Ultime notizie:

Vittorio Bonadè Bottino

    Ridiventare «operai del creato»

    Quando nel 1915 Giovanni Agnelli affidò all'ingegner Giacomo Matté-Trucco, a Francesco Cartasegna e a Vittorio Bonadè Bottino, con l'intervento poi di Ugo Gobbato, il progetto del Lingotto, la fabbricazione dell'auto iniziava da piano terra e via via saliva, nelle componenti e nella finizione, ai piani superiori, sino ad arrivare - per il collaudo - alla pista, che fungeva da culmine e verifica.

    – di Carlo Ossola

    Storie di classe dirigente

    Da Agnelli a Marchionne, l'azienda di Torino in 16 ritratti - BIBLIOGRAFIAT - La politica industriale della casa automobilistica nelle scelte dei suoi cavalieri del lavoro

    – di Marco Ferrante