Aziende

Wind

Wind Telecomunicazioni Spa è un operatore che offre servizi integrati di telefonia fissa, mobile e Internet.

Fondata nel 1997, Wind Telecomunicazioni è nata dall'investimento di Enel, France Télécom e Deutsche Telekom. Nel 2001 Wind Telecomunicazioni ha concluso l’intesa con l’operatore elettrico greco Ppc, diventando l’azionista di maggioranza di Tellas. L’anno successivo, dall’unione di Inwind, Libero e Italia On Line è nato il portale Libero ed è stato concluso l’acquisto di alcuni asset di Blu. Nel 2003 Enel è diventato azionista unico del gruppo, mentre il restante 26,6% è stato comprato da France Télécom. Successivamente è stato siglato l’accordo tra Wind e l’operatore giapponese Ntt DoCoMo. Nel 2004 Wind Telecomunicazioni ha rilevato Delta Spa. Nel 2005 il gruppo Enel ha ceduto la quota di maggioranza di Wind Telecomunicazioni al magnate egiziano Naguib Sawiris, proprietario della Orascom.

A ottobre 2010 Weather Investments (controllata da Naguib Sawiris) e il gruppo russo VimpelCom annunciano la fusione. VimpelCom diventa proprietario del 100% di Wind Telecomunicazioni S.p.A. e il portale ed il servizio di posta elettronica Libero diventano una società indipendente e separata da Wind.

A settembre 2016, dopo 13 mesi, l'Antitrust Ue ha dato il via libera alla fusione tra Wind e H3G, un colosso nei telefonini russo-cinese (i gruppi Vimpelcom e Hutchison Whampoa) da 7 miliardi di euro di giro d'affari 31 milioni di clienti nel mobile e 2,8 milioni nel fisso (di cui 2,5 milioni broadband).

Il 31 dicembre 2016 nasce ufficialmente Wind Tre S.p.A. nata dalla fusione delle due società operative H3G S.p.A e Wind Telecomunicazioni S.p.A. a seguito della joint-venture paritetica creata da CK Hutchison e VimpelCom.

Ultimo aggiornamento 23 giugno 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Wind Telecomunicazioni Spa | Telefonia fissa | Enel | Portale | Deutsche Telekom | Wind Acquisition Holding Finance Spa | Weather Investments Spa | Delta Spa | Naguib Sawiris | Italia Online | Blu | France Télécom |

Ultime notizie su Wind

    Tlc, «Rete unica: Iliad pronta a contribuire per far avanzare il progetto in Italia»

    Per Benedetto Levi, 32 anni, ceo di Iliad Italia, l'adesione all'invito della ministra dell'Innovazione Paola Pisano - che ha rivolto un appello alle compagnie telefoniche e digital (accettato da Tim, Vodafone, Wind Tre come da... Sul tema della società della rete unica che dovrebbe unire gli asset di Fibercop e Open Fiber voi, come Wind Tre, Vodafone e Sky, avete inviato una lettera a Cdp per chiedere di dar seguito a quei percorsi indicati dal Governo in estate.

    – di Andrea Biondi

    Giga gratis a Natale da Tim, Vodafone e Wind Tre. Ecco come funziona l'offerta

    E concederanno l'uso gratis del loro traffico dati a partire dal 24 dicembre alle 18 (Tim e Vodafone) e per tutto il 25 dicembre (Wind Tre) ... Tutto questo a Natale sarà gratis per i clienti Tim, Vodafone e Wind Tre. ... A stretto giro è arrivata la risposta di Tim, Vodafone e Wind Tre, che al loro interno gestiscono l'80% del parco abbonati mobile in Italia.

    – di Andrea Biondi

    Arriva la guida di San'Egidio per le persone senza dimora per sapere dove mangiare, dormire e lavarsi

    E' stato istituito un numero solidale, il 45586, con il quale dal 7 al 28 dicembre si possono dare donazioni di 2 euro per ciascun sms inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali e 5 e 10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali e 5 euro per le chiamate da rete fissa Twt, Convergenze, PosteMobile.

    – di Nicoletta Cottone

    LG Wind, lo smartphone con schermo rotante

    E non sto parlando di modelli con display pieghevole, ma del Wind, lo smartphone con schermo rotante di LG che è attualmente lo smartphone sul mercato più che spinge al limite i confini del design e della funzionalità. ... LG Wind inoltre dispone, primo al mondo di una Gimbal Motion Camera.

    – Mario Cianflone

    Ecco perché Eni ha vinto il project Titan e ha battuto i grandi fondi infrastrutturali

    Un Project Titan per Eni. Era questo il nome in codice del processo vinto dal gruppo petrolifero italiano, che ha rilevato con una super offerta un mega-impianto eolico. Si tratta infatti del più grande impianto eolico off shore del mondo. La proposta di Eni ha battuto l'offerta dei grandi fondi infrastrutturali pur di aggiudicarsi con un investimento da 405 milioni di sterline (pari a 448 milioni di euro) il 20% della centrale di Dogger Bank, che si trova nel Mare del Nord a oltre 100 chilomet...

    – Carlo Festa

    Eni, 450 milioni sull'eolico offshore «Un posto nel futuro dell'energia»

    «Con l'ingresso nel progetto ci siamo assicurati una posizione privilegiata per lo sviluppo di una tecnologia e di un'area che rappresentano il futuro dell'energia». Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, non nasconde la soddisfazione per l'ultimo traguardo del gruppo che ieri ha

    – di Celestina Dominelli

1-10 di 2063 risultati