Le nostre Firme

Valerio De Molli

Valerio De Molli è managing partner e Ceo The European House - Ambrosetti.

Ultimo aggiornamento 30 gennaio 2020

Ultimi articoli di Valerio De Molli

    Imprese un po' meno pessimiste, ma l'occupazione preoccupa

    Una delle più celebri massime attribuite a Catone il Censore è «rem tene, verba sequentur»: possiedi l'argomento e le parole seguiranno da sé. Una volta delineati gli aspetti essenziali, il contorno sarà una naturale conseguenza. La parafrasi odierna - esulando dal campo della retorica ed entrando

    – di Valerio De Molli

    La resilienza degli imprenditori per combattere le incertezze

    Gennaio è il momento dei bilanci e degli obiettivi. Ed è il momento per la business community, di tirare le somme su quello che è successo nel 2019 e provare a capire quello che succederà nel 2020.

    – di Valerio De Molli

    Economia in frenata e politica distratta

    La crescita economica sta rallentando in tutto il mondo. Il ciclo economico in corso è uno dei più lunghi della storia: l'area Ocse cresce da 27 trimestri, e ne mancano solo 13 perché l'attuale fase espansiva diventi la seconda più duratura di sempre.

    – di Valerio De Molli

    Ripresa, occasione da non sciupare

    Le regole e gli schemi con cui finora abbiamo guardato e analizzato l'economia sembrano non valere più, o valere molto poco. La rivoluzione tecnologica in atto, i fenomeni di digitalizzazione e automazione, l'invecchiamento della popolazione, il cambiamento degli stili di consumo e la

    – di Valerio De Molli

    Più venture capital per il biotech

    The European House - Ambrosetti, come primo think tank privato in Italia e tra i primi dieci in Europa, partecipa da sempre alla definizione delle strategie nazionali mirate ad accrescere la competitività internazionale del Paese. Da anni sosteniamo che, per dare maggiore impulso alla crescita

    – di Valerio De Molli

    Crescita buona ma non a livelli Ue

    La crescita si sta rafforzando. Si vede e si percepisce in differenti settori economici e aree del Paese, da Nord a Sud. Ma sempre a una velocità inferiore rispetto agli altri membri dell'Eurozona. Nel secondo trimestre del 2017 nell'Eurozona il Pil è cresciuto dello 0,6% rispetto al primo

    – di Valerio De Molli

1-10 di 37 risultati