiusa

  • 11 maggio 2022
    Una Cina fiacca e isolata rende più probabile la recessione globale

    Commenti

    Una Cina fiacca e isolata rende più probabile la recessione globale

    È ufficialmente iniziato il prevedibile ciclo di revisione al ribasso delle prospettive economiche globali

  • 04 aprile 2022
    Per rispondere alla crisi ucraina serve una nuova governance economica

    Commenti

    Per rispondere alla crisi ucraina serve una nuova governance economica

    L’Unione europea ha mostrato una notevole – e, per molti, sorprendente – unità politica nel rispondere all’invasione russa dell’Ucraina. Dalla sospensione del gasdotto Nord Stream 2 all’esclusione di alcune banche russe dal sistema di messaggistica finanziaria Swift per i pagamenti bancari

  • 01 febbraio 2022
    L'area Asia-Pacifico secondo Shinzo Abe

    Commenti

    L'area Asia-Pacifico secondo Shinzo Abe

    CLAREMONT, CALIFORNIA – È passato più di un anno da quando Shinzo Abe, il primo ministro più longevo del Giappone, si è dimesso a causa di una malattia. Il suo successore, Yoshihide Suga, è arrivato e se n'è andato. Ma le innovazioni istituzionali guidate da Abe, vale a dire l'Accordo globale e

    La solitudine del Medio Oriente

    Commenti

    La solitudine del Medio Oriente

    AMMAN – L’anno 2021 è stato segnato da importanti eventi in Medio Oriente e in Nord Africa, i cui effetti si faranno sentire a lungo in futuro. Il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan è stato solo l’ultimo segnale che la regione non solo sta cambiando rapidamente, ma sta anche finendo in fondo

  • 12 dicembre 2017
    L’Europa e la nuova questione orientale

    Commenti e Idee

    L’Europa e la nuova questione orientale

    In quanto leader del movimento Solidarnosc e architetto della transizione democratica della Polonia dopo il 1989, non prova un senso di sconfitta di fronte alla Polonia populista emersa con il governo guidato dal partito Diritto e giustizia (PiS) e dal suo leader di fatto, Jarosław Kaczyński?Non

  • 26 ottobre 2017
    La rabbia contro le élite

    Commenti e Idee

    La rabbia contro le élite

    - Heinrich Geiselberger (a cura di), The Great Regression, Polity, 2017 (La grande regressione, La Feltrinelli, 2017)- Mark Lilla, The Shipwrecked Mind: On Political Reason, New York Review of Books, 2016- Pankaj Mishra, Age of Anger: A History of the Present, Penguin, 2017 (L'età della rabbia,

  • 12 ottobre 2017
    Il potere delle donne

    Commenti e Idee

    Il potere delle donne

    La scorsa settimana, con una raffica di tweet, il presidente americano Donald Trump ha accusato Carmen Yulín Cruz, sindaco di San Juan, Puerto Rico, di “scarsa leadership” dopo che quest’ultima aveva osato criticare la risposta del governo federale Usa all’uragano Maria. Il capriccioso cinguettio

  • 04 ottobre 2017
    Il sistema finanziario globale: quanto è stabile?

    Commenti e Idee

    Il sistema finanziario globale: quanto è stabile?

    Solo dieci anni fa, il 9 agosto 2007, la banca francese BNP Paribas decideva di limitare l'accesso degli investitori ai soldi che avevano depositato in tre fondi che gestivano all'incirca 2,2 miliardi di dollari, una manovra di congelamento senza precedenti, che però all'epoca passò quasi

  • 16 agosto 2017
    Paradosso Iran: sempre più sclerotico e influente

    Notizie

    Paradosso Iran: sempre più sclerotico e influente

    Degli Stati emersi dalle tre grandi rivoluzioni del XX secolo – in Russia nel 1917, in Cina nel 1949 e in Iran nel 1979 – la Repubblica islamica d’Iran da sola persevera in qualcosa che somiglia alla sua forma originale. L’Iran moderno è quindi un relitto storico, ma allo stesso tempo una dinamo