Le nostre Firme

Daniel Gros

Daniel Gros è un economista tedesco, attualmente direttore del Centre for European Policy Studies (CEPS), una istituzione di ricerca multidisciplinare il cui ambito di attività varia dai mercati finanziari allo sviluppo sostenibile.

Laureato all'Università "La Sapienza" di Roma, ha ottenuto il Ph.D. in Economia all'Università di Chicago.

Daniel Gros ricopre anche la carica di Vicepresidente, come indipendente, di Eurizon Capital SGR, la società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Daniel Gros
    • News24

    Le politiche commerciali di Trump sono dannose. Soprattutto per gli Usa

    Il presidente americano Donald Trump potrà pure ritenersi un costruttore, ma sul piano delle normative e dei trattati internazionali si sta comportando come una squadra di demolizione nel corpo di un solo uomo. E ora il caos sembra sempre più diffuso e in aumento.  

    – di Anne O. Krueger

    • News24

    Il decennio perduto delle economie avanzate

    A distanza di dieci anni dalla crisi finanziaria del 2007-2008, vale la pena fare il punto sulla situazione attuale delle economie sviluppate, e domandarsi dove si troverebbero adesso se non ci fosse stata la crisi e, forse ancora più importante, dove sarebbero se prima e dopo il crollo avessero

    – di Robert Skidelsky

    • News24

    Guerre commerciali più difficili da vincere

    Con i nuovi dazi commerciali stabiliti dal presidente Trump, c'è stata una nemesi storica per gli Usa che non sono più capitani e difensori del sistema commerciale multilaterale globale.

    – di Daniel Gros

    • News24

    Le virtù della ripresa che sopravvivono al Qe

    Durante la crisi dell'euro negli anni 2011-2012, l'area della moneta unica è finita in un "doom loop", un circolo vizioso in cui alcune banche deboli, ubicate in paesi oppressi da difficoltà finanziarie, hanno razionato il credito provocando una recessione che ha aumentato la pressione sulle

    – di Daniel Gros

    • News24

    Luiss e Invitalia ancora alleate nel segno del Sud

    Mantenere un faro acceso sull'economia del Sud che ha recuperato terreno sul Nord anche sul Pil (con una crescita maggiore nel 2015 e nel 2016). Ma che ha ancora bisogno di rivitalizzare il suo sistema produttivo e aumentare i livelli di occupazione anche grazie a una classe dirigente più preparata

    – di Mar.B.

    • News24

    Cambio al vertice della Bri, dopo Caruana arriva il messicano Carstens

    Cambio al vertice della Banca dei Regolamenti Internazionali (Bri) anche nota come Bank for International Settlements, Bis in inglese, ma meglio conosciuta, nonostante la tenuta di un profilo bassissimo, come la "banca delle banche centrali".

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Gros: «La Germania ora è un partner meno affidabile ma anche meno dominante»

    «Il sistema politico tedesco si è finalmente 'normalizzato', è diventato multi-polare. Questa svolta (il fallimento dei colloqui per la formazione del nuovo governo tedesco, ndr) renderà la Germania un partner meno affidabile, ma anche meno dominante. Il che ha dei vantaggi importanti per

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    «Economia come» tre giorni di incontri e dibattiti a Roma

    Tre giorni di fitto dibattito, con 26 appuntamenti in agenda, articolati in Dialoghi, Frontiere, Visioni e Grandi interviste. La prima edizione del festival "Economia come - L'impresa di crescere", prenderà avvio all'Auditorium Parco della Musica di Roma il 17 novembre, con l'obiettivo di offrire

    – di Dino Pesole

    • News24

    Il surplus tedesco, il bene dell'Europa e quello di Berlino

    L'enorme e persistente surplus delle partite correnti della bilancia dei pagamenti della Germania non è stato menzionato nel recente dibattito elettorale tra la cancelliera Angela Merkel e Martin Schulz del Partito socialdemocratico. Tale assenza non ha probabilmente turbato i tedeschi, ma per

    – di Fabrizio Coricelli

1-10 di 227 risultati