Persone

Tony Blair

Anthony Charles Lynton Blair, detto Tony Blair, è un politico britannico che ricopre l’incarico internazionale d’inviato speciale per la pace in Medio Oriente su mandato di Usa, UE, Russia e Onu. Ex primo ministro del Regno Unito con il partito dei laburisti è stato due volte Presidente di turno dell’Unione Europea.

Tony Blair è nato a Edimburgo, in Scozia, dove ha studiato diritto e ha lavorato prima come avvocato e poi come ricercatore universitario. Nel 1983 è stato eletto al Parlamento nelle fila dei laburisti, dei quali è diventato leader nel 1994, alla morte prematura di John Smith. Ha fondato il New Labour, portando diversi cambiamenti al programma del partito.

Tony Blair ha vinto le elezioni politiche del 1997, rompendo i 18 anni di dominio dei Tory. L’anno successivo è diventato Presidente di turno dell’Unione Europea, incarico che ha ricoperto anche nel 2005. In politica interna ha realizzato il processo di devolution di Scozia, Galles e Ulster.
Nel 2001 è stato riconfermato al governo e dopo l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, Tony Blair ha appoggiato gli Stati Uniti nella lotta al terrorismo, inviando l’esercito britannico in Afghanistan e in Iraq. Il partito dei Labour è stato confermato ancora una volta alle elezioni del 2005, ma Blair ha annunciato le sue dimissioni a fine del mandato.

Dal 1980 Tony Blair è sposato con Cherie, dalla quale ha avuto quattro figli. Nel 2007 si è convertito alla religione cattolica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Unione Europea | John Smith | Anthony Charles Lynton Blair | Onu | Gran Bretagna | Medio Oriente | Tony Blair | New Labour |

Ultime notizie su Tony Blair

    Come governare la globalizzazione senza perdere le elezioni

    Il dilemma del centro sinistra mondiale passa dalla Francia e dall'esito dello scontro in atto tra i Gilet Jaunes e il presidente Emmanuel Macron che, dopo aver preso i 2/3 dei voti dagli elettori del centro sinistra, li ha persi nei sondaggi per aver fatto le necessarie riforme strutturali pro business. Il dilemma di Macron è quello del centro sinistra mondiale per questo è molto interessante vederne l'esito finale sul terreno politico. Ci sono precedenti importanti di personaggi politici di c...

    – Vittorio Da Rold

    Regno Unito e Ue, storia di un amore mai sbocciato

    La convivenza, durata per 45 anni, fra la Gran Bretagna e la Comunità europea, è sempre stata difficile. Innanzitutto, perché l'adesione del Regno Unito alla Cee fu dovuta a suo tempo soprattutto all'insuccesso dell'Efta, la zona di libero scambio promossa nel 1960 da Londra per contare su una

    – di Valerio Castronovo

    Brexit, Theresa May contro Tony Blair su un secondo referendum

    «E' un insulto al ruolo che hai ricoperto, ed è profondamente anti-democratico». Sembra che ci sia solo un laburista che faccia infuriare la premier Theresa May, e non sta neanche in Parlamento quindi non voterà il suo accordo sull'uscita del Regno Unito dalla Unione europea. Questo laburista è il

    – di Angela Manganaro

    Brexit, cresce il partito a favore del secondo referendum

    Brexit è a un punto morto, ma il Governo britannico è spaccato sulle possibili soluzioni per uscire dall'impasse. Ci sono tre fazioni nell'Esecutivo: alcuni seguono ancora la linea di Theresa May e insistono che è possibile ottenere concessioni da Bruxelles sul testo dell'accordo e riuscire a farlo

    – di Nicol Degli Innocenti

    Brexit, parla Blair: «Soltanto il ritorno al voto può sbloccare l'impasse»

    «Un secondo referendum darà l'opportunità ai cittadini di scegliere ancora una volta se uscire radicalmente dall'Unione Europea o rimanere. Non dare la possibilità di decidere creerebbe un senso di smarrimento a quei milioni di britannici che ancora oggi credono nell'Europa».

    – di Mara Monti

    Brexit: accordo quasi fatto, dice l'Ue. Ma a Londra è caos

    L'accordo su Brexit c'è quasi, a grandi linee è stato definito, titola il Financial Times citando il capo negoziatore Ue Michel Barnier, ora manca l'appoggio politico. «Restano ancora non risolte alcune questioni chiave come il confine Irlanda - Irlanda del Nord» recita il comunicato del Consiglio

    – di Angela Manganaro

    Brexit, se la montagna partorisce il topolino dell'Unione doganale

    Alla dicotomia soft e hard Brexit si oppone ora l'emergente scenario di una Brexit per consunzione, mossa ultima di un Paese esausto. Theresa May comincia ad avere buone chance di guadagnarsi la "medaglia" della Brexit per manifesta disperazione di cittadini e deputati da due anni e mezzo avvolti

    – di Leonardo Maisano

1-10 di 778 risultati