Aziende

Unilever

Unilever è una multinazionale anglo-olandese proprietaria di alcuni tra i marchi più diffusi nel campo dell'alimentazione, delle bevande, dei prodotti per l'igiene e per la casa. È presente in 90 Paesi, con 200 filiali distribuite in tutto il mondo. Il gruppo industriale controlla Algida, Findus, Bertolli, Lipton, Calvè, Knorr, Santa Rosa, Svelto, Coccolino, Cif, Lysoform, Dove, Sunsilk, Mentadent e Axe.

Unilever è presente sul territorio italiano con 5 stabilimenti produttivi, ha all’attivo 4 mila dipendenti. La capogruppo è quotata alle Borse di Parigi, Londra e New York. Unilever è nata nel 1930 dalla fusione di due società: l'inglese Lever Brothers e l'olandese Margarin Unie. Tra il 1930 il gruppo ha effettuato una serie di acquisizioni che gli hanno conferito l’assetto attuale. Tra le più importanti, il 2000 è stato l’anno dell’affare Bestfoods, operazione di acquisto che ha permesso a Unilever di raggiungere la leadership nei prodotti culinari per i consumatori. Nel 2008 Unilever ha ceduto i marchi Bertolli, Maya, Dante e San Giorgio alla società spagnola Grupo Sos, conservando però Bertolli per le salse di pomodoro, le margarine e i cibi surgelati.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Algida | Calvé | Findus | Knorr | Lipton | Svelto | Borsa di Parigi | San Giorgio | Coccolino | Margarin Unie | Grupo Sos | Borsa di Londra | Cif | Lysoform | Santa Rosa | Maya | Lever Brothers |

Ultime notizie su Unilever

    "Towards a Reskilling Revolution". Il futuro del lavoro passa per la formazione continua

    Le sfide dell'apprendimento lungo tutto l'arco di vita sono un argomento che suscita forte interesse, sia nella stampa d'oltre oceano (da ultimo si veda il contributo del Wall Street Journal), sia nelle agenzie specializzate europee (ad esempio, la European Training Foundation). L'obsolescenza delle competenze pone questioni rilevanti con riferimento alla predisposizione di sistemi di formazione professionale lungo tutto il corso della vita lavorativa, attraverso la definizione di lifelong lear...

    – ADAPT

    Milano, a Coima Sgr l'ex palazzo Telecom

    Una rigenerazione in continuo divenire, dove la trasformazione urbana si è diramata e tuttora si irradia alle zone vicine, cambiandone l'aspetto e la vocazione. Porta Nuova per Milano rappresenta un hub dinamico e in perenne evoluzione.

    – di Paola Dezza

    Nei nuovi headquarter l'ufficio è sempre più green

    Edifici di nuova generazione, sostenibili e confortevoli, con spazi all'aperto e magari orti per i dipendenti. All'interno una suddivisione moderna degli spazi, poche scrivanie, più salette per brevi (e poco affollate) riunioni, qualche stanza dove fare un massaggio o praticare yoga durante

    – di Paola Dezza

    La corsa dei big agli uffici di Milano

    Porta Nuova, centro storico e Porta Romana sono le tre aree milanesi in trasformazione. Un fermento trasversale percorre l'immobiliare in città nella ricerca di nuovi spazi da affittare. Un trend innescato tempo fa con l'arrivo intorno a piazza Gae Aulenti e di Unicredit degli headquarter di

    – di Paola Dezza

    Unilever: dopo 10 anni lascia il ceo Polman, al suo posto Alan Jope

    Cambio al vertice per la multinazionale anglo-olandese dei beni di consumo Unilever. Dopo 10 anni, il ceo Paul Polman ha deciso di dimettersi, come ha annunciato la società. Il suo successore, dal primo gennaio 2019, sarà Alan Jope, 54 anni, attualmente responsabile del settore bellezza e cura

    Ferrari, Lego, Galbusera e Findus i marchi più amati dagli italiani

    Ferrari è la marca "azienda" più amata dagli italiani e scalza per la prima volta Ferrero dal gradino più alto. Lego vince tra i brand prodotto mentre Galbusera è al primo posto tra le marche più dinamiche. Findus si afferma invece tra i consumatori della cosiddetta "Golden Age", rivelandosi la

    – di Fabio Grattagliano

    Un mondo senza plastica? Una filiera da riprogettare da zero in un'ottica circolare

    Viviamo in un pianeta di plastica e sarà sempre più così. In base a un recente studio delle università americane della California e della Georgia, in questo mezzo secolo sono stati prodotti 8,3 miliardi di tonnellate di plastica insolubile e le previsioni dei ricercatori stimano che questa montagna

    – di Elena Comelli

1-10 di 427 risultati