Ultime notizie:

Webank

    Così le Big Tech cinesi da innovatori sono mutate in predatori. Come finirà?

    Poiché l'emersione delle grandi compagnie di internet nell'empireo del mondo finanziario è l'autentica novità del decennio appena trascorso, vale la pena sfogliare un bel paper della Bis che racconta in poche pagine il caso cinese, forse il più avanzato osservato nelle cronache recenti. Al punto da risultare istruttivo abbastanza da informare il dibattito in corso, dove osservatori più o meno preoccupati (o interessati) si domandano se tale fenomeno non finisca col cambiare radicalmente le coord...

    – Maurizio Sgroi

    Prestiti digitali, il grande balzo del credito non bancario

    I prestiti erogati dai colossi hi tech (572 miliardi di dollari) sono assolutamente preponderanti, il fenomeno però è legato soprattutto alla Cina. Meno rilevante, ma più diffuso, il FinTech che accelera in Europa continentale

    – di Vittorio Carlini

    Il cliente Webank contesta il pignoramento del conto

    Premetto che sono un correntista di Webank da moltissimi anni e che in passato mi sono sempre trovato bene. Ma da quando è rientrata nel gruppo Bpm i disservizi si susseguono.Ho un conto in comune con mia moglie che viene utilizzato per il pagamento di bollette e altre piccole spese domestiche.Mia

    – di Federica Pezzatti

    Mutui, arrivano gli sconti di primavera. Sfida tra banche a colpi di spread

    I mutui sono un prodotto stagionale. E la stagione più importante per conquistare nuovi clienti, le banche lo sanno bene, è la primavera. Ed ecco perché in questo momento diversi istituti di credito stanno alimentando a suon di marketing la proposta di nuovi prestiti ipotecari a sconto. Le offerte

    – di Vito Lops

    Mutui, la concorrenza non si gioca solo sui tassi

    Ritorno alla semplicità. Potremmo riassumere così la tendenza dell'offerta e della domanda in fatto di mutuo in questo scorcio di anno. I tassi di interesse continuano a sfidare le leggi del mercato e così nel terzo trimestre (dati al 31 agosto) del 2018 hanno segnato l'ennesimo ribasso: 1,80% il

    – di Lucilla Incorvati

    Ristrutturazioni, mutuo o prestito? Scelta obbligata fino a 30mila euro

    Le detrazioni fiscali continuano a sostenere le ristrutturazioni, e sempre più italiani richiedono prestiti per poter affrontare la spesa iniziale. Una scelta spesso obbligata, visto che le banche non concedono mutui sotto, nel migliore dei casi, i 30mila euro. Vediamo allora quali sono le

    – di Adriano Lovera ed Emiliano Sgambato

1-10 di 144 risultati