Ultime notizie:

William Gibson

    La scuola smart facilita l'accesso e libera energie

    "Il futuro è già qui, solo che non è distribuito allo stesso modo", diceva uno scrittore di fantascienza, William Gibson, che si occupa da tempo di come la tecnologia digitale plasma le nostre città e le nostre vite. Le smart city, le città intelligenti, stanno crescendo un po' alla volta, in

    – CONTENUTO PUBBLICITARIO

    Le riflessioni profetiche di Antonio Caronia sulla biopolitica del corpo artificiale

    In questi giorni, è stato pubblicato un libro che raccoglie le riflessioni più significative di Antonio Caronia (1944 - 2013). Nato a Genova e morto a Milano, laureato in Matematica, Caronia ha animato il collettivo Un'ambigua utopia sull'immaginario politico e fantascientifico, ed è stato filosofo, teorico di sociologia e di estetica dei nuovi media, docente all'Accademia di Belle Arti di Brera, alla NABA di Milano e al Planetary Collegium di Plymouth. Questo libro appena pubblicato dalla ca...

    – Gabriele Caramellino

    Il libro percepito

    Per scoprire le "next big thing" serve un grande amore: solo così possiamo capire quali storie vogliamo raccontarci intorno a un fuoco grande come il mondo

    – di Francesco Guglieri

    Il mondo cyber e la sicurezza "diversa"

    Tutti ne parlano, pochi hanno un'idea chiara di cosa sia e spesso non si riferiscono alla stessa cosa. In pubblico tutti utilizzano il termine con apparente consapevolezza, ma in privato molti sussurrano di una "rimasticatura" e se guardiamo alle definizioni più comuni tale accusa pare fondata.

    – di Alessandro Curioni

    Il futuro della cybersecurity? è la lotta macchina contro macchina

    Il futuro dipinto da William Gibson nel suo libro Neuromante sembra ancora molto lontano, ma non a Nir Zuk, fondatore e CTO di Palo Alto Networks. Durante il suo intervento all'Ignite 18 di Amsterdam, Zuk ha puntato tutta la sua attenzione sulla sicurezza fatta di big data e per un motivo ben

    – di Giancarlo Calzetta

    Sicurezza, i limiti dell'uso dell'intelligenza artificiale

    Nel secolo scorso c'è stata una pietra miliare nella letteratura per gli appassionati di fantascienza: Neuromante, un libro di William Gibson in cui le intelligenze artificiali venivano usate come spietati guardiani del cyberspazio. Ai giorni nostri, i sistemi di difesa informatica che sfruttano

    – di Giancarlo Calzetta

    Dall'interazione tra uomo e macchine un posto di lavoro collaborativo

    Abbiamo già un'idea di come la digitalizzazione, e soprattutto le nuove tecnologie come il machine learning, l'analisi dei big data o l'internet delle cose cambieranno o stanno già cambiando su larga scala i modelli di business delle aziende. E' giunto il momento di esaminare più da vicino come si

    – di Werner Vogels *

    Da Carbon Altered a Ready Player One: l'eterno ritorno del cyberpunk

    Basta guardarsi intorno per ritrovarselo dappertutto. Non serve nemmeno farci troppo caso; lo si sente, lo si respira. Quasi che le inquietudini intraviste per la prima volta nel "Frankenstein" di Mary Shelley, correva il 1818, le stesse che negli anni '80 e '90 del secolo scorso trovarono una

    – di Emilio Cozzi

1-10 di 35 risultati