Le nostre Firme

Michele Tiraboschi

Michele Tiraboschi è professore ordinario di Diritto del lavoro Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e coordinatore scientifico Scuola di alta formazione in Relazioni industriali e di lavoro di ADAPT (l’associazione no profit fondata da Marco Biagi nel 2000 per promuovere studi e ricerche di lavoro).

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultimi articoli di Michele Tiraboschi

    Lavoro, le quattro proposte per vincere la sfida

    Gli ultimi anni hanno fatto registrare un miglioramento nel mercato del lavoro ma lo scenario presenta ancora molti elementi di criticità e, soprattutto, continua ad essere caratterizzato da contese ideologiche e politiche, con preoccupanti orientamenti di ritorno al passato.

    – di Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi

    Relazioni industriali più efficienti per affrontare il cambiamento

    Siamo nel mezzo di quella che è stata definita la Quarta rivoluzione industriale. Pur con qualche ritardo e incertezza iniziale anche l'Italia si sta muovendo nella giusta direzione. Grazie al piano Industria 4.0 le nostre imprese si stanno dotando della infrastruttura tecnologica abilitante che,

    – di Michele Tiraboschi

    Marco Biagi, i conti mai fatti fino in fondo

    «Marco Biagi non pedala più. Onore a Mario Galesi. Onore ai compagni combattenti». Non meritano alcun commento queste deliranti scritte apparse ieri sui muri della facoltà di Economia dove Marco insegnava Diritto del lavoro, a sedici anni esatti dal suo barbaro omicidio, poche ore prima dell'inizio

    – di Michele Tiraboschi

    L'ecosistema pubblico che manca alla crescita

    Si fa un gran parlare di Industria 4.0. Crescono la produzione industriale (+3) e l'export (+8%). Ancora di più gli investimenti in quei beni materiali ed immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi (+11%). Tutti dati superiori a quelli della Francia e,

    – di Michele Tiraboschi

    Industria 4.0 e il nuovo welfare

    Partire dalle competenze per ripensare i modelli d'impresa e l'idea stessa del lavoro. Tra i tanti meriti che possono essere riconosciuti alla proposta avanzata da Carlo Calenda e Marco Bentivogli c'è anche quello di aver ribaltato l'impostazione tradizionale con cui si guarda ai problemi del

    – di Michele Tiraboschi

    Algoritmi e big data entrano nelle aziende: ora il tema è da contratto

    Le recenti vicende di Uber e Amazon hanno avuto il merito di calare nella realtà le tante parole spese in questi ultimi mesi sulla Quarta rivoluzione industriale e l'impatto delle tecnologie di nuova generazione su lavoro, relazioni industriali, sistemi di welfare. Per comprendere il fenomeno degli

    – di Michele Tiraboschi

    Il valore legale dei titoli di studio è il vero ostacolo

    L'Università e l'ipocrisia della cooptazione per concorso. L'intervento di Dario Braga dello scorso 20 luglio ha il merito di andare oltre la sterile polemica sui criteri di reclutamento dei docenti, suggerendo idee e argomenti per un dibattito intellettualmente onesto sul ruolo che vogliamo

    – di Michele Tiraboschi

    Ritornare allo spirito della legge Biagi

    Nessuna velleità di competere con le agenzie private per il lavoro. Ancor meno la pretesa di rilanciare le sorti di un collocamento pubblico che, nel nostro Paese, mai ha operato a regime. Piuttosto la richiesta ai docenti di un impegno concreto per l'occupabilità dei propri studenti realizzando

    – di Michele Tiraboschi

    Fondi per la formazione, il tassello mancante

    Gestire le crisi aziendali con lo sguardo rivolto al futuro. Merita attenta considerazione la proposta, avanzata da Marco Leonardi e Tommaso Nannicini sulle pagine del Sole 24 Ore lo scorso 26 maggio, di fare un passo in avanti nelle politiche occupazionali e del lavoro. Il perché lo ha bene

    – di Michele Tiraboschi

    Le tutele moderne di un welfare evoluto

    Quella sui dati del mercato del lavoro in Italia sembra ormai essersi trasformata nella madre di tutte le battaglie. A ogni diffusione si levano i cori dei sostenitori e dei detrattori delle ultime riforme del lavoro, spesso alimentando la confusione e a volte la disinformazione nel pubblico. Da

    – di Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi

1-10 di 53 risultati