Ultime notizie:

Vaclav Havel

    Berlino, la caduta del Muro e l'illusione di Gorbaciov

    Guardata e toccata finalmente da vicino a distanza di tempo la Porta si era rivelata per quello che è: niente affatto minacciosa. E questo per me era la dimostrazione della relatività dei muri: anche quelli scritti con la maiuscola sono indistruttibili fino a che lo vogliamo noi

    – di Ugo Tramballi

    Berlino 30 anni - Mangiare ananas da quella parte del Muro

    Perché scappano da qui? Fu la prima domanda. Anzi: fu più un'obiezione critica che una domanda. Giusto il tempo di arrivare a Berlino Est con un aereo dell'Interflug; attraversare il controllo passaporti dopo che i Vopos avevano detto Danke schon restituendo il documento; trovare il taxi in una fila ordinata davanti al lindo aeroporto di Schonenfeld; entrare in città, anch'essa efficiente in quell'inizio d'autunno tiepido e promettente del 1989. C'erano molti fiori e molti giovani. Perché, dunqu...

    – Ugo Tramballi

    Berlino 30 anni - Mangiare ananas da quella parte del Muro

    Perché scappano da qui? Fu la prima domanda. Anzi: fu più un'obiezione critica che una domanda. Giusto il tempo di arrivare a Berlino Est con un aereo dell'Interflug; attraversare il controllo passaporti dopo che i Vopos avevano detto Danke schon restituendo il documento; trovare il taxi in una fila ordinata davanti al lindo aeroporto di Schonenfeld; entrare in città, anch'essa efficiente in quell'inizio d'autunno tiepido e promettente del 1989. C'erano molti fiori e molti giovani. Perché, dunqu...

    – Ugo Tramballi

    Vaclav Havel, la politica della responsabilità

    Parlare con Michael Zantovsky significa essere trasportati in un pezzo della nostra storia recente. "Nostra" perché la Rivoluzione di Velluto nella Praga del 1989 ci riguarda tutti, così come Vaclav Havel è uno statista la cui azione e il cui esempio non si esauriscono nei confini cechi.

    – di Eliana Di Caro

    Jan Palach, un corpo per svelare la «fragilità» del totalitarismo

    Nel tardo pomeriggio del 16 gennaio 1969 Jan Palach (21 anni, era nato nell'agosto 1948) si reca in Piazza San Venceslao, al centro di Praga, si ferma ai piedi della scalinata del Museo Nazionale, si cosparge il corpo di benzina e si appicca il fuoco con un accendino. Rimane lucido per tre giorni

    – di David Bidussa

    Addio a Milo? Forman, irregolare di Hollywood con i suoi beffardi sognatori

    I personaggi memorabili cui ha dato vita Milo? Forman, morto ieri all'età di 86 anni nella sua casa del Connecticut dopo una breve malattia - il paziente ribelle del manicomio, Randle Patrick McMurphy (Jack Nicholson) in Qualcuno volò sul nido del cuculo, il compositore austriaco che rivoluzionò la musica settecentesca, Amadeus Mozart (Tom Hulce), l'eccentrico e anticonformista imprenditore del mondo pornografico, Larry Flynt (Woody Harrelson) -, hanno in comune una vena onirica e beffarda, sul...

    – Cristina Battocletti

    Un discorso politico che traccia la linea del dopo Brexit

    Con un discorso spiccatamente politico, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha tracciato la linea del futuro dell'Unione europea nel dopo-Brexit. Nell'imminenza del vertice del fine settimana a Bratislava, in cui i leader degli altri Paesi cercheranno di individuare come

    – di Alessandro Merli

    Il monito di Draghi: tenere conto «dei bisogni e dei timori» degli europei

    Con un discorso spiccatamente politico, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha tracciato la linea del futuro dell'Unione europea nel dopo-Brexit. Nell'imminenza del vertice del fine settimana a Bratislava, in cui i leader degli altri Paesi cercheranno di individuare come

    – di Alessandro Merli

1-10 di 39 risultati