Ultime notizie:

Unione delle Banche Svizzere

    Così Huawei ora può fare a meno dei chip americani

    I nuovi smartphone dell'azienda cinese fanno a meno dei chip americani: l'azienda sembra scegliere la strada dell'autonomia nel momento in cui mancano decisioni definitive sulla cessione del bando da parte degli Stati Uniti

    – di Biagio Simonetta

    Il dollaro forte rema contro le ricchezze dei super paperoni

    Nel 2018 scende a 8,5 trilioni di dollari la ricchezza dei 2.101 miliardari (gli italiani calano da 43 a 35 con due donne fra le new entry) secondo il Billionaires Insights 2019 di UBS e PwC. Il numero di miliardarie donne in cinque anni è cresciuto del 46%

    – di Lucilla Incorvati

    Ubs, la banca per i supercollezionisti

    Alcune delle famiglie e degli individui più ricchi al mondo destinano una parte significativa della loro ricchezza alle loro passioni. Molti sono collezionisti con liquidità dal milione in su, che si rivolgono ai 130 Client advisor di UBS che ha masse in gestione per circa 32 miliardi a fine 2018.

    – di Maria Adelaide Marchesoni e Marilena Pirrelli

    L'economia secondo Hillary

    Le proposte economiche annunciate dalla Clinton finora sono abbastanza modeste, commenta UBS in un recente report dedicato alle presidenziali di novembre. Di fatto, l'ex First lady segue il sentiero tracciato da Obama senza sorprendere. «La sua politica fiscale mira ad alzare del 4% l'aliquota per

    UBS ottimista: la Grecia sta svoltando verso la crescita

    Dopo sei anni di recessione la Grecia potrebbe svoltare l' angolo. Ad affermarlo è il gigante del credito svizzero UBS. La banca elvetica si aspetta una contrazione del Pil del 3,9% nel 2013contro il 4,5% previsto ad inizio anno, mentre per il 2014 stima una crescita del 0,2%, rispetto a precedenti previsioni di crescita piatta. Cosa è successo dunque per rivedere le stime di crescita greche di UBS? Le ragioni principali per l'aggiornamento sono il  Pil del secondo triemstre, migliore del previs...

    – Vittorio Da Rold

    Guggenheim e Ubs scommettono sull'arte emergente

    La visione "occidentocentrica" della storia dell'arte appartiene al passato. E' questa la sfida lanciata dal museo Guggenheim di New York in collaborazione con la società finanziaria svizzera UBS. Il direttore della Fondazione Guggenheim Richard Armstrong e Jürg Zeltner, il ceo di UBS Wealth

    – di Silvia Anna Barrilà

    UBS

    I NUMERI DELL'ISTITUTO83.560 dipendenti in 50 Paesi, di cui 23.412 in Svizzera e 29.019 in Usa.2.272 miliardi di franchi svizzeri di attivi nel 2007.4.384 milioni di franchi svizzeri di perdita netta nel 2007. ANNO DI INIZIO DELLA COLLEZIONE1945. FILOSOFIA DELLA COLLEZIONELa collezione è improntata