Ultime notizie:

Yi Gang

    Bieco opportunismo o diplomazia? Apple e le altre tra dazi e Cina

    L'autrice di questo post è Maria Elena Viggiano. Giornalista, segue progetti di internazionalizzazione per le Pmi e di innovazione - Tim Cook, ceo di Apple, è diventato presidente del Consiglio di amministrazione della Tsinghua University, la più importante università di Pechino. "Nei prossimi tre anni lavorerò con gli altri membri del Consiglio per promuovere lo sviluppo della Tsinghua University e per trasformarla in una università di rilevanza mondiale", ha dichiarato Cook. La nomina è parti...

    – Econopoly

    Dazi, prove di mini-accordo tra Stati Uniti e Cina

    Il presidente Trump a sorpresa ha ricevuto prima dell'inizio della due giorni di negoziati il capo delegazione cinese Liu He. I mercati hanno reagito positivamente alle speranze per una intesa tra le due prime potenze economiche

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Dazi, ripartono i negoziati Usa-Cina. Tutti i fronti aperti tra le due superpotenze

    Le politiche protezionistiche di Trump non hanno fatto l'America grande ancora ma hanno penalizzato l'economia americana con la produzione manifatturiera in calo. La Cina tende la mano per un'intesa al ribasso, per fare la pace non su tutto. Probabilmente avverrà nel round negoziale numero 13 che comincia giovedì nella capitale americana

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    L'attacco della Camera di commercio europea in Cina: «Basta società zombie»

    Tocca alle società statali cinesi, stavolta, l'amara sorte di finire nel mirino del Position Paper della Camera di commercio europea in Cina, edizione 2019-2020 presieduta dal tedesco Jorge Wuttke. Una zavorra scomoda per la crescita cinese, in certi casi si tratta di entità talmente improduttive da essere paragonate a "zombie"

    – di Rita Fatiguso

    Escalation Usa-Cina: lunedì nero in Borsa, Wall Street chiude a -2,9%

    La guerra commerciale Usa-Cina manda in rosso i listini del vecchio Continente. A Milano lo spread risale sopra i 208 punti e tra i titoli si salvano solo banche. Tiene anche Fca sull'ipotesi di una riapertura delle trattative con Renault. Intanto a Wall Street è "panic selling"

    – di Eleonora Micheli

    Banche centrali, non solo Lagarde: è il momento dei giuristi

    Il primo è stato Haruhiko Kuroda, nel 2013. Poi è arrivato Jerome Powell nel 2018. Ora è Christine Lagarde a aggiungersi al numero dei grandi banchieri centrali con una formazione prevalentemente giuridica. Una scelta sorprendente, in un momento in cui il ciclo economico ha cambiato natura - come

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 64 risultati