Ultime notizie:

XIII

    Pagine veramente bestiali

    Siffatta “contiguità universale” viene censita, un’ultima volta, - come ricorda Francesco Zambon nella sua ricca ed elegante Introduzione – nelle «enciclopedie del XII e del XIII secolo»: esse «furono gli ultimi ricettacoli della materia “fisiologica”, ormai quasi irriconoscibile in mezzo all’enorme massa di notizie sugli animali che vi sono raccolte».

    – di Carlo Ossola

    Spese scolastiche: i documenti per ottenere gli sconti

    school bonus, il decreto attuativo ha stabilito che devono essere versate all’entrata del bilancio dello Stato sul capitolo 3626, appartenente al capo XIII dell’entrata (codice Iban: IT40H0100003245348013362600).

    – di Luciano De Vico

    Alla scoperta di Groningen, capitale delle biciclette e dei giovani

    Vicino alla cinquecentenaria torre, che si affaccia sulla piazza del mercato (Grote Markt), meritano una visita gli affreschi romanici della Chiesa di San Martino, risalenti al XIII secolo, dove si può ammirare uno degli organi barocchi più imponenti del nordeuropa.

    – di Enrico Marro

    I cerchi di una particella di Dio

    Sullo sfondo, un velatino lascia intravedere il gruppo interetnico di musicisti, che ha il difficile compito di eseguire una complessa partitura di suoni, canti e musiche, dalle tradizioni siciliana e abruzzese a quella giapponese delle Isole Amami, da un canto in lingua albanese proveniente dalla Calabria a ballate e composizioni del XIII e XIV secolo.

    – di Roberto Giambrone

    Ridiventare «operai del creato»

    Vorrei attenermi ai temi evocati nella «piccola Enciclica» (che del resto si inserisce nel solco tracciato da Paolo VI con la Popolorum progressio, 1967, e da Leone XIII nella Rerum novarum, 1891) e in particolare alla nozione di «lavoro»; Papa Francesco così definisce: «Inoltre lavorare ha un alto significato spirituale, in quanto è il modo con il quale noi diamo continuità alla creazione rispettandola e prendendocene cura».

    – di Carlo Ossola

    Intervista a Papa Francesco: «I soldi non si fanno con i soldi ma con il lavoro»

    L'insegnamento di Leone XIII nella Rerum novarum mantiene la sua validità: il consenso delle parti, se esse versano in una situazione di eccessiva disuguaglianza, non basta a garantire la giustizia del contratto, e la legge del libero consenso rimane subordinata alle esigenze del diritto naturale.

    – di Guido Gentili

1-10 di 672 risultati