Ultime notizie:

Tomaso Binga

    Dior riscopre l'artista Anna Paparatti

    La scenografia della sfilata della collezione Primavera-Estate 2022 di Dior è stata creata con le opere dell'autrice calabrese, proseguendo così una tradizione degli ultimi anni di collaborazione tra la maison francese e le italiane

    – di Nicola Zanella

    Effetto Dior sulle artiste

    Tomaso Binga, Claire Fontaine, Marinella Senatore e Silvia Giambrone hanno realizzato le opere/scenografie per le ultime sfilate di Dior sotto la direzione creativa di Maria Grazia Chiuri. Le ricadure in galleria

    – di Francesca Guerisoli

    Tomaso Binga, il catalogo per uscire dalla nicchia

    Tra performance, collettive e mostre personali cresce nel 2020 l'interesse per l'artista che sfida i limiti tra maschile e femminile, tra pratiche dominanti e subalterne. Sul mercato la sua opera ancora sottovalutata

    – di Giulia Ragazzi*

    Lucia Marcucci: il mercato è in evoluzione

    Con la moda torna l'attenzione su un'artista che ha sempre gestito la sua opera divulgandola più che vendendola. Il gallerista Simone Frittelli punta a realizzare il catalogo ragionato

    – di Beatrice Masini e Andrea Petteni*

    Musei e gallerie riscoprono le artiste degli anni '70

    In quel decennio la voce delle donne si fa sentire con manifestazioni, collettivi femministi, scioperi e lotte che culminano con i referendum su aborto e divorzio. L'arte delle donne nel 1978 arriva in Biennale con la «Materializzazione del linguaggio» e oggi in asta.

    – di Francesca Della Santa*

    Musei e gallerie riscoprono le artiste degli anni '70

    In quel decennio la voce delle donne si fa sentire con manifestazioni, collettivi femministi, scioperi e lotte che culminano con i referendum su aborto e divorzio. L'arte delle donne nel 1978 arriva in Biennale con la «Materializzazione del linguaggio» e oggi in asta

    – di Francesca Della Santa*

    Le donne sottovalutate della Poesia Visiva

    Se la Poesia Visiva italiana è una corrente ancora tutta da scoprire e rivalutare sul mercato, ancora di più lo sono le protagoniste femminili di questo movimento, che furono le più radicali. A loro è dedicata una mostra intitolata "MAGMA il corpo e la parola nell'arte femminile", a cura di

    – di Silvia Anna Barrilà e Maria Adelaide Marchesoni

    Collezioni al femminile: l'arte "generata" raccolta da Gianni Garrera

    Gianni Garrera filologo musicale e traduttore, ha iniziato a collezionare molto giovane per emulazione e competizione nei confronti del fratello gemello Giuseppe, collezionista di alcune artiste che aveva scoperto e aveva cominciato a inseguire le opere e l'operato.Quante sono le opere in

    – Maria Adelaide Marchesoni

    E' di nuovo Madre!

    Dopo un anno e mezzo di transizione (e il rischio di chiusura), la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee rilancia le attività con nuove iniziative

1-10 di 11 risultati