Ultime notizie:

Valéry Giscard

    Juncker vuole un euro che competa nel mondo con il dollaro

    Juncker, in questo modo, affianca di fatto l’Unione europea ai molti paesi che, di tanto in tanto, intendono “punire” gli Stati Uniti ridimensionando quello che l’ex presidente francese Valéry Giscard d’Estaing, all’epoca ministro delle Finanze, definì l’«esorbitante privilegio» (espressione forse suggerita dall’economista Jacques Rueff): il vantaggio, tra l’altro, di essere al riparo da qualunque crisi della bilancia dei pagamenti.

    – di Riccardo Sorrentino

    Da «America first» ad «America da sola»

    L'America può fare da guida al mondo senza alleati? Questa è la domanda che sorge dalla decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di ritirarsi da un accordo internazionale messo a punto con grande fatica per contenere le ambizioni nucleari dell'Iran.

    – di Gideon Rachman

    «America first» sta diventando «America da sola»

    L'America può fare da guida al mondo senza alleati? Questa è la domanda che sorge dalla decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di ritirarsi da un accordo internazionale messo a punto con grande fatica per contenere le ambizioni nucleari dell'Iran.

    – di Gideon Rachman

    Macron e Philippe, indirizzi e dettagli

    E tre! L'intervento del Presidente della Repubblica francese, davanti al Parlamento in seduta comune riunito a Versailles il lunedi 3 luglio, è il terzo del suo genere, da quando l'articolo 18 della Costituzione è stato rivisto nel 2008 al fine di darne l'occasione al capo dello Stato. In primo

    – di Jean-Philippe Derosier

    E' morta Simone Veil, è stata la prima presidente del Parlamento europeo

    La Shoah, l'emancipazione delle donne, il progetto europeo. Simone Veil, morta oggi a 89 anni, è stata al centro di questi tre grandi eventi del secolo scorso, diventando una vera e propria icona della politica - ma anche della società e della cultura - francese ed europea. Nata il 13 luglio del

    – di Marco Moussanet

    Le bugie di Donald Trump sul commercio

    Negli ultimi mesi e in questi giorni al G7 di Taormina, alla comunità internazionale è stata illustrata una tesi straordinaria. Secondo la nuova presidenza americana, dalla liberalizzazione degli scambi internazionali gli Usa non avrebbero ottenuto quanto loro sarebbe dovuto spettare.

    – di Gianmarco Ottaviano

    Anche l'Italia al tavolo dei Grandi

    L'appuntamento di Taormina, venerdì 26 e sabato 27 maggio, è il sesto vertice dei Grandi a presidenza italiana. Nell'ormai lontano novembre 1975, quando i capi di Stato e di governo dei sei maggiori Paesi industrializzati (Francia, Germania Ovest, Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone e Italia) si

    La fabbrica delle élite francesi non conosce né crisi né recessioni

    Come si è arrivati a questo? E' ciò che si chiede gran parte del mondo, e la quasi totalità dell'élite francese, riguardo della seconda tornata delle presidenziali in Francia. Charles de Gaulle incluse il ballottaggio nella costituzione della V Repubblica per costringere i francesi a scegliere in

    – di Hugo Drochon

    Emmanuel Macron in testa con il 65,9% dei voti

    Dal nostro corrispondente - Secondo i primi exit poll Emmanuel Macron sarebbe in testa con il 65,9% dei voti alle elezioni presidenziali francesi. Certo, si tratta di dati da prendere con molta cautela, tanto più che in Francia si sta ancora votando (i seggi chiuderanno alle sette, e alle otto nei

    – di Marco Moussanet

1-10 di 58 risultati