Ultime notizie:

Tommaso Moro

    Se il libro diventa uno schermo, una conversazione con Daniele Bigi, Mauro Carbone,Vanni Codeluppi, Alice Di Stefano e Martino Ferro.

    "Nel regno digitale immateriale", scrive Kevin Kelly, "dove nulla è statico o fisso, tutto è in divenire, anche il libro diventa un librare, evolvendo da cartaceo a digitale, confrontandosi con altri sistemi di comunicazione e apprendimento". Se il libro diventa un "librare": questo il titolo/quesito/ipotesi che ci conduce in un viaggio su cosa è stato, cos'è oggi e cosa sarà domani il libro, attraverso Dieci Conversazioni con scrittori, editori, esperti. Come guida per orientarci in questo camm...

    – Marco Minghetti

    Contrordine! Il progresso è dietro di noi

    L'idea di un'umanità impegnata a costruire un futuro migliore è un'invenzione della modernità. Gli antichi, infatti, parlavano molto più spesso e volentieri del loro passato. E quando si immaginavano un mondo perfetto, lo collocavano sempre lì, in una rimpianta epoca già tramontata

    – di Giorgio Ieranò

    Cucinelli: «La moda può portare armonia»

    C'è qualcosa di speciale e particolarmente accogliente nella presentazione della collezione uomo di Brunello Cucinelli per l'autunno-inverno del 2019-2020. Sarà l'atmosfera ovattata dei Navigli milanesi, specie di prima mattina, quando sono ancora avvolti in una leggera nebbia. Sembra d'altri tempi

    – di Giulia Crivelli

    Iettature, pettegolezzi e fake news

    Letterato, traduttore, brillante ideatore di menzogne (nel Cinquecento erano chiamate anche falsificazioni, ma assomigliavano tanto alle attuali fake news), accademico e persino editore: così si potrebbero riassumere le attività che svolse Anton Francesco Doni (1513-1574). Qualche maligno

    – Armando Torno

    Roma, declino senza illusioni

    Che cosa accomuna Angelo Poliziano e un maestro del cinema western come Anthony Mann, il patriarca di Costantinopoli (e bibliofilo) Fozio e Niccolò Machiavelli, il libertino francese François de La Mothe Le Vayer e il grande storico settecentesco di Roma Edward Gibbon, l'illuminista radicale Mably

    – di Gabriele Pedullà

    La felicità che può avere luogo

    «Tutto ciò che è immaginabile esisterà», amava dire l'abate di Saint Pierre. Le utopie non sono spesso altro che verità premature, spiegava Lamartine nel sottolineare la loro importanza nella storia dell'uomo. Nessuno dei due aveva torto. Cinquecento anni fa, nel 1516, Tommaso Moro, pubblicando il

    – di Vincenzo Ferrone

    La felicità che può avere luogo

    «Tutto ciò che è immaginabile esisterà», amava dire l'abate di Saint Pierre. Le utopie non sono spesso altro che verità premature, spiegava Lamartine nel sottolineare la loro importanza nella storia dell'uomo. Nessuno dei due aveva torto. Cinquecento anni fa, nel 1516, Tommaso Moro, pubblicando il

    – Vincenzo Ferrone

    Visioni utopiche

    Dodici esploratori, che s'aprono la via attraverso il deserto, salgono sulla montagna, aguzzano gli occhi, scrutano ogni palmo di terreno, con la mente febbrile e i nervi a fior di pelle. Dieci tornano pieni di paura, scoraggiati, pieni di dubbi. Due hanno invece il cuore colmo di speranza: «La

    – di Giulio Busi

    Gli antichi fra noi

    Come molti oggi, anche questo volume Dall'antico al moderno s'interroga più o meno esplicitamente sulla presenza del classico nel mondo attuale, ripercorrendone le fasi storiche dall'antichità al Medioevo all'Umanesimo e rintracciandolo con felice intuizione nelle stesse manifestazioni dell'arte

    – di Carlo Carena

1-10 di 34 risultati