Persone

Vincenzo Onorato

Vincenzo Onorato è nato il 15 maggio del 1957 a Napoli ed è attuamente uno degli armatori più importanti in Italia. È Presidente della Moby Lines e del consorzio di vela Mascalzone Latino.

Vincenzo Onorato si è laureato in Economia marittima ed è entrato a far parte dell’azienda di famiglia: la Moby Lines, fondata dal padre Achille (scomparso all'età di 93 anni nel dicembre 2002), dove attualmente riveste la carica di Presidente.

Nel 1993 ha fondato il team velico Mascalzone Latino, di cui è Presidente. Si tratta di una delle squadre top della vela mondiale, che conta diversi successi tra cui sei vittorie ai Campionati del mondo, tre nella classe Farr40 (2006 - 2007 - 2008), IMS (2000), Mumm30 (2000), Sardinia Cup Isaf Offshore Team World Championship (2006), la Giraglia, la Regata dei tre Golfi e la Copa del Rey.

Nel 2007 Vincenzo Onorato è stato nominato Velista dell’anno. Già Socio del Reale Yacht Club Canottieri Savoia è anche membro del Circolo Nautico di Roma.

Recentemente Onorato ha acquistato partecipazioni sia nella Toremar che nella Tirrenia, rendendo la Moby S.P.A. la prima compagnia di navigazione italiana per le rotte del mediterraneo.

Attualmente la Moby vanta circa 40 navi e 1800 persone impiegate, producendio un fatturato vicino ai 300 milioni di euro.

Vincenzo Onorato è sposato con Lara Ciribì Onorato ed ha 5 figli.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partecipazioni societarie | Vincenzo Onorato | Mascalzone | Italia | Toremar | Circolo Nautico | Moby S.P.A. | Moby Lines | Canottieri Savoia | Lara Ciribì Onorato |

Ultime notizie su Vincenzo Onorato

    Moby riavvia i contatti con gli obbligazionisti: 2 opzioni con un cavaliere bianco

    Dopo mesi di discussioni interrotte, il gruppo Moby ha nuovamente approcciato i bondholder, che hanno in mano obbligazioni dell'azienda per circa 300 milioni di euro. Nel piano di salvataggio, che dovrebbe avvenire sotto la protezione del Tribunale di Milano, sarebbe prevista nuova finanza (che potrebbe fornire uno dei due soggetti con i quali ci sono discussioni in corso, cioè Europa Investimenti o Clessidra) e due opzioni per gli stessi obbligazionisti. L'offerta di Moby e quindi dell'azioni...

    – Carlo Festa

    Moby va ai tempi supplementari: si fa avanti Clessidra con una lettera d'intenti

    Il salvataggio di Moby e della controllata Cin ai tempi supplementari: dopo la scadenza, ieri, del termine per la presentazione della proposta di concordato, il gruppo di trasporto marittimo controllato da Vincenzo Onorato ha chiesto al tribunale di Milano una proroga dei tempi per il deposito della documentazione. Tra le motivazioni dello spostamento della deadline sarebbero stati messi in luce da Moby (assistita dallo studio Gianni Origoni Grippo) sia fattori congiunturali sia correlati ad a...

    – Carlo Festa

    Obbligazionisti e Onorato in trattativa per un 182 bis su Moby. Nodo governance

    Trattative serrate in corso tra gli obbligazionisti e la famiglia Onorato per trovare un accordo di ristrutturazione sulo gruppo dei traghetti Moby. Ma il nodo resta la futura governance societaria. Sono giorni di intense discussioni tra tutti i soggetti coinvolti nel salvataggio del gruppo della "balena blu" e un accordo potrebbe essere raggiunto nelle prossime settimane: un via libera finale, in ogni caso, sarebbe subordinato a una intesa con il ceto bancario e con i commissari di Tirrenia. ...

    – Carlo Festa

    Tirrenia, dissequestrati i conti Cin in cambio di garanzia sulle navi: però già in pegno a banche e obbligazionisti

    Sul tavolo del ministero delle Infrastrutture arriva la proposta per dissequestrare i conti correnti di Moby e convertirli in un sequestro conservativo delle navi Tirrenia. Si aggiunge un altro capitolo alla vicenda del gruppo fondato dalla famiglia Onorato, impegnato da un lato a salvarsi dal default nei confronti dei bondholder e dall'altro a rispondere alle richieste dei commissari di Tirrenia in amministrazione straordinaria. Lo scorso 30 marzo questi ultimi hanno infatti fatto sequestrare...

    – Carlo Festa

    Tornano all'attacco gli hedge fund contro la famiglia Onorato su Moby

    Tornano all'attacco della famiglia Onorato gli obbligazionisti del gruppo Moby. Dopo l'istanza di fallimento presentata due mesi fa, gli investitori istituzionali hanno inviato il 13 dicembre scorso una lettera in cui contestano a Moby e all'azionista, la famiglia Onorato, alcune operazioni in violazione dei covenant sul debito. Un mese emezzo fa gli obbligazionisti avevano perso in Tribunale con la famiglia Onorato, anche se il giudice aveva chiesto al board di Moby di avviare delle misure pe...

    – Carlo Festa

    Inchiesta Fondazione Open, ecco la lista dei finanziatori

    Si tratta di un sostegno che Bianchi e Marco Carrai, fedelissimi dell'ex premier, chiedono a ottobre 2013 a una serie di imprenditori, tra i quali Davide Serra e Beniamino Gavio. Il gruppo Menarini: mai fatte donazioni a Open

    – di Ivan Cimmarusti e Sara Monaci

    Renzi e la parabola di Open, da modello di trasparenza agli intrecci finanziari

    La fondazione che ha sostenuto l'ascesa di Renzi è stata tra le poche a pubblicare l'elenco dei propri finanziatori prima che la legge lo imponesse. Restavano esclusi, però, quelli che non avevano dato il consenso alla diffusione dei dati. E che ora emergono dall'inchiesta della magistratura

    – di Riccardo Ferrazza

1-10 di 117 risultati