Persone

Tim Cook

Timothy Donald Cook (nato a Robertsdale in Alabama il 1° novembre del 1960) è dal 24 agosto 2011 ceo di Apple.

Prima di essere scelto da Steve Jobs come amministratore delegato, Cook ricopriva l'incarico di Chief Operating Officer. Dal 1998 si è occupato a Cupertino della riorganizzazione della supply chain: eliminazione delle fabbriche Mac in favore del solo assemblaggio e delocalizzazione In Cina della produzione. Sotto la sua guida il titolo di Apple ha più che raddopppiato il valore in Borsa, ma l'azienda, secondo gli analisti ha innovato poco: l'unico vero prodotto nuovo lanciato durante la sua gestione è stato l'iWatch. Tim Cook non è tra i manager più pagati al mondo (se si considera il fisso): lo stipendio è di circa due milioni di dollari all'anno più i bonus. Grazie ai bonus e ai risultati finanziari dopo i primi 5 anni ha ricevuto un pacchetto azionario di un valore di oltre 100 milioni di dollari.

Prima di entrare in Apple, Tim Cook ha lavorato in Compaq e ha trascorso 12 anni in IBM ricoprendo incarichi nel comparto della distribuzione di pc per Stati Uniti e America Latina.

Cook ha conseguito un M.B.A. alla Duke University e una laurea in ingegneria industriale alla Auburn University. Nel 2014 durante un'intervista pubblicata da Businessweek ha fatto coming out : "Sono fiero di essere gay, ingegnere, amante della natura, maniaco del fitness, figlio del sud, fanatico dello sport e zio". Attivo nella filantropia, ha dichiarato che donerà le sue fortune in beneficenza.

Ultimo aggiornamento 31 agosto 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Timothy Donald Cook | TIM | Isole Cook | Stati Uniti d'America | Compaq | IBM | Steve Jobs | Borsa Valori | Auburn University | Apple | Chief Operating Officer |

Ultime notizie su Tim Cook

    La sostenibilità dei media

    Il forte ritardo dell'Italia nel raggiungimento degli obiettivi della sostenibilità sui quali si era a suo tempo impegnata adottando l'Agenda 2030 dell'Onu, dimostrato dal rapporto ASviS 2019, non è un'eccezione in giro per il mondo. Sono purtroppo eccezionali i paesi che riescono a implementare le loro policy in sincronia con la roadmap delle Nazioni Unite. Tuttavia l'instabilità climatica, sociale ed economica che l'umanità nel prossimo decennio può affrontare o subire è una realtà che non si ...

    – Luca De Biase

    Tim Cook a Firenze: combattere le fake news fa bene alla libertà

    Il ceo di Apple è intervenuto al Teatro Odeon a Firenze davanti a una platea di studenti partecipanti alla nuova edizione del progetto «Il Quotidiano in classe» dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori presieduto da Andrea Ceccherini

    – dal nostro inviato Andrea Biondi

    Il ceo di Apple Cook torna a Firenze per l'Osservatorio permanente giovani-editori

    Sarà l'ad del colosso californiano l'ospite con cui Andrea Ceccherini, presidente dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori, inaugurerà il 3 ottobre la ventesima edizione del progetto «Il Quotidiano in Classe»: un'iniziativa di media literacy, scrive l'osservatorio, per «elevare il pensiero critico dei giovani»

    St in evidenza dopo la presentazione del nuovo iPhone 11

    Il successo dei prodotti di Apple è fondamentale per il gruppo italo-francese visto che la casa di Cupertino è il primo cliente dell'azienda italo-francese. Gli analisti sono tuttavia preoccupati per il prezzo ridotto del nuovo melatelefonino

    – di Eleonora MIcheli

    Apple presenta gli iPhone 11 e altro: ecco tutte le attese e l'uscita in Italia

    E' il giorno dei nuovi iPhone. L'attesa è finita, e a Cupertino è tutto pronto per svelare la nuova gamma di smartphone che, con molta probabilità, prenderà il nome di iPhone 11 (leggi qui l'articolo aggiornato). A poche ore dal keynote che vedrà Tim Cook sul palco, le indiscrezioni che circolano su

    – di Biagio Simonetta

    Perché i profitti sono la vera responsabilità sociale dell'impresa

    Ha dato il via ad un ampio dibattito la dichiarazione della Business Roundtable - l'associazione che riunisce i maggiori CEO americani - sui fini dell'impresa privata. Le firme sono molte e di altissimo livello. Da Tim Cook a Mary Barra e Jeff Bezos solo per fare alcuni esempi. Subito si è innescato un tam tam globale sul superamento della cosiddetta dottrina di Chicago. Non contano solo i profitti, ma anche il benessere degli stakeholder. Senonché, leggendo il documento si rimane abbastanza de...

    – Francesco Bruno

1-10 di 693 risultati