Ultime notizie:

Tim Hardin

    Il libro paga di Woodstock: tutti i cachet degli artisti

    Il concetto di soldi si sposa male con i leggendari «Three Days of Peace and Music». Eppure ciascun artista che, dal 15 al 18 agosto 1969, salì sul palco si vice corrispondere un cachet. Da Jimi Hendrix, il più pagato di tutti, ai Quill che portarono a casa poche centinaia di dollari

    – di Francesco Prisco

    I conti in tasca a Woodstock 46 anni dopo: ecco tutti i cachet da Hendrix ai Quill

    Il 15 agosto 1969, esattamente 46 anni fa, si apriva il festival di Woodstock, il più grande raduno della storia del rock e al tempo stesso l'inizio della fine del movimento Flower Power. Il concetto di denaro si sposa male con la filosofia dei «Three Days of Peace and Music» ma gli artisti che salirono sul palco di Bethel non lo fecero certo a gratis. Per anni sul tema dei cachet si è spesso e volentieri glissato, poi nel 2009 - a distanza di 40 anni dall'evento - esce finalmente «The Road to W...

    – Francesco Prisco

    Neil Young pensa in digitale ma canta in analogico

    Macchina indietro, indietro nel tempo, nella tecnica, nella composizione. Da uno studio di Nashville torna il gusto di nastri che smiagolano, vinili, microfoni

    – di Paolo Giaccioo