Ultime notizie:

Vittorio Sereni

    Il miracolo della politica in Italia, soldi e successo senza studio. Perché?

    Il dato statistico Solo il 31% dei politici italiani ha conseguito una laurea (EUROSTAT, 2015) Elaborazione dell'autore con dati EUROSTAT[/caption] Antefatto politico-letterario Foscolo fu un capitano combattente: aveva il diritto di raccontare il dolore della sconfitta e della guerra; Vittorio Sereni, un esempio del nostro tempo, oltre che poeta, fu un ufficiale di fanteria, prese parte alla seconda guerra mondiale e conobbe la dimensione della prigionia; Goethe fu funzionario ministeriale...

    – Francesco Mercadante

    La ruggine della Storia nella ex Stalingrado

    Nell'Archivio Giovanni Sacchi e nella Villa Mylius si conservano i documenti di uno straordinario patrimonio operaio. In quelle pagine risuonano le sirene che furono protagoniste delle poesie di Sereni

    – di Giuseppe Lupo

    Da Garibaldi a Zampetti

    La storia d'Italia è gremita di frasi celebri o meno note. Da «Obbedisco!» di Garibaldi (verbo del telegramma al generale La Marmora del 1866) a «Me ne frego», battuta ideata da D'Annunzio e adottata dal fascismo. Oppure da «Il potere logora chi non ce l'ha» di Giulio Andreotti fino al decisamente

    La poesia in dodici capitoli

    E' raro che si celebri il centenario di una poesia. Lo si fa per i grandi libri, per la nascita o la morte di un autore. Ma L'infinito di Leopardi - di cui ricorrono i duecento anni dalla composizione - è forse la più celebre tra le poesie italiane: pochi versi che tutti, in Italia, hanno letto o

    – di Matteo Motolese

    Lo scrittore-libraio che «catturò» Hemingway

    Per cercare un'immagine di Alberto Vigevani, che non ho mai incontrato, diversa da quelle della maturità, ho digitato su Google I ragazzi di via Pal (non con la preposizione articolata di un altro film). In una foto di scena lo si vede in primo piano (era il capo della banda): ha sedici anni, ma ha

    – di Mario Andreose

    Salone di Torino, se il libro sostituisce la tecnologia

    A maggio si rinnova il rito del Salone del Libro: rito, non consuetudine, semplicemente in ragione del fatto che i suoi trentuno anni di storia ce lo rendono una memoria che si rinnova di volta in volta e che proprio nel suo ripresentarsi a ogni primavera trova la forza per essere un appuntamento

    – di Giuseppe Lupo

    Utopie di carta e alberi che ci umanizzano

    Sedici luoghi sono un arbitrio, ma lo sarebbero anche 160 o 1600; perché l'Europa - come scrive Yves Bonnefoy - è un infinito calcolo di perfezione e di notte: «À ma demeure à Urbin entre le nombre et la nuit» (Dévotion). E quand'anche avessimo percorso tutti i luoghi dichiarati "patrimonio

    – di Carlo Ossola

    Milano, Italia

    C'è un momento in cui capisci di essere fregato. Alla mattina, apri le imposte per cambiare l'atmosfera fuori con l'aria pulita del sonno e lo vedi. E' un'installazione d'arte contemporanea, un dipinto sospeso. Non tanto un Cy Twombly, più tipo quelli dell'amico di Barney Panofsky che invitava i

    – Marco Rossari

    Fabbricatori di senso sociale

    Per la prima volta, un'antologia organica riunisce i più celebri testi della narrativa italiana che hanno posto al centro il cambio di paradigma da agricoltura a industria. Uno dei curatori ce la presenta in anteprima

    – Giuseppe Lupo

    Racconti di tutti i colori

    Ci avevano provato già Goethe e Wittgenstein, ma una vera «teoria del colore», in letteratura, non può fare a meno dell'immaginazione poetica che ritocchi la tavolozza suggerita dalla quotidianità - Torna un «trattato universale» sul tema del Quattrocento, ma ecco anche il «grigio-zen» di Zanzotto, il cielo «gialligno» della Rosselli, il verde stupore di Bruno Schulz

    – Carlo Ossola

1-10 di 23 risultati