Ultime notizie:

Vigilanza Rai

    Renzi: «Di Maio odia chi crea lavoro, il partito della crescita reagisca»

    «Di Maio odia chi crea lavoro, non ci sono altre spiegazioni. Con le scelte di questi giorni il vicepremier ha rovinato una settimana positiva. Io non sono un disfattista e faccio il tifo per l'Italia: avevamo avuto almeno tre ottime notizie. La prima è che non ci sarà una procedura di infrazione.

    – di Emilia Patta

    Rai, maggioranza divisa sul doppio incarico a Foa: M5S vota col Pd

    Doppio ruolo incompatibile per Marcello Foa, presidente Rai e presidente della controllata RaiCom. La commissione parlamentare di Vigilanza lo ha messo nero su bianco approvando con un voto a maggioranza - 21 favorevoli e 4 contrari - la risoluzione presentata da M5S. Con il gruppo pentastellato

    – di Andrea Biondi

    Tria: «Non sono contro la flat tax, ma solo dentro gli obiettivi del deficit»

    «Io ieri non ho visto il ministro Tria che diceva no, la flat tax non si può fare o non si può contemplare alcun tipo di deficit». Parlando del vertice di ieri mattina con Conte, Tria e Salvini stamani è il vicepremier Luigi Di Maio a escludere contrarietà, in seno all'esecutivo, rispetto ad alcune

    – di Nicola Barone

    Roberto Fico, presidente della Camera suo malgrado

    Roberto Fico è presidente della Camera non già per grazia ma per disgrazia ricevuta. Intendiamoci, i requisiti li aveva. Non è un pivellino come Pietro Grasso e Laura Boldrini perché deputato alla seconda legislatura come Irene Pivetti. Si è fatto le ossa come presidente della commissione di

    – di Paolo Armaroli

    Il «caso Fazio» in Rai, storia di un rapporto sempre più tormentato

    La freddezza fra partner, nei matrimoni, difficilmente porta a buoni esiti. Che in Rai ci sia "freddezza" fra Fabio Fazio e l'amministratore delegato Fabrizio Salini non è certamente un buon segnale per la continuazione di un rapporto che negli ultimi due anni è stato molto tormentato. E se il

    – di Andrea Biondi

    Editoria, Di Maio: nella manovra riduzione graduale del fondo in tre anni

    «Non vogliamo determinare la morte delle testate ma abbiamo un piano di decrescita del finanziamento pubblico nel triennio, dal 25, al 50 al 75 per cento». A questo provvederà uno specifico emendamento alla manovra in Senato finalizzato a «disintossicare le testate dai soldi pubblici e dalla

    – di Nicola Barone

    Rai, via libera (a maggioranza) del Cda alle nomine dei direttori dei Tg

    Come previsto, è arrivato il via libera del Consiglio d'amministrazione della Rai alle nomine proposte dall'amministratore delegato, Fabrizio Salini, per i direttori di Tg1, Tg2, Tg3, Tgr e Radio1-Giornale Radio. Il sì, stando alle prime indicazioni che trapelano, sarebbe arrivato a maggioranza,

    – di Andrea Biondi

1-10 di 301 risultati