Persone

Viktor Orban

Viktor Orbàn è un politico ungherese nato il 31 maggio 1963 a Székesfehérvár, attualmente Primo ministro dal 2010. È anche leader del partito Fidesz-Unione civica ungherese.

È stato il fondatore, in giovane età, dell'Alleanza dei Giovani Democratici (da cui l'acronimo Fidesz), di impronta anticomunista.

Nel 1990 ha fatto il suo primo ingresso in Parlamento, schierandosi contro il governo capeggiato da Jòzsef Antall.

È stato Primo ministro dell'Ungheria dal 1998 al 2002, anni del suo primo mandato politico, durante il quale ha cercato di risollevare l'economia ungherese da una forte crisi.

Nel 2010 ha vinto nuovamente le elezioni parlamentari. Nel 2011 il suo governo ha introdotto numerosi elementi di conservatorismo nella Costituzione.

Nell'aprile 2014 il partito di cui è leader, Fidesz-Unione civica ungherese, ha riottenuto la vittoria nelle elezioni.

Durante questo governo le posizioni politiche di Orban si sono ulteriormente inasprite orientandosi sempre di più verso nazionalismo e populismo e con un atteggiamento sempre più critico nei confronti dei "burocrati di Bruxelles che vogliono comandare in casa nostra". Nel 2015 il premier ha fatto costruire una barriera lungo il confine con la Serbia per fermare l'afflusso dei migranti e ha annunciato di volerne costruire un'altra. Ha anche indetto un referendum popolare che si terrà il 2 ottobre del 2016 per evitare il ricollocamento dei migranti sul suolo ungherese secondo quanto deciso dall'Ue.

Nell'ultimo periodo ha attirato ulteriormente su di sé l'attenzione mediatica per la sua dura posizione nei confronti degli immigrati, affermando che le persone «arrivate illegalmente dovrebbero essere rastrellate e deportate in un'isola».

Nel referendum da egli voluto sulla proposta di ripartizione dei migranti tra i Paesi della Ue che si è tenuto il 2 ottobre 2016 e di cui Orban è un vivace oppositore, ha subito una sconfitta poiché la maggioranza degli elettori ungheresi ha disertato le urne non facendone raggiungere il quorum per la validità (la metà degli elettori più uno).

Ultimo aggiornamento 03 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Viktor Orbàn | Primo ministro | Migrante | Unione Europea | Jòzsef Antall | Fidesz-Unione | Alleanza |

Ultime notizie su Viktor Orban

    Italia-Francia, la mossa di Macron per riunificare la Nazione

    E' una crisi delicata. Il richiamo dell'ambasciatore francese in Italia, sia pure «per consultazioni» è una decisione davvero grave per il governo di Parigi che ha così voluto manifestare tutto il suo disappunto per il comportamento dell'Italia, e soprattutto per il rapporto che il vicepremier Luigi

    – di Riccardo Sorrentino

    Ungheria: a scuola solo libri di testo pubblicati dallo Stato (e antieuropei)

    Da quest'anno, i libri scolastici diffusi in Ungheria saranno pubblicati esclusivamente dal Centro statale dello sviluppo dell'istruzione (Ofi). Lo stabilisce la riforma dell'istruzione pubblica voluta dal governo di Viktor Orbán, con una legge che bandisce le edizioni private già in uso fra i

    – di Alb.Ma.

    Lezione di cultura democratica

    Il libro di Sabino Cassese, che raccoglie alcuni dei suoi articoli pubblicati sulla stampa nazionale, è in primo luogo un viatico che ci accompagna attraverso le complesse e contorte vicende della politica italiana, in particolare quella contemporanea, che va pressappoco dalla caduta del governo

    – di Pasquale Pasquino

    Migranti, a Bruxelles gli eurodeputati di Salvini contraddicono Salvini

    «Otto o ottantotto, non autorizzerò nessuno a entrare in Italia». Il vicepremier Matteo Salvini ha messo in chiaro, da subito, che l'Italia non rientrerà fra i paesi Ue chiamati a dividersi l'accoglienza dei49 migranti intrappolati per 22 giorni nel Mediterraneo. Un caso che ha scatenato frizioni

    – di Alberto Magnani

    Kaczynski, l'uomo nell'ombra che sogna una Polonia al «riparo» dall'Europa

    Jaroslaw Kaczynski ha sempre guardato più in casa propria che alle questioni internazionali. Per il leader della destra ultra-conservatrice polacca, anche l'Europa è una condizione necessaria per realizzare in patria la sua controrivoluzione. Si lascia trascinare da Viktor Orban nelle battaglie

    – di Luca Veronese

    Salvini da Kaczy?ski: al via il «progetto» sovranista in Ue

    Saldare l'alleanza con il Pis, il partito di maggioranza in Polonia di Jaroslaw Aleksander Kaczy?ski, per allargare il fronte sovranista in vista delle europee. Questo l'obiettivo principale della visita che ha portato a Varsavia Matteo Salvini, che stamane vedrà prima il suo omologo polacco, il

    – di Barbara Fiammeri

    Le mosse dei partiti in vista delle Europee: ecco la mappa delle alleanze

    Matteo Salvini vola a Varsavia per incontrare il leader del partito di governo polacco, il movimento di destra e nazionalista Diritto e giustizia (PiS), Jaroslaw Kaczynski. Luigi Di Maio ha preso l'aereo direzione Bruxelles per lavorare al suo Manifesto politico per una nuova Europa. I partiti

    – di Andrea Marini

    Svp e Lega, lo strano patto di Bolzano fra autonomisti e nazionalisti

    «Non è una svolta a destra. Non ci sarei io». Arno Kompatscher, esponente di spicco del Südtiroler Volkspartei e presidente della provincia autonoma di Bolzano, lo ribadisce in continuazione: l'alleanza con la Lega di Matteo Salvini, che sarà formalizzata oggi, non è una inversione di rotta

    – di Alberto Magnani

1-10 di 326 risultati