Persone

Tony Blair

Anthony Charles Lynton Blair, detto Tony Blair, è un politico britannico che ricopre l’incarico internazionale d’inviato speciale per la pace in Medio Oriente su mandato di Usa, UE, Russia e Onu. Ex primo ministro del Regno Unito con il partito dei laburisti è stato due volte Presidente di turno dell’Unione Europea.

Tony Blair è nato a Edimburgo, in Scozia, dove ha studiato diritto e ha lavorato prima come avvocato e poi come ricercatore universitario. Nel 1983 è stato eletto al Parlamento nelle fila dei laburisti, dei quali è diventato leader nel 1994, alla morte prematura di John Smith. Ha fondato il New Labour, portando diversi cambiamenti al programma del partito.

Tony Blair ha vinto le elezioni politiche del 1997, rompendo i 18 anni di dominio dei Tory. L’anno successivo è diventato Presidente di turno dell’Unione Europea, incarico che ha ricoperto anche nel 2005. In politica interna ha realizzato il processo di devolution di Scozia, Galles e Ulster.
Nel 2001 è stato riconfermato al governo e dopo l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, Tony Blair ha appoggiato gli Stati Uniti nella lotta al terrorismo, inviando l’esercito britannico in Afghanistan e in Iraq. Il partito dei Labour è stato confermato ancora una volta alle elezioni del 2005, ma Blair ha annunciato le sue dimissioni a fine del mandato.

Dal 1980 Tony Blair è sposato con Cherie, dalla quale ha avuto quattro figli. Nel 2007 si è convertito alla religione cattolica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Unione Europea | John Smith | Anthony Charles Lynton Blair | Onu | Gran Bretagna | Medio Oriente | Tony Blair | New Labour |

Ultime notizie su Tony Blair

    Nuovo corso Rbs: cambia nome, tradisce la Scozia e sceglie Londra

    Che la banca principale della Scozia, in piena battaglia secessionista per staccarsi dal Regno Unito, si trasferisca a Londra, mentre nelle Highland sventola la bandiera dell'indipendenza, è una sorta di corto circuito

    – di Simone Filippetti

    I salari britannici son tornati ai livelli del 2008

    Il polverone della Brexit, con le sue varie involuzioni e colpi di scena, ha offuscato tante realtà di fondo dell'economia britannica che hanno proseguito imperterrite il loro corso. Per cui forse a molti è apparsa come una sorpresa che i salari medi dei lavoratori tra i 16 e i 65 anni di età hanno finalmente raggiunto lo scorso mese il livello, ossia lo stesso potere d'acquisto, del 2008, prima della terribile deflagrazione della bolla finanziaria. Insomma, la notizia sta nel ricordare che fino...

    – Marco Niada

    E ora si fa largo Boris il peronista

    Diceva Deng Xiaoping : < non è importante che un gatto sia bianco o nero, basta che acchiappi i topi >. Il piccolo (di taglia) grande leader cinese succeduto al patriarca Mao Tsedong, con questo detto simbolizzava una nuova era per la Cina, seguita a un ventennio di ubriacatura ideologica voluta da Grande Timoniere. Basta con le ideologie e le dispute attorno al loro grado di purezza, su cui si costruivano lotte di potere e si mandavano nei lager a rieducare milioni di persone. Tempo di badare a...

    – Marco Niada

    Elezioni Regno Unito, Boris Johnson favorito con l'incognita hard Brexit

    Conservatori, Laburisti, Liberaldemocratici. I principali partiti dell'Isola sono in trincea per il voto del 12 dicembre. La posta in palio è soprattutto la Brexit, ma i consensi si sposteranno anche per i rispetti manifesti politici. Ecco cosa propongono e chi è favorito

    – di Alb.Ma.

    «The Crown 3», la Corona britannica alla prova della sopravvivenza

    Al terzo anno, la serie Netflix si presenta con un cast completamente rinnovato per riflettere la maturazione dei protagonisti. Nella nuova stagione il tema più urgente è quello della perdita del senso della monarchia. Ma l'affresco storico risulta parziale

    – di Gianluigi Rossini

    La verginità perduta dei giornalisti nell'era dell'iper-informazione e delle fake news

    L'ultimo aneddoto della serie lo ha raccontato alla radio l'ex premier Tony Blair, riferendo che giorni fa si è fatto dare lezione da un aggressivo interlocutore che lo ha accusato di ignoranza e incompetenza, malgrado Blair cercasse di eccepire che la sua argomentazione si basava su decenni di esperienza politica, tra cui dieci da primo ministro. Invano. L'accesso attraverso il web ai mezzi di comunicazione di massa ci ha resi tutti esperti e, in particolare, giornalisti. I giornalisti, che era...

    – Marco Niada

1-10 di 799 risultati