Persone

Virginio Merola

Virginio Merola è nato a Santa Maria Capua Vetere (Ce) il 14 febbraio del 1955 ed è un politico italiano

E' stato eletto sindaco della città di Bologna, al primo turno col 50,46% dei consens il 16 maggio 2011 e riconfermato nella carica al secondo turno col 54,6% dei voti il 19 giugno del 2016.

Laureato in filosofia, vive dall’età di cinque anni a Bologna, città che ha rappresentato come Presidente del Consiglio Provinciale fino al 28 febbraio 2011, giorno in cui si è dimesso per candidarsi a Sindaco.

Nel 1995 inizia il suo impegno nell’amministrazione pubblica con l’elezione a Presidente del Quartiere Savena, incarico che ricopre per due mandati. Nel 2004 viene eletto in consiglio comunale e assume l’incarico di Assessore all'Urbanistica, alla pianificazione territoriale e alla Casa al Comune di Bologna.

Nel 2008 ha partecipato alla costituzione del Partito Democratico, al quale è iscritto e nello stesso anno si candida alle primarie del PD, perché non condivide le scelte di Delbono, sindaco di Bologna. Con le dimissioni di Delbono ed il commissariamento della città, si è candidato alle primarie vincendo con il 58,35% dei voti.

Nel 2013, durante il gay pride di Bologna, manifesta il suo parere favorevole alla possibilità che il matrimonio avvenga tra persone dello stesso sesso e che le coppie omosessuali possano adottare figli.

Nel 2014 viene condannato insieme alla Giunta municipale dalla Corte dei Conti, al pagamento della somma di 30.000 euro per danno erariale.

Il comportamento contestato a Sindaco e Giunta consiste nella nomina, a capo gabinetto di Marco Lombardelli, cittadino italiano privo di diploma di laurea ed in possesso di semplice licenza di scuola media inferiore, titolo di studio inadeguato al ruolo che è stato chiamato a ricoprire.

Nel settembre 2014, in linea di continuità con le posizioni assunte durante il gay pride di Bologna del 2013, trascrive nei registri anagrafici, nella sua qualità di ufficiale di stato civile, gli atti di matrimonio esteri di coppie formate da persone dello stesso sesso. Con tale trascrizione, che desta numerose controversie e polemiche, Merola permette alle coppie omosessuali di esercitare, in Italia ed all'estero, i diritti loro spettanti in base alle legge dell'Unione europea.

Il 19 giugno del 2016, durante le elezioni municipali di Bologna, batte al ballottagio la candidata di centro destra Lucia Borgonzovi col 54,6% dei voti.

E' sposato in seconde nozze con Daniela, psicologa, reduce anche lei da un precedente matrimonio in cui ha avuto un figlio, Francesco di 24 anni.

Ultimo aggiornamento 20 giugno 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Sindaco | Città | Marco Lombardelli | Corte dei Conti | Italia | Pubblica Amministrazione | Pd | Virginio Merola |