Le nostre Firme

Ugo Tramballi

    Pity the Nation, pietà per il Libano

    Quando finì di scrivere il suo monumentale racconto sulla guerra civile libanese finita nel 1990, Robert Fisk decise d'intitolarlo "Pity the Nation". Il più bravo fra i tanti giornalisti occidentali passati per il Libano, Robert si era ispirato alla famosa poesia che Khalil Gibran aveva inserito ne "Il giardino del profeta", pubblicato postumo nel 1932. "Pietà per la nazione che indossa abiti che non ha tessuto, mangia pane che non ha mietuto e beve vino che non è colato dai suoi tronchi?Pietà ...

    – Ugo Tramballi

    La crisi del Libano tra Covid e debacle finanziaria senza precedenti

    Beirut e il Libano non vivono una fase fortunata. Le cause? Il Covid che non attenua la sua diffusione; la crisi finanziaria mai vissuta prima, nemmeno durante le guerre, di un paese che non produce nulla e importa tutto ciò che consuma

    – di Ugo Tramballi

    Riformare l'Occidente senza Trump

    Proviamo a immaginare che sia Joe Biden, diventato presidente, a ordinare il ritiro di un terzo delle truppe americane dalla Germania. O che sia stato Barack Obama a farlo, nell'ultimo anno alla Casa Bianca. O che lo avesse deciso un presidente repubblicano della vecchia guardia internazionalista e non di una nuova, più dotata di approssimazione che d'idee. In qualsiasi di questi casi ci saremmo detti che, in fondo, era giusto. Settantacinque anni dopo la vittoria sul nazi-fascismo e a trenta d...

    – Ugo Tramballi

    Perché Santa Sofia a Istanbul dovrebbe essere di tutti

    Prima cattedrale, poi moschea, poi museo e ora di nuovo moschea: Hagia Sophia in 1.500 anni è stata uno dei luoghi della Terra che più ci ha consentito di essere connessi con l'infinito. Ma la svolta di Erdogan la renderà un po' meno universale

    – di Ugo Tramballi

    Israele, quale annessione

    Dopo aver mobilitato 20mila riservisti, alla fine di marzo del 2002 Ariel Sharon invase la Cisgiordania e occupò le città che godevano dell'autonomia garantita dagli accordi di Oslo. "Scudo Difensivo" fu il nome dell'operazione, la più imponente dalla guerra del 1967. La seconda Intifada era nella sua fase più sanguinosa, i terroristi suicidi palestinesi di Hamas facevano strage di civili israeliani. A Ramallah i carri armati assediarono per mesi la Muqata, il quartier generale di Arafat e dell...

    – Ugo Tramballi

    Da Lincoln a Montanelli, passando per Churchill

    "Non che questo rosso non sia appariscente. Ma è sempre meglio di quel bischero che aveva deciso di pittare d'oro la mia statua. Mi aveva scambiato per un Creso?", avrebbe commentato Indro Montanelli. Sarebbe stato il primo a non dare importanza allo sfregio dell'altra notte a Milano, ai Giardini Montanelli che il Vecchio avrebbe continuato a chiamare col più neutro Giardini Pubblici. Con una grande foto in prima, il Corriere della Sera scrive: "Oltraggio a Montanelli". Sempre meglio del titolo...

    – Ugo Tramballi

    Trump o Biden: per chi vota Pechino

    Per i comportamenti illiberali del presidente, per l'indefessa battaglia dedicata a indebolire il sistema di alleanze e il multilateralismo sul quale l'America ha costruito la sua potenza globale, Donald Trump è un asset strategico per Cina e Russia quanto il petrolio, i commerci e gli arsenali nucleari. Riprendo dalla sua fine il commento pubblicato mercoledì scorso dal Sole 24 Ore (lo allego alla fine del post). Mi interessa più la Cina della Russia. Vladimir Putin è abile. Meno di quattro an...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 1362 risultati