Ultime notizie

robert solow

  • 06 marzo 2019
    L’analisi costi-benefici sulla Tav   è una semplice foglia di fico

    Commenti e Idee

    L’analisi costi-benefici sulla Tav è una semplice foglia di fico

    Il ministro Toninelli ha annunciato una ulteriore valutazione sulla Tav Torino-Lione che però, dice lui, non avrà elementi “scientifici”.

  • 28 dicembre 2017
    Razionalità, arricchimento e realtà

    Notizie

    Razionalità, arricchimento e realtà

    La teoria economica serve a capire eventi complessi. Usa semplificazioni che possano fornire un quadro interpretativo sensato e coerente per lo specifico aspetto analizzato. Aspetti diversi richiedono ipotesi diverse. Non ha quindi senso criticare un modello teorico perché irrealistico, in quanto

  • 27 novembre 2017
    L’eccesso di prudenza che frena l’inflazione Usa

    Commenti e Idee

    L’eccesso di prudenza che frena l’inflazione Usa

    Perché la disoccupazione è così bassa in Paesi dove l’inflazione resta sotto controllo? Per gli economisti questa è una domanda di fondo: e quando gli economisti devono misurarsi con una domanda di fondo, spesso il risultato è un disaccordo di fondo.

  • 10 giugno 2017
    Massachusetts Institute of Technology: 375 super ricchi (per 215 miliardi di dollari complessivi)

    Mondo

    Massachusetts Institute of Technology: 375 super ricchi (per 215 miliardi di dollari complessivi)

    Chiudiamo la rassegna con il MIT, l'altra leggenda dell'educazione terziaria americana che a sede a Cambridge in Massachusetts, proprio come Harvard. Dall'università tecnologica statunitense vicina a Boston sono tra l'altro usciti i Nobel Franco Modigliani, Paul Samuelson e Robert Solow, l'ex

  • 11 maggio 2017
    «Fiscal money» may be a road for Italy to stay in euro and prosper

    Commenti e Idee

    «Fiscal money» may be a road for Italy to stay in euro and prosper

    We cannot understand the limits of the euro if we do not consider the macroeconomic theory on which it was built. According to this theory, the economy is, yes, subject to continuous fluctuations, but it always rights itself again with self-regulation: small policy doses are enough to return it to

  • 19 aprile 2017
    Non cala il debito se non cresce il Pil

    Notizie

    Non cala il debito se non cresce il Pil

    In queste ultime settimane siamo tornati a discutere intensamente del problema che ci affligge da moltissimo tempo e cioè l'elevatezza del nostro debito pubblico. L’abbiamo fatto (paradossalmente) solo in quanto l’Italia rischia l’apertura di una procedura di infrazione da parte dalla Commissione

  • 18 aprile 2017
    Lettera di 25 Nobel per l’economia contro il programma anti-europeo di Le Pen

    Mondo

    Lettera di 25 Nobel per l’economia contro il programma anti-europeo di Le Pen

    «Alcuni di noi, laureati del premio Nobel di economia, sono stati citati da candidati all'elezione presidenziale francese, soprattutto da Marine Le Pen e il suo staff, per giustificare un programma politico sulla questione dell'Europa. I firmatari di questa lettera hanno delle posizioni diverse sui

  • 24 agosto 2016
    Premi Nobel 1983-2011

    Notizie

    Premi Nobel 1983-2011

    Nella carrellata su quei peculiari “racconti dell'economia” che sono i contributi dei premi Nobel di questa disciplina, passiamo in rassegna, in questa puntata de «L'economia per la famiglia», la vicenda scientifica e umana di sei giganti del pensiero economico. Cominciamo con Gérard Debreu, un

  • 22 agosto 2016
    Domani la guida sui Nobel, mercoledì quella sulla storia economica

    Notizie

    Domani la guida sui Nobel, mercoledì quella sulla storia economica

    La collana “L'economia della famiglia” prosegue martedì 23 agosto con gli approfondimenti dedicati ai premi Nobel dell’economia all’interno del volume “Idee che muovono il mondo. Premi Nobel 1983-2011”: dallo studio sull’equilibrio economico generale di Gérard Debreu con l’auspicio della famosa

  • 28 maggio 2016
    Banca d’Italia, autonomia e leggende metropolitane

    Commenti e Idee

    Banca d’Italia, autonomia e leggende metropolitane

    Robert Solow, un premio Nobel dell'economia, disse un giorno, a proposito delle Banche centrali, che quando esternano sono come i calamari: emettono una nuvola d'inchiostro e poi si dileguano. Solow si riferiva al linguaggio ermetico, tipico di un governatore come Alan Greenspan («Se ho parlato