Ultime notizie:

Val D'Agri

    Agricoltura green 4.0, da Eni arrivano i fondi per due start up

    Start up del Sud, Pmi e aziende lucane, con Eni per un'agricoltura green 4.0 e per promuovere in chiave sostenibile la crescita socio-economica del territorio. Una sinergia con istituzioni, centri di ricerca e università per formare, sperimentare e produrre. Da una parte, la siciliana "Smartisland"

    – di Luigia Ierace

    Sul Ponte tibetano da record inaugurato a Castelsaraceno in Lucania

    A Castelsaraceno in Basilicata lo hanno appena inaugurato ed è già un successo, trattandosi di una fantastica camminata nel vuoto. In Tibet sono abituati, da noi servirà un po' però il ponte lungo 586 metri posto a 80 metri dal suolo, pesante 24 tonnellate di acciaio, e composto da 1.160 traversine

    Il boom del cicloturismo in una Basilicata che ne potenzia l'offerta

    «Quando vedi la Basilicata dal cielo, vedi campi, vigneti, bellissimi paesaggi. Vedi la terra come doveva essere». Così il regista italo-americano Francis Ford Coppola raccontava la sua terra d'origine. Una regione che non ha nulla da inventarsi con i suoi ampi spazi incontaminati: circa 10mila

    – di Luigia Ierace

    Grandi imprese e Mezzogiorno, ruolo trainante da valorizzare

    Le grandi imprese in Italia sono circa 3.400 e, pur rappresentando solo lo 0,1% delle sue aziende, occupano il 20,7% dei loro addetti, generano il 31,7% del valore aggiunto e realizzano il 41,3% degli investimenti, trainando nei comparti strategici - siderurgia, automotive, aerospazio, chimica,

    – di Angelo Guarini e Federico Pirro

    Perché Hirschman può salvare il Mezzogiorno (e il Paese) dal fracaso

    "Lo sviluppo dipende non tanto dal trovare le combinazioni ottimali delle risorse e dei fattori produttivi dati, quanto nel suscitare e nell'utilizzare per lo sviluppo progetti, risorse e capacità nascosti, dispersi o malamente utilizzati." La frase è di Albert O. Hirschman, un economista, scienziato e attivista sociale il cui pensiero andrebbe recuperato come presidio di ottimismo della volontà in questi tempi cupi e incerti. Hirschman, ebreo berlinese transfuga per l'Europa prima e il contine...

    – Paolo Manfredi

    L'orrore a definirsi di una generazione

    La migrazione torna a essere un tema narrativo centrale, mentre sul piano stilistico maturano nuovi ripensamenti della lingua della prosa italiana

    – di Gianluigi Simonetti

    L'orrore a definirsi di una generazione

    Tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta, quando la società italiana era scossa da tensioni violente, molti dei nostri più vivaci narratori esordienti presero a scrivere romanzi per così dire "in trasferta": proiettandosi cioè in territori stranieri e lontani. Nascono così, da questo

    – di Gianluigi Simonetti

1-10 di 144 risultati