Le nostre Firme

Jean Pisani Ferry

Jean Pisani-Ferry è un economista e professore universitario francese che insegna alla Hertie School of Governance di Berlino e a Sciences Po a Parigi. Collabora come stratega economico allo staff di Emmanuel Macron.

Ultimo aggiornamento 10 ottobre 2018

Ultimi articoli di Jean Pisani Ferry

    Vincoli sì, ma siano centrati sulla produttività

    Due mesi dopo le elezioni politiche italiane del 4 marzo, tra le continue incertezze su quale tipo di governo emergerà (se emergerà), sembra che si sia stabilita una strana noncuranza. Tuttavia sarebbe sciocco credere che un Paese dove i partiti anti-sistema hanno conquistato il 55% del voto

    – di Jean Pisani-Ferry

    Sanzioni, euro, debito: le scelte della Ue

    Non doveva succedere così. La formazione di un nuovo governo tedesco è durata così tanto che, solo dopo che le elezioni generali italiane del 4 marzo hanno provocato un terremoto politico, Francia e Germania hanno iniziato a lavorare sulla riforma dell'Eurozona.

    – di Jean Pisani Ferry

    Le quattro ragioni del budget Ue

    E' tempo della stagione teatrale dell'Unione europea. Lo spettacolo, intitolato "negoziazioni sul budget", va in scena ogni sette anni e mette i consumatori della Ue contro i risparmiatori, i donatori contro i beneficiari e i riformisti contro i conservatori. Una volta che gli attori esauriscono i

    – di Jean Pisani-Ferry *

    Abbiamo perso la fede nel progresso: ecco quattro perché e che cosa fare ora

    Margaret Thatcher e Ronald Reagan vengono ricordati per aver promosso la rivoluzione del laissez-faire all'inizio degli anni 80, basando e vincendo la propria campagna elettorale sulla promessa che un capitalismo di libero mercato avrebbe dato impulso alla crescita e favorito la prosperità. Nel

    – di Jean Pisani-Ferry

    Ripensare il futuro dell'Eurozona

    I leader europei hanno dedicato scarsa attenzione al futuro dell'Eurozona da quando, nel luglio 2012, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, si assunse pubblicamente l'impegno a fare «whatever it takes» per salvare la moneta comune. Per più di quattro anni, essi hanno

    – di Jean Pisani-Ferry

    Da Brexit ai migranti, perché gli economisti sono sempre più impopolari

    Nel periodo precedente al voto del 23 giugno per decidere sulla permanenza o meno del loro Paese nell'Unione europea, i cittadini britannici sono stati ampiamenti informati sui pareri dei sostenitori della permanenza nell'Ue. Da parte loro, i leader dei Paesi esteri e le massime autorità morali

    – di Jean Pisani-Ferry

    La pericolosa sfiducia negli esperti

    Nel periodo precedente al voto del 23 giugno per decidere sulla permanenza o meno del loro Paese nell'Unione europea i cittadini britannici sono stati ampiamenti informati sui pareri dei sostenitori della permanenza nella Ue. Da parte loro, i leader dei Paesi esteri e le massime autorità morali

    – di Jean Pisani-Ferry

    La pericolosa sfiducia negli esperti

    Nel periodo precedente al voto del 23 giugno per decidere sulla permanenza o meno del loro Paese nell'Unione europea i cittadini britannici sono stati ampiamenti informati sui pareri dei sostenitori della permanenza nella Ue. Da parte loro, i leader dei Paesi esteri e le massime autorità morali

    – Jean Pisani-Ferry

    Strategie contro la recessione

    Se non riuscite a capire quello che sta succedendo all'economia dell'eurozona, non siete gli unici. Un giorno ci dicono che la crescita è negativa, il giorno dopo che la ripresa è iniziata e il giorno dopo ancora che la Banca Centrale Europea sta pensando di mandare degli assegni a tutti i

    – di Jean Pisani-Ferry

    L'Unione fa la forza Anche del Regno Unito

    Quando nel 1973 il Regno Unito ha aderito alla Cee il Paese era alla retroguardia rispetto all'integrazione europea. Ora è invece all'avanguardia rispetto alla disintegazione dell'Europa. La questione fondamentale è se l'adesione all'Ue offre dei benefici sufficientemente consistenti da andare

    – Jean Pisani-Ferry

1-10 di 120 risultati