Le nostre Firme

Michael Spence

Michael Spence è professore emerito in Management presso la Business School dell'Università di Stanford. Da Settembre 2010 ricoprirà l'incarico di professore di Economia alla Stern School of Business della New York University.

Nato nel 1943, Michael Spence ha ottenuto il Ph.D. all'Università di Oxford nel 1972. Nel 2001 è stato insignito del Premio Nobel per l'Economia insieme ad Akerlof e Stiglitz per gli studi sui mercati in presenza di asimmetrie informative.

Michael Spence presiede la Commissione sulla crescita e lo sviluppo, un organismo di ricerca indipendente, sostenuto dalla Banca Mondiale, per lo studio di soluzioni che assicurino crescita economica rapida e sostenuta allo scopo di ridurre la povertà nei Paesi in via di sviluppo.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Michael Spence
    • News24

    Intese globali dopo la Rete aperta

    La recente rivelazione che un'applicazione ha prelevato oltre 50 milioni di profili Facebook per consegnarli alla società di consulenza politica Cambridge Analytica ha prodotto reazioni negative contro la piattaforma. Ma questo è solo l'ultimo esempio dei rischi associati a Internet, che

    – di Michael Spence e Fred Hu

    • News24

    Il premio Nobel Michael Spence:?«Per le startup occorre creare un ecosistema»

    «Se si vuole favorire lo sviluppo delle start up dobbiamo creare attorno a loro un ecosistema che aiuti le imprese a concentrarsi esclusivamente su ciò che sanno creare e sviluppare» . Ha pochi dubbi Michael Spence, premio Nobel per l'Economia 2001, sul modo in cui l'Italia dovrebbe colmare il

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Quell'impegno dedicato a produttività e benessere

    Condizioni favorevoli sui mercati internazionali, un policy mix europeo complessivamente benevolo, riforme in vari ambiti che incoraggiano la ripresa della domanda interna e l'inusuale continuità nella gestione dell'economia (dal 1946, sono solo due i ministri rimasti in carica consecutivamente più

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Potere e influenza economica migrano a Oriente

    Agli economisti come me sono rivolte domande ricorrenti che possono offrire informazioni utili sulle decisioni di aziende, individui e istituzioni in settori quali investimenti, istruzione e lavoro, nonché rispetto alle loro aspettative politiche.

    – di Michael Spence

    • News24

    La Cina di Xi e il ruolo dell'Italia

    E' una formula ormai ultra-abusata quella del batter d'ali geopolitico in un qualsiasi luogo remoto che può scatenare un tornado economico ovunque del mondo. Ma non c'è alcun dubbio che ciò che accade a Pechino, sempre più centro del potere globale, incide profondamente sulla realtà delle aziende,

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Il premio Nobel Stiglitz: «Tassate Google, non i robot»

    «Molti studiosi di economia non pensano all'automazione, si concentrano su tesi astratte. Ma sforzarsi di capire robot e intelligenza artificiale significa capire come si evolverà il mondo». Joseph Stiglitz, oggi in cattedra alla Columbia di New York, è l'economista americano che ha rivoluzionato

    – di Alberto Magnani

    • News24

    I tecnocrati che faranno la differenza nella Cina di Xi

    Gran parte dell'interesse dei media internazionali per il congresso del Partito comunista cinese si è focalizzato su chi occuperà i ruoli chiave nella presidenza di Xi Jinping nei prossimi cinque anni.

    – di Michael Spence

    • News24

    Vincenti solo i modelli di crescita inclusivi

    Molti anni fa ho avuto il privilegio di presiedere una commissione sulla crescita dei Paesi in via di sviluppo. I suoi membri avevano una grande esperienza economica, politica e sociale del mondo in via di sviluppo e, nonostante le loro differenze, tutti concordavano su alcuni punti cruciali. Due

    – di Michael Spence

1-10 di 180 risultati