Persone

John Maynard Keynes

John Maynard Keynes è stato un economista britannico. È l’autore della cosiddetta "rivoluzione keynesiana" ed è considerato il padre della macroeconomia. Ha pubblicato diverse opere di Economia, ha rivestito ruoli chiave durante la I e la II Guerra Mondiale e per la Banca Mondiale e inoltre è stato direttore dell’Economic Journal.

In cerca di una fonte di reddito, Keynes ha rimandato la scrittura della tesi a Cambridge per partecipare al concorso di ammissione al civil service, dove ha ottenuto l'India Office. Diventato lettore universitario, è stato finanziato da Alfred Marshall e ha iniziato a costruire la propria reputazione di economista. Nel 1912 è diventato direttore dell’Economic Journal, la principale rivista accademica economica dell'epoca. Entrato nella Royal Commission on Indian Currency and Finance, alla vigilia della I Guerra Mondiale è diventato consigliere del Cancelliere dello Scacchiere e del Ministero del Tesoro per le questioni economico-finanziarie. Nel 1919 ha partecipato alla Conferenza di pace di Versailles in qualità di Rappresentante economico del Tesoro. Nel 1944 durante la II Guerra Mondiale, Keynes ha guidato la delegazione inglese a Bretton Woods, negoziando l'accordo finanziario tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Nello stesso periodo è stato a capo della commissione per l'istituzione della Banca Mondiale.

L’opera principale di Keynes è la Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta (1936), nella quale getta le basi della macroeconomia e della domanda aggregata. Nel 1942 ha ottenuto il titolo di baronetto, diventando il primo Barone Keynes di Tilton.

John Maynard Keynes è venuto a mancare nel 1946, all'età di 63 anni.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Accordi e joint ventures | John Maynard Keynes | Gran Bretagna | Alfred Marshall | Royal | India Office | Ministero del Tesoro | Banca Mondiale |

Ultime notizie su John Maynard Keynes

    Effetto Keynes sul nuovo Patto di stabilità

    "Next Generation EU", con relative tasse europee, è il treno con cui John Maynard Keynes può arrivare a Bruxelles. ... L'Italia ha aiutato a fare arrivare Keynes a Bruxelles, ma non è preparata a gestirne le conseguenze.

    – di Sergio Fabbrini

    Con un colpo di magia entra ora in scena Boris... Roosevelt

    Il personaggio è nientemeno che Franklin Delano Roosevelt, il presidente statunitense che salvò l'America dalla Grande Depressione con un mastodontico programma di opere pubbliche ispirate dalla teoria della domanda del famoso economista John Maynard Keynes.

    – Marco Niada

    Addio a Rossella Bocciarelli, passione e rigore al servizio dei nostri lettori

    Nel libro Scrittori italiani di economia che ha scritto nel 1994 per Laterza con Pierluigi Ciocca, Rossella prende spunto da un gigante come John Maynard Keynes, «maestro anche di understatement, che ci spinge a scrutare, oltre l'economia, le prospettive dei nostri nipoti».

    – di Dino Pesole

    Cosa avrebbe detto Keynes del dibattito tra Paesi Ue sul debito?

    Il dopo pandemia spiegato attraverso la figura di Keynes ... Fra queste, il capolavoro assoluto è The economic consequences of the peace, che John Maynard Keynes scrisse in fiera e solitaria polemica con i lavori per il Trattato di Versailles che abbandonò (nonostante la giovane età, 35 anni, era a capo della delegazione del Tesoro britannico) alla vigilia della firma avvenuta alla fine di giugno 1919. ... La posizione di Keynes si basava su tre punti essenziali: primo, a eccezione degli Stati...

    – di Marco Onado

    Bankitalia chiede un nuovo contratto sociale per uscire dalla grande crisi

    La citazione di Keynes Il fil rouge delle considerazioni, il "patto nazionale", trova la sintesi in una citazione, dal libro How to pay for the war, libro del 1940 di John Maynard Keynes: «La migliore garanzia di una conclusione rapida è un piano che consenta di resistere a lungo… un piano concepito in uno spirito di giustizia sociale, un piano che utilizzi un periodo di sacrifici generali» – verrebbe da dire, come quelli di questi nostri giorni – «non come...

    – di Davide Colombo e Carlo Marroni

    La fascinazione bipartisan per la MMT e il sogno della spesa senza vincoli

    In principio, come sempre, era John Maynard Keynes. ... Gli economisti pertanto hanno una grossa responsibilita' nel formulare le loro teorie: dovrebbero sempre tener presente che esiste la possibilità, tutt'altro che teorica, che qualche "madmen in authority" (Keynes scrive letteralmente di "Madmen in authority … distilling their frenzy") le prenda a modello per orientare la sue scelte "pratiche".

    – Brunello Rosa

    Il capitalismo non è solo capitali

    Uno scenario nuovo che non può essere affrontato (solo) con le vecchie ricette anche se portano il nome altisonante di grandi economisti come John Maynard Keynes.

    – Gianfranco Fabi

    Perché la monetizzazione del debito è così rischiosa

    Nessun aforisma fu mai infelice come quello del Trattato sulla riforma monetaria di John Maynard Keynes, che – come mostra la sua conferenza più amata e spesso replicata, Considerazioni economiche per i nostri nipoti – in realtà disprezzava molto poco il lungo periodo (e non avrebbe mai accettato bilanci pubblici fuori controllo).

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 345 risultati