Ultime notizie:

Vincenzo Lombardo

    Il peso dei clan serbi, albanesi e cinesi

    Per finanziare le combine delle partite di calcio di Lega Pro e della serie D scendevano in campo colossi finanziari internazionali. La maggior parte di loro, però, agiva in più di uno Stato e l'Italia, dunque, era solo la tessera di un puzzle molto più ampio.

    – di Roberto Galullo

    Anno giudiziario/ Il cda della 'ndrangheta secondo il pg della Cassazione Ciani e l'autonomia del "polo" di Catanzaro

    Cari lettori, come sapete, il tema dell'unitarietà della 'ndrangheta poco mi appassiona. L'ho detto e scritto anche recentemente alla luce del deposito della memoria della Procura di Reggio Calabria nell'appello di Crimine (rimando in calce agli articoli finora scritti a tal proposito). Come sapete, quel che mi appassiona (nel senso che mi suscita forti pulsioni di paura per la sua forza divoratrice) è invece l'evoluzione della 'ndrangheta. Anche su questo ho scritto fiumi di inchiostro. Tutto c...

    – Roberto Galullo

    La memoria nel processo Crimine della Dda di Reggio Calabria e il detto: «San Luca regna, Reggio governa»

    Cari lettori sto analizzando da alcuni giorni la minuziosa ricostruzione contenuta nelle 2.079 pagine di memoria depositate a fine 2013 dai pm della Dda di Reggio Calabria Antonio De Bernardo e Gianni Musarò nel processo d'appello Crimine. Non tutta ovviamente (gli spunti sono tantissimi e di livello) ma solo alcuni aspetti (rimando per questo anche ai post http://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/01/unitariet%C3%A0-della-ndrangheta-le-analisi-dei-pm-antimafia-de-bernardo-e-musar%C3%B2-e-...

    – Roberto Galullo

    Il gran ballo di pentiti e avvocati "calabresi"/1 Lo Giudice, Marino, Di Dieco, Napoletano

    Tutti i pentiti - a maggior ragione quelli calabresi che fanno spesso della "tragedia" una missione di vita o quelli che con la mafia calabrese hanno a che fare - sono da prendere con le molle. Io li prenderei - fossi pm in Calabria - con quelle. Non sono pm e posso dunque raccontarne fatti e misfatti tentando persino letture (privilegio pazzesco eh!). Raccontano (spesso) mezze verità che, volendola vedere dall'altra parte, possono anche essere lette come mezze bugie. Resto convinto che un magi...

    – Roberto Galullo

    Il gran ballo di pentiti e avvocati "calabresi"/1 Lo Giudice, Marino, Di Dieco, Napoletano

    Tutti i pentiti - a maggior ragione quelli calabresi che fanno spesso della "tragedia" una missione di vita o quelli che con la mafia calabrese hanno a che fare - sono da prendere con le molle. Io li prenderei - fossi pm in Calabria - con quelle. Non sono pm e posso dunque raccontarne fatti e misfatti tentando persino letture (privilegio pazzesco eh!). Raccontano (spesso) mezze verità che, volendola vedere dall'altra parte, possono anche essere lette come mezze bugie. Resto convinto che un magi...

    – Roberto Galullo

    A Catanzaro c'è chi trova coraggio

    Non ce la faceva più Pietro Eugenio Ciambrone, piccolo imprenditore catanzarese da 30 anni nel ramo della ristorazione. Il 15 maggio, stanco di tre anni di

    – di Roberto Galullo

    Lo sciopero della fame "alimentato" dalla cosca di 'ndrangheta Serraino e quella bomba gettata tra le gambe dello Stato deviato

    Cari lettori la scorsa settimana ho affrontato alcuni nuovi anelli della catena di intimidazioni ai magistrati e di sommovimenti interni alle cosche prendendo spunto dai recentissimi messaggi mortali spediti al pg Francesco Mollace e al pm Antonio De Bernardo che in questo momento affianca lo stesso Mollace in alcuni processi vitali per la zona jonica (si veda il post del 28 marzo). Del rasoio mortale sul quale cammina il pm di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo ho scritto fiumi di inchiostro vir...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria/9 La mutazione genetica: Nicola Gratteri ricorda l'abc di 44 anni fa, Vincenzo Lombardo osa e Michele...

    Lo dico con tutta l'umiltà e la determinazione di cui sono capace: c'è qualcosa che mi sfugge nelle analisi della 'ndrangheta. Mi sfugge proprio quando sto per portare a conclusione (parziale) questa lunga inchiesta sul "sistema criminale", fatto "anche" di 'ndrangheta, che governa la Calabria e che mette a rischio l'Italia, a partire, brutalmente, dal pm antimafia reggino Giuseppe Lombardo. Lombardo vuole proseguire l'opera - interrotta nel 2001, processualmente non provata ma quanto mai vera, ...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria/7 Dai pentiti ai pm tutti ridisegnano il profilo di Don Mico Oppedisano - La "fonte" De Stefano

    Cari lettori da più di una settimana sto analizzando la folle ipotesi investigativa del pm della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, che si è messo in testa di scoperchiare quel "sistema criminale", fatto "anche" di 'ndrangheta, che governa la Calabria. Lombardo vuole proseguire l'opera - interrotta nel 2001, processualmente non provata ma quanto mai vera, viva e vegeta - di Roberto Scarpinato (si veda il mio articolo del 4 marzo in archivio). Le principali pedine sullo scacchiere di Lom...

    – Roberto Galullo

1-10 di 30 risultati