Ultime notizie:

Università di Yale

    Una grammatica zoppicante preclude l'accesso a posizioni di vertice?

    Il Financial Times ha redatto una versione aggiornata del suo manuale di stile, che ne delinea regole e consuetudini. FT preferisce che si scrivano "pochi" nomi plurali (come bambini o libri) e "meno" sostantivi senza plurale, come aria e impegno. Quando il presidente Donald Trump si definisce «un

    – di Michael Skapinker

    Un fiume di denaro sulle aziende sostenibili

    La Strategia nazionale di sviluppo sostenibile in fase di varo in Italia prevede, tra gli altri obiettivi, la decarbonizzazione dell'economia. Il target europeo è -43% di emissioni climalteranti nel Vecchio continente. E l'Agenda 2030 Onu ha obiettivi stringenti in merito. Non è un caso, dunque

    – di Vitaliano D'Angerio

    Cani da pet therapy nelle scuole Usa: a New York, Petey "lavora" con il preside

    Un cane da pet therapy nell'ufficio del preside. Accade a New York, alla Middle School 88 di Brooklyn, dove il piccolo Petey accoglie facendo le feste e leccando le mani agli studenti più problematici. Il piccolo trovatello, un incrocio di shihtzu, è un "comfort dog" al servizio di tutti i 1.400 alunni della scuola americana e "lavora" nell'ufficio di presidenza da dicembre scorso, quando un programma pensato a Yale ha introdotto cani da pet therapy nelle scuole con lo scopo di promuovere l'appr...

    – Guido Minciotti

    I danni morali dell'empatia

    Nel 2001 Joshua Greene, dell'Università di Harvard, pubblica su Science una ricerca che è divenuta un classico degli studi sulle basi neurali dei dilemmi etici. Greene ha presentato ai suoi soggetti storie come quella, celeberrima, concepita come esperimento mentale nel 1967 da Philippa Foot: «Una

    – di Paolo Legrenzi

    Il circo volante di Donald Trump

    Nella nostra analisi dei primi 100 giorni di Donald Trump abbiamo descritto due scuole di pensiero sul 45esimo presidente degli Stati Uniti: quella di chi continua a sperare che Trump possa essere un leader efficace, e quella di chi invece prevede soltanto un susseguirsi di scandali e disastri.

    – di Stuart Whatley, Jonathan Stein, Roman Frydman e Ken Murphy

    E' (ri)tornata di moda la politica industriale

    Un quarto di secolo fa, in seguito alle rivoluzioni della Thatcher e di Reagan e al crollo del comunismo in Europa, il concetto di "politica industriale" sembrava aver perso credito in gran parte del mondo sviluppato. Ultimamente, però, il dibattito sul ruolo del governo nei confronti

    – di Christopher Smart

1-10 di 120 risultati