Ultime notizie:

Vladimiro Giacché

    L'Europa trent'anni (quasi) dopo la caduta del Muro di Berlino

    Vladimiro Giacché nel suo saggio Anschluss - L'annessione (Imprimatur, pagg. 302, € 18,00) ha ben spiegato, anche se con una certa Ostalgie, le conseguenze di una rivalutazione del cambio pari al 450% (altro che parità d'ingresso della lira nell'euro!): la desertificazione industriale dei territori dell'Est, con casi pazzeschi di dissipazione di capitale fisso (per esempio le miniere di potassio di Bishoffenrode; o la casa produttrice di frigoriferi Foron, o la Diesemotorwer di Rostock).

    – di Paolo Peluffo

    Sarà l'anno decisivo per la manifattura

    A terra o in piedi. La competizione globale è un match di boxe, reso più cattivo da sette anni di recessione violenta. Il 2016, per la nostra economia, sarà il

    – Paolo Bricco

    Le ore prima della Storia

    Il 9 novembre 1989 a Berlino fu un errore del portavoce del Partito socialista unificato Schabowski ad accelerare il crollo - «Con effetto immediato» disse il funzionario riferendosi ai permessi di viaggio all'estero concessi ai tedeschi dell'Est: la folla si riversò sul Muro

    – Paolo Peluffo

    Deboli, altro che teutonici

    Convince la tesi di Reitani secondo cui la Germania rifiuta per paura ruoli egemonici e responsabilità

    – Paolo Peluffo