Aziende

Wikipedia

Pubblicata in oltre 270 lingue, Wikipedia è un’enciclopedia web, collaborativa e gratuita, che è nata nel 2001 insieme al progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, organizzazione statunitense non a scopo di lucro. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce: nel suo nome sono uniti infatti il termine hawaiano “wiki” (veloce) e il suffisso di origine greca “pedia” (cultura). Contenente voci che riguardano sia gli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia cartacea sia quelli di norma ritrovabili su almanacchi, dizionari geografici e di attualità, Wikipedia ha avuto lo scopo, fin dall’inizio della sua pubblicazione online, di distribuire un’enciclopedia libera e ricca di contenuti, declinata nel maggior numero di lingue possibile. L’altra caratteristica primaria di Wikipedia risiede nel fatto che a qualsiasi utente della rete viene data la possibilità di collaborare alla creazione delle sue voci, usando un sistema di modifica e pubblicazione aperto. Anche per questa sua continua interattività Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo e riceve, in media, circa 60 milioni di accessi al giorno.

Grazie all’opera della Wikimedia Foundation successivamente all’enciclopedia sono nati anche diversi progetti complementari tra i quali Wiktionary, Wikibooks, Wikisource, Wikispecies, Wikiquote, Wikinotizie e Wikiversità. Da un punto di vista legale, originariamente Wikipedia è stata pubblicata in rete tramite l’uso di una licenza Gfdl, ma nel giugno 2009 ha effettuato una migrazione alla licenza Creative Commons “cc-by-sa” 3.0, ritenuta più compatibile con gli scopi di divulgazione gratuita dei suoi contenuti. Per lo stesso motivo uno dei principi base di Wikipedia è fondato nel dover avere sempre un punto di vista neutrale sugli argomenti che vengono pubblicati. A causa della natura aperta dell’enciclopedia virtuale però spesso sono stati riscontrati vandalismi ed imprecisioni di vario genere.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Wikimedia Foundation |

Ultime notizie su Wikipedia

    Soldi freschi per le aziende italiane. Già, e dove trovarli?

    La domanda che attanaglia molti imprenditori, come già riportato dal Sole 24 Ore, è dove trovare i soldi. Facciamo finta che dallo stato non arrivino più facilitazioni e che dalla UE arrivino spiccioli. Come potrebbero, le aziende, trovare soldi freschi per investimenti? Vi sono prima di tutto le "fonti" classiche: famiglia e amici, prestiti in banca, emissione di obbligazioni, forme alternative di finanziamento come leasing, factoring e, per chi è un po' più grande, anche la quotazione sul mer...

    – Enrico Verga

    Per Mario Draghi un futuro a Palazzo Chigi o al Quirinale?

    Da parecchi mesi ormai si affaccia sempre più spesso nel dibattito pubblico il tema dell'adeguatezza dell'attuale compagine governativa italiana ad affrontare la più grave crisi economica e sociale dal secondo (se non dal primo) dopoguerra. In effetti, le recenti stime della Commissione Europea prevedono una caduta del reddito nazionale nel 2020 nell'ordine del 10%, seguito da una lenta ripresa dovuta allo scarso potenziale di crescita dell'economia (stimato intorno allo 0.6% reale annuo), che p...

    – Brunello Rosa

    Amadeo Peter Giannini. L'attualità della figura del banchiere galantuomo

    Sono stati scritti diversi libri su Amedeo Giannini. Ma nessuno prima di Giorgio Chiarva aveva ancora pensato ad un romanzo. "Amadeo Peter Giannini. Il banchiere Galantuomo" racconta le straordinarie intuizioni del visionario italoamericano. Sebbene visionario ed innovatore, non fu "solo" questo a consentirgli di avere la meglio sulla concorrenza del tempo, fino a fondare la banca più grande del mondo, la Bank of America. Amadeo, Amedeo o Appi - così come lo chiamavano gli amici di San Francisc...

    – Alberto Di Minin

    Ma per davvero l'ufficio è morto? Forse no, lunga vita all'ufficio

    Post di Emanuele Cacciatore, senior director di Oracle, e Nicola Comelli, co-founder Eggup - Il Coronavirus determinerà la morte dell'ufficio? La domanda se la stanno facendo un po' tutti. Il successo dello smart working, adottato in modo istantaneo e massivo su scala globale, ha dimostrato che il luogo di lavoro per antonomasia non è così decisivo come credevamo. Anzi, in più di un caso se ne può fare completamente a meno. Ma è proprio così? A tendere, possiamo immaginarci un mondo senza uffic...

    – Econopoly

    Ma se per ipotesi domani muoio, che cosa lascio?

    Caro Diario, è da un po' che questa domanda mi fa compagnia, e che penso di parlartene, però l'argomento è scivoloso assai, basta un nonnulla e si finisce nel triste, nel patetico, o, peggio ancora, nel banale, e per questo non mi decido mai. No amico mio, la cosa non inizia con il Covid-19, comincia con la morte di mio fratello Gaetano, con a ruota quella di nostra madre Fiorentina, tra una cosa e l'altra siamo stati 4 - 5 anni in compagnia della Nera Signora, è stato lì che si è presa la sua s...

    – Vincenzo Moretti

    Medicine vs armi: un proiettile costa come 90 tamponi

    Un'analisi condotta da Greenpeace su dati del SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute) ha provato a fare due calcoli su quanto equipaggiamento medico sarebbe possibile acquistare al posto di alcune apparecchiature militari. I risultati, riassunti sul sito Statista, sono piuttosto interessanti. Un sottomarino nucleare da attacco di classe Virginia della marina americana, mostrano, ha un costo di circa 2,8 miliardi di dollari, con cui si potrebbero invece acquistare 9mila ambulanze...

    – Infodata

    Fase 2, distanziamento sociale e lotta di classe. Il lockdown sopravviverà al virus?

    Articolo pubblicato a maggio 2020 Il cerchio sociale si restringe. Non c'è fase due o tre che tenga. Vacanze, scuola, lavoro, i luoghi della collettività sono e saranno sempre meno collettivi. Il combinato disposto delle regole di distanziamento sociale e l'effetto psicologico indotto dal coronavirus ci ha cambiato dentro. Dati non ce ne sono. Si potrebbero studiare meglio le mappa di mobilità, impostare un sondaggio o studiare ma il rischio della fase 3, è quello di risvegliarsi dalla fase ...

    – Infodata

    "Aralkum", l'album ambientalista di Galya Bisengalieva

    Un disco di denuncia. Un accorato appello alla riduzione del devastante impatto dell'uomo sul pianeta. Uscirà il 4 settembre Aralkum, l'album ambientalista di Galya Bisengalieva talentuosa violinista kazako-britannica, leader della London Simphony Orchestra che ha collaborato, tra gli altri, con Franck Ocean e Thom Yorke (la voce dei Radiohead). Aralkum primo disco della musicista per ONE LITTLE INDEPENDENT RECORDS ha come nucleo tematico la denuncia di quanto è avvenuto al Lago d'Aral: Definit...

    – Mauro Garofalo

1-10 di 3037 risultati