Ultime notizie:

Treat

    Il carico dei disturbi mentali provocati dalla pandemia

    I dati ora ci sono. Mi riferisco ai dati relativi all'aumento dei disturbi psichici indotti dalla pandemia. Anche prima del 2020, i disturbi mentali, erano, nell'indifferenza più o meno generale, tra le principali cause del carico globale delle malattie, il cosiddetto GBD, Global Burden of Diseases, che è una misura per calcolare l'impatto che le principali malattie hanno sulle persone a livello globale. Non si tratta qui di individuare le malattie più pericolose, gravi, mortali ma quelle che ha...

    – Giuliano Castigliego

    «Il virus ora è sotto controllo.Elezioni e scuola, niente rinvii»

    «Non vedo perché dovremmo fermare le riaperture delle scuole o le elezioni di settembre. Oggi non corriamo più i rischi di marzo e aprile. Possiamo avere una circolazione del virus controllata: abbiamo più consapevolezza, regole, strumenti e conoscenza per evitare che si ripeta la situazione

    – di Manuela Perrone

    «Il virus ora è sotto controllo Elezioni e scuola, niente rinvii»

    «Non vedo perché dovremmo fermare le riaperture delle scuole o le elezioni di settembre. Oggi non corriamo più i rischi di marzo e aprile. Possiamo avere una circolazione del virus controllata: abbiamo più consapevolezza, regole, strumenti e conoscenza per evitare che si ripeta la situazione

    – di Manuela Perrone

    Dieci suggerimenti a politici e scienziati per gestire Covid-19

    Nel gestire il COVID-19, la rapidità d'esecuzione è essenziale. In rapida successione, la pandemia innesca due crisi - prima nel settore sanitario e poi nell'economia - e le pone in apparente dicotomia. I responsabili politici (policy makers) devono ridurre al minimo la dualità "salute o crescita", ponendosi due traguardi paralleli: 1) contenere il virus (obiettivo sanitario); e 2) evitare lockdown prolungati (obiettivo economico). Le priorità sono, nell'ordine: 1. Promuovere la cooperazione gl...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Cosa ci aspetta fuori?

    Confesso di avere un'antica ruggine con il sostantivo "congiunto". Fin da quando, bambino, raccontai un'innocente barzelletta usando il termine in modo inappropriato e una mia zia, maestra, me ne chiese arcignamente conto guastando quel poco di ironia che mi sforzavo di suscitare e facendomi arrossire come un peperone. Dalla paradossale situazione giuridico-cabarettistica di questi giorni devo dedurre che anche gli altri 60 milioni di concittadini hanno analoghe difficoltà linguistico-semantiche...

    – Giuliano Castigliego

1-10 di 90 risultati