Aziende

Wikipedia

Pubblicata in oltre 270 lingue, Wikipedia è un’enciclopedia web, collaborativa e gratuita, che è nata nel 2001 insieme al progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, organizzazione statunitense non a scopo di lucro. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce: nel suo nome sono uniti infatti il termine hawaiano “wiki” (veloce) e il suffisso di origine greca “pedia” (cultura). Contenente voci che riguardano sia gli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia cartacea sia quelli di norma ritrovabili su almanacchi, dizionari geografici e di attualità, Wikipedia ha avuto lo scopo, fin dall’inizio della sua pubblicazione online, di distribuire un’enciclopedia libera e ricca di contenuti, declinata nel maggior numero di lingue possibile. L’altra caratteristica primaria di Wikipedia risiede nel fatto che a qualsiasi utente della rete viene data la possibilità di collaborare alla creazione delle sue voci, usando un sistema di modifica e pubblicazione aperto. Anche per questa sua continua interattività Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo e riceve, in media, circa 60 milioni di accessi al giorno.

Grazie all’opera della Wikimedia Foundation successivamente all’enciclopedia sono nati anche diversi progetti complementari tra i quali Wiktionary, Wikibooks, Wikisource, Wikispecies, Wikiquote, Wikinotizie e Wikiversità. Da un punto di vista legale, originariamente Wikipedia è stata pubblicata in rete tramite l’uso di una licenza Gfdl, ma nel giugno 2009 ha effettuato una migrazione alla licenza Creative Commons “cc-by-sa” 3.0, ritenuta più compatibile con gli scopi di divulgazione gratuita dei suoi contenuti. Per lo stesso motivo uno dei principi base di Wikipedia è fondato nel dover avere sempre un punto di vista neutrale sugli argomenti che vengono pubblicati. A causa della natura aperta dell’enciclopedia virtuale però spesso sono stati riscontrati vandalismi ed imprecisioni di vario genere.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Wikimedia Foundation |

Ultime notizie su Wikipedia

    Criptovalute e Fisco: l'insostenibile leggerezza delle valute estere

    L'autore del post è Stefano Capaccioli, dottore commercialista, fondatore di Coinlex, società di consulenza e network di professionisti sulle criptovalute e soluzioni blockchain, presidente di Assob.it, autore di "Criptoattività, criptovalute e bitcoin" Le criptovalute sono valute estere: lo ha detto l'Agenzia delle Entrate. E' scritto nella Risoluzione 72/E del 2016, sbandierata da molti, forse troppi, come Oracolo di Delfi, quale Verità autoevidente, assurta a dogma. E' così perché è così. T...

    – Econopoly

    Il pianeta verso la COP26. Come rane bollite o come Michael Jackson?

    Post di Paolo Raineri, Chief Digital Officer presso Yumi.network e corsista dell' Executive MBA Ticinensis - "Immaginate un pentolone pieno d'acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Il fuoco è acceso sotto la pentola, l'acqua si riscalda pian piano. Presto diventa tiepida. La rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare. La temperatura sale. Adesso l'acqua è calda. Un po' più di quanto la rana non apprezzi. Si stanca un po', tuttavia non si spaventa. L'acqua adesso è da...

    – Econopoly

    "Mill Town" o la resa dei conti

    Un grido accorato. La resa dei conti con il mondo, con gli altri, forse con sé. ESCE DOMANI il libro di Kerri Arsenault, Mill town (Edizioni Black Coffee,?18, trad.it. Umberto Manuini), che proprio con "la resa dei conti" chiude il sottotitolo, rimandando al lettore una vaga idea di retro-catastrofe, la resa qui intesa non solo come linea definitiva piuttosto come abbandono, come quello cui assistiamo di certe periferie, (comprese quelle del cuore); e lo stesso i conti dei giorni, i conti che n...

    – Mauro Garofalo

    Dior riscopre l'artista Anna Paparatti

    La scenografia della sfilata della collezione Primavera-Estate 2022 di Dior è stata creata con le opere dell'autrice calabrese, proseguendo così una tradizione degli ultimi anni di collaborazione tra la maison francese e le italiane

    – di Nicola Zanella

    Una Bottega chiamata Aula O

    E-LEARNING. ELECTRIC EXSTENDED EMBODIED IL LAVORO BEN FATTO PAROLE FORGIATE Università Suor Orsola Benincasa Corso di Comunicazione e Cultura Digitale Maria D'Ambrosio, Vincenzo Moretti, Giuseppe Jepis Rivello Testi Adottati 2021 - 2022 Calendario Lezioni 2021 - 2022 I TAVOLI DI LAVORO E GLI APPUNTI 27 Settembre 2021; 4 Ottobre 2021; 5 Ottobre 2021; 6 Ottobre 2021; 7 Ottobre 2021; 12 Ottobre 2021; 13 Ottobre 2021; 18 Ottobre 2021; 19 Ottobre 2021 LE BIO Stefano Cutolo; Alessandra D'Aquale;...

    – Vincenzo Moretti

    Verona diventa set per Netflix: al lavoro i professionisti veneti dell'audiovisivo

    Dopo avere fatto tappa fra l'altro in Alto Adige (con la serie Curon), Netflix arriva a Verona. Questa mattina, 22 settembre, in Comune è stato presentato il film Netflix "Love in the Villa", e c'è grande attesa a Verona per l'inizio delle riprese il 27 settembre di "Love in the Villa", scritto e diretto da Mark Steven Johnson con le star Tom Hopper e Kat Graham. Il capoluogo scaligero è stato scelto dalla produzione americana come città "simbolo dell'amore", per la bellezza delle sue piazze e ...

    – Barbara Ganz

    Che fine fanno le Capitali della Cultura?

    Mentre 28 città preparano il dossier di candidatura per correre al titolo nel 2024, che fine hanno fatto le finaliste dell'edizione in cui ha trionfato l'isola di Procida

    – di Roberta Capozucca

    Sicurezza (comportamentale) sul lavoro: cosa sappiamo?

    Il 10 Ottobre si celebra la Giornata per le vittime di incidenti sul luogo di lavoro, l'occasione per ricordare le persone coinvolte ma anche per riflettere sulle soluzioni possibili ad un fenomeno persistente nel tempo (in proposito, una serie storica degli ultimi 70 anni elaborata dalla Fondazione Feltrinelli), oltre che socialmente costoso (una stima delle componenti dirette, indirette e immateriali e dell'onere economico realizzata dall'Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro...

    – Eleonora Maglia

    11/09, vent'anni dopo i nomi di tutte le vittime in un'infografica

    La più piccola di tutti aveva appena 2 anni, si chiamava Christine Hanson ed era a bordo del volo United Airlines 175, il Boeing 767 che si schiantò sulla seconda torre. E' lei la più giovane delle oltre 3mila vittime degli attentati dell'11 settembre 2001. Vittime che, in occasione del ventesimo anniversario, InfoData ha deciso di ricordare con l'infografica che apre questo pezzo. Ogni punto rappresenta una vittima, cliccandoci sopra un pop-up riporta il nome e l'età. Le persone decedute a se...

    – Infodata

1-10 di 3237 risultati