Ultime notizie:

Transmed

    Gas, l'Algeria con i nuovi contratti dimezza le forniture all'Italia

    Anche Edison ha rinnovato gli accordi per l'acquisto di gas dall'Algeria, come avevano già fatto Eni ed Enel. Il contratto esistente è stato esteso al 2027 e garantisce forniture di 1 miliardo di metri cubi l'anno per 8 anni: la metà rispetto al passato, come negli altri casi

    – di Sissi Bellomo

    Gas dall'Algeria, anche Enel rinnova il contratto ma con volumi dimezzati

    Dopo Eni, anche Enel ha rinnovato il contratto per l'importazione di gas dall'Algeria, mettendo ulteriormente al sicuro gli scenari di approvvigionamento dell'Italia. Anche questo accordo - come quelli siglati di recente dal gruppo di San Donato e da altri clienti europei - è comunque di durata

    – di Sissi Bellomo

    Gas dall'Algeria fino al 2027, accordo fatto tra Eni e Sonatrach

    L'Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027. A circa quattro mesi dalla scadenza dell'attuale contratto - un appuntamento ormai imminente, che suscitava qualche apprensione - Eniè riuscita a rinnovare gli accordi con Sonatrach, sia sull'acquisto che sul trasporto del gas: un passo

    – di Sissi Bellomo

    I gasdotti dall'Algeria e NordStream2 salvati dalla Ue, non da altri rischi

    Le nuove regole sui gasdotti verso l'Europa, approvate ieri dal Parlamento di Strasburgo, salvano sia le condotte già esistenti - come quelle che collegano l'Italia al Nord Africa - sia il controverso Nord Stream 2. L'orizzonte tuttavia non è sgombro da rischi, né per il raddoppio della pipeline

    – di Sissi Bellomo

    Europa divisa su Nord Stream 2, sui gasdotti rischio di scontro istituzionale

    Europa sempre più divisa sulle rotte del gas e in particolare sul raddoppio del Nord Stream, che trasporta le forniture russe direttamente in Germania attraverso il Mar Baltico. Il comitato Industria ed energia dell'Europarlamento ha approvato un emendamento alla Direttiva Gas ancora più drastico

    – di Sissi Bellomo

    L'importanza della «filiera africana»

    A essere un po' maliziosi ma anche realisti si potrebbe affermare che il viaggio del primo ministro Paolo Gentiloni in Africa è segnato da una diplomazia "a tutto gas", in gran parte con il marchio Eni. Non c'è niente di esotico in questa missione.

    – di Alberto Negri

1-10 di 33 risultati