Persone

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri è nato il 25 giugno del 1943 a Bergamo ed è un giornalista e scrittore italiano.

È stato a capo di diversi quotidiani e riviste:L'Europeo (1989), L’Indipendente (1992-1994), Il Giornale (1994-1997) e (2009-2010), il Borghese (1998), il Quotidiano Nazionale (1999), Libero (2000-2009) e (2011) .

A diciannove anni, Vittorio Feltri ha collaborato con L'Eco di Bergamo.

È entrato ne La Notte come praticante e nel 1974 ha lavorato a il Corriere d'Informazione, edizione pomeridiana del Corriere della Sera.

Dal 1983 è stato direttore di BergamoOggi e 6 anni più tardi è passato al settimanale L'Europeo.

Tra il 1992 e il 1994 ha guidato L'Indipendente, cavalcando l'inchiesta Mani pulite.

Nel 1994, Feltri è stato contattato da Paolo Berlusconi, editore de Il Giornale, che gli ha offerto la direzione al posto di Indro Montanelli, carica che Feltri ha conservato per 4 anni. Dopo la pubblicazione di un articolo a favore di Antonio Di Pietro, ha lasciato la poltrona ed è andato a Il Borghese. Chiusa la parentesi di 2 anni a il Gruppo editoriale del Quotidiano Nazionale, (che comprende Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) Feltri ha assunto la direzione di Libero, per poi tornare nel 2009 e fino al 23 settembre 2010, a Il Giornale al posto di Mario Giordano.

Tra il 2005 ed il 2009 ha partecipato ad una trasmissione televisiva " Pensieri e bamba" su Odeon TV, dove ogni lunedì veniva intervistato su argomenti di attualità.
Per alcune edizioni ha preso parte, in qualità di opinionista, alla trasmissione sportiva "Il Processo di Biscardi" insieme al fratello Ariel Feltri.

Nel 2009 inaugurò il famigerato metodo Boffo, ossia una campagna disinformativa a danno dell'allora direttore della testata giornalista Avvenire, Dino Boffo.

Feltri tirò in ballo in un editoriale pubblicato su Il Giornale, una vecchia vicenda, vera soltanto in parte, nella quale risultava coinvolto il direttore dell'Avvenire Boffo che, a causa di tale campagna disinformativa, fù costretto alle dimissioni.

A sua volta Feltri, per le accuse rivolte a Boffo poi rivelatisi false, venne sospeso dall'albo dei giornalisti per sei mesi poi ridotti a tre.

Da ultimo, nel giugno 2014, Feltri si tessera presso Arcigay, affermando dalle pagine de Il Giornale: "Noi siamo per la libertà, senza discriminazioni, convinti che sia necessario superare i pregiudizi che generano equivoci, banalità, insulti noiosi e stupidi".

Feltri è padre di quattro figli, due gemelle avute in prime nozze con Maria Luisa, poi deceduta e due figli, Mattia e Fiorenza, nati dalle seconde nozze con Enoe Bonfanti.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Società dell'informazione | Vittorio Feltri | Odeon TV | Bergamo | Paolo Berlusconi | Arci Gay | Antonio Di Pietro | La Nazione | Mario Giordano | Indro Montanelli | Ariel Feltri | Maria Luisa | Il Giorno | Dino Boffo | Processo |

Ultime notizie su Vittorio Feltri

    Nomine Rai, ipotesi Tg1 al M5S, Tg2 alla Lega

    Non c'è soltanto il nodo manovra nel menu della cena di lunedì 22 ottobre tra il premier Giuseppe Conte e i suoi vice, Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il vertice proverà a chiudere il cerchio intorno alle nomine Rai, a lungo ostaggio dei veti incrociati tra i due partiti di maggioranza.

    – di Manuela Perrone

    Tenny, la gatta che "tenacemente" non si allontana dall'ospedale

    Le hanno offerto il calore di una casa, l'affetto di una famiglia, un pasto garantito tre volte al giorno ma Tenny, allontanata dal suo luogo del cuore, è andata in depressione. Non mangiava più ed era sempre triste. A quel punto la "mamma adottiva" non ha potuto far altro che riportarla nel suo "habitat naturale": l'ospedale di Oderzo, in provincia di Treviso, in Veneto. Non appena ha rivisto il portone d'ingresso, Tenny ha ritrovato l'appetito e il sorriso, diventando la mascotte di tutti colo...

    – Guido Minciotti

    Mondadori alla dieta dei periodici. Panorama fa gola agli Angelucci

    Mondadori è a un passo dal vendere lo storico settimanale Panorama. Una decisione epocale, che segnerebbe uno spartiacque per la casa editrice: il nuovo proprietario della rivista fondata nel 1962 dal medesimo Arnoldo Mondadori e sempre rimasta in casa sarà con ogni probabilità il «Re delle

    – di Simone Filippetti

    La scomparsa di Veronesi e Trump nuovo presidente Usa: una giornata triste per gli animali

    Ieri hanno perso un amico e oggi trovato un nemico più potente. Una giornata triste per gli animali, che in Italia hanno perso in Umberto Veronesi un animalista, vegetariano e cofondatore del movimento "Coscienza degli animali", e che in Usa hanno visto l'elezione di Donald Trump, indicato da una delle più grandi associazioni animaliste globali, Hsi, come una "minaccia" per il mondo animale e un sostenitore della caccia e delle armi. UMBERTO VERONESI Con Michela Vittoria Brambilla, Umberto Ver...

    – Guido Minciotti

    Sbalordire più che documentare

    Un leggero spaesamento. E' quel che prova il lettore al termine di questa silloge di 120 missive, spedite da Oriana Fallaci nel corso nella sua operosissima esistenza (1929-2006), vissuta ai quattro angoli del globo.

    – Raffaele Liucci

1-10 di 200 risultati