Ultime notizie:

Unione Cdu-Csu

    In Germania voto pro-Ue: raddoppiano i Verdi, delude la destra di Afd

    Va male l'unione Cdu/Csu, che conserva il posto di primo partito in Germania, ma non riesce ad arrivare al 30% e si ferma a un umiliante 28,9% (il 6,4 in meno rispetto al 2014). Va malissimo l'Spd che crolla al minimo storico 15,8% e diventa il terzo partito. Delude Afd, che cresce meno del

    – di Isabella Bufacchi

    Exit poll: boom dei Verdi in Germania, cala Cdu, non sfonda la destra

    In Germania l'Unione Cdu-Csu di Angela Merkel si conferma il primo partito negli exit poll con il 27,5%, ma perde il 7,8 per cento. L'Spd otterrebbe il 15,6%, perdendo l'11,9 per cento. Successo dei Verdi: arrivano al 20,5%, con un +9.8%, ben oltre le attese, e diventano il secondo partito. L'AfD è

    Baviera al voto, in gioco il governo Merkel (e anche l'Europa)

    MONACO DI BAVIERA - Le elezioni in Baviera oggi hanno una rilevanza di portata storica, non solo per la scossa senza precedenti che si prevede daranno all'assetto politico del più ricco dei Länder tedeschi ma per la tenuta stessa del governo di Grande Coalizione tra Csu-Cdu e Spd, dunque per il

    – dal nostro inviato Isabella Bufacchi

    Germania, le grandi imprese scendono in campo contro il razzismo

    «Commerzbank è un'azienda cosmopolita, accompagniamo i nostri clienti in 150 Paesi. Respingiamo fermamente la xenofobia e l'estremismo, crediamo nella condivisione e nella tolleranza e continueremo a batterci per questi valore in futuro». Interpellato dal Sole 24 Ore sulla posizione della banca nei

    – di Isabella Bufacchi

    Selmayrgate, Juncker minaccia le dimissioni. Merkel e Macron: serve trasparenza

    La Commissione europea non ha rispettato la scadenza delle ore 15 di venerdi 23 marzo per dare all'Europarlamento le risposte alle 134 domande formulate dalla Commissione di controllo dei bilanci sulla vicenda Selmayr, deflagrata dopo che il 21 febbraio scorso, con un vero e proprio blitz sulla cui

    – di Giuseppe Chiellino

    La GroKo può partire, ma i dubbi restano all'orizzonte

    Sulla soglia del precipizio dell'autodistruzione, la base della Spd, il partito socialdemocratico tedesco, ha fatto un passo indietro, dando il via libera alla nascita della grande coalizione. Il voto favorevole dei due terzi, più alto delle previsioni della vigilia, ma più basso dei tre quarti di

    – di Alessandro Merli

    Merkel indebolita e Spd-Csu a brandelli. Ma l'Europa chiama GroKo

    La terza Grande Coalizione tra Cdu-Csu e Spd sta diventando sempre più l'ancora di salvezza per l'attuale classe politica dirigente in Germania e per il processo di integrazione dell'Europa. La GroKo, se si farà, servirà - almeno per i prossimi due anni - soprattutto a nascondere una situazione

    – di Isabella Bufacchi

1-10 di 35 risultati